Forum

Notifiche
Cancella tutti

Ossidazione glucosio e acidi grassi  

Pagina 1 / 2
 

luiss
(@luiss)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 295
09/11/2015 10:38 pm  

differenze,vantaggi dell'uno o dell'altro,situazioni in cui prevale uno o l'altro etc.....
Ieri ho chiesto delucidazioni ma non mi bastano,mi piacerebbe che chi ne sa di più sviscerasse per bene l'argomento mettendo a disposizione tutte le proprie conoscenze.
A voi......


Quota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9772
10/11/2015 12:50 am  

Una delle domande più interessanti degli ultimi anni 😀
Come è noto il cervello preferisce ossidare il glucosio, il perché di questo si evince bene qui http://www.nature.com/jcbfm/journal/v33/n10/full/jcbfm2013128a.html in quanto ossidare acidi grassi sembra evolutivamente uno svantaggio, meno efficienti e più scarto.
Per il resto e per non dire cazzate, visto che entriamo nel campo della biologia stretta, mi ripasso gli argomenti... e ci aggiorniamo appena ho tempo.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
nataku
(@nataku)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 2354
10/11/2015 8:07 am  

le differenze tra un grasso e uno zucchero sono a livello chimico, e il grasso ha piu energia nei suoi legami, quindi a livello evoluzionistico viene usato come stock per momenti di utilità.

*Un acido grasso a 14 atomi di carbonio subisce 6 processi beta-ossidativi e produce 7 acetati.
1)Dalle 6 beta ossidazioni si producono 6FADH2 e 6 NADH.
2) Dalla ossidazone dei 7 acetati nel ciclo di Krebs si producono 21NADH (3 per ogni acetato) e 7FADH2 (1 per ogni acetato).
3) In più si producono 7 GTP analoghi dell'ATP nel ciclo di Krebs per l'idrolisi del succinil-CoA
Alla catena respiratoria per ogni NADH ossidato si liberano 3 moli di ATP e per ogni FADH2 se ne liberano 2. Per cui facendo la somma avremo 13FADH2 e 27NADH che daranno quindi, alla catena respiratoria rispettivamente 26 moli di ATP dai FADH2 e 54 dai NADH. Totale 80 moli di ATP alle quali vanno sommate le 7 del GTP
Bilancio finale: 87 ATP

**Un acido grasso a 16 atomi di carbonio subisce 7 processi beta-ossidativi e produce 8 acetati.
1)Dalle 7 beta ossidazioni si producono 7 FADH2 e 7 NADH.
2) Dalla ossidazone degli 8 acetati nel ciclo di Krebs si producono 24 NADH (3 per ogni acetato) e 8 FADH2 (1 per ogni acetato).
3) In più si producono 8 GTP analoghi dell'ATP nel ciclo di Krebs per l'idrolisi del succinil-CoA
Alla catena respiratoria per ogni NADH ossidato si liberano 3 moli di ATP e per ogni FADH2 se ne liberano 2. Per cui facendo la somma avremo 15 FADH2 e 31NADH che daranno quindi, alla catena respiratoria rispettivamente 30 moli di ATP dai FADH2 e 93 dai NADH. Totale 123 moli di ATP alle quali vanno sommate le 8 del GTP
Bilancio finale: 131 ATP

*l'ossidazione del glucosio produce 38 molecole di ATP.

*la demolizione anaerobica del glucosio produca solo due molecole di ATP

insomma è evidente, chi piu energia, ma è anche evidente la velocita di utilizzo.


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 912
10/11/2015 9:32 am  

Bravo luiss bella questione! Sul libro di Kate Deering, c'è scritto: "grassi e proteine producono meno ATP (energia) e meno anidride carbonica (CO2).
CO2 agisce come antiossidante nel nostro corpo, diminuendo i danni dello stress ossidativo.
Ma dal post di @"nataku" ho capito che questo è sbagliato o troppo semplicistico?
Inoltre il glucosio è necessario nella detossificazione del fegato ed aiuta quest'ultimo nella conversione del T4 in T3.


RispondiQuota
nataku
(@nataku)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 2354
10/11/2015 9:56 am  

non è sbagliato, un processo piu lungo e meno efficente...

un acido grasso a 14 carboni deve fare 6 beta ossidazioni; produce + atp ma è un processo piu lento...
e piu diventa lunga la catena del grasso piu ne deve fare;

EDIT: gli mct la B ossidazione la fanno ma entrano direttamente nel mitocondrio non passando per il legame con la carnitina, e non devono essere digeriti dalla bile


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
10/11/2015 1:46 pm  

anche qui domanda che richiederebbe dei trattati
ci sono dei blog o autori che hanno speso la vita dietro a questa domanda. ad esempio la frase introduttiva di questo blog di un ricercatore situato a Londra http://high-fat-nutrition.blogspot.it/ è "YOU NEED TO GET CALORIES FROM SOMEWHERE, SHOULD IT BE FROM CARBOHYDRATE OR FAT?"
alcuni acidi grassi vengono metabolizzati più facilmente del glucosio; ed alcuni autori, come Ray Peat, hanno associato l'ossidazione del glucosio ad uno stato di minore stress, e maggiore salute


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9772
10/11/2015 11:26 pm  

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9772
08/12/2015 3:37 pm  

Per non farla cadere nel dimenticatoio... non abbiamo ancora risposto alla domanda di inizio discussione ma lo tengo sempre a mente....

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
nataku
(@nataku)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 2354
08/12/2015 3:59 pm  

la risposta la ho sul libro di biochimica, ma sono diversi capitoli interi....
difficile riassumerla, ci sono implicati molti enzimi, molti fattori che si limitano o stimolano in base alle concentrazioni al ph alla molecola a tutto....


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9772
08/12/2015 4:07 pm  

Il problema è quello, leggere tutto, amalgamare/integrare/aggiornare con le proprie conoscenze, fare un riassunto terra terra per tutti, cioè la sola dimostrazione che hai capito l'argomento e sai di quello che parli 😀
Ma va fatto perché è una cosa utile e interessante, non è da tutti assimilare freddi concetti sui libri accademici, più che altro la voglia ed il tempo di farlo.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
nataku
(@nataku)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 2354
09/12/2015 5:17 pm  

allora basta leggere peat, che seppur difficile da capire, è l'esatto riassunto della biochimica...

la risposta la abbiamo gia, pensiamo di nn averla, xche nn la capiamo 😐

la betaossidazione tende ad avvenire come risposta ormonale a un calo glicemico (rapporto glucagone insulina) oppure sotto stimolo adrenale, oppure per mancanza di piruvato

per il resto è tutto piu "semplice" con i carbo...


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
29/08/2017 10:35 pm  

Una domanda sull'ossidazione dei grassi:
Per spiumare la gallina devo metterla in acqua bollente per circa 1-2 minuti circa per fare aprire i pori e riuscire a togliere le piume più facilmente.
La carne dentro rimane cruda. Ma la pelle è semi cotta. Secondo voi i grassi in essa contenuta sono ossidati e quindi dannosi?


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
30/08/2017 8:38 pm  

Nessuno sa rispondermi?


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
31/08/2017 12:36 am  

http://lanotadeldietologo.blogspot.co.id/2017/01/la-cottura-dei-grassi.html?m=1

" .......Tuttavia, la stessa alterazione
si verifica assai più rapidamente tanto più
alta è la temperatura di riscaldamento del
grasso. Già sopra i 100°C gli acidi grassi,
più facilmente quelli insaturi, iniziano a
modificarsi, a formare i lipoperossidi,
sostanze pericolose che diventano
quantitativamente rilevanti quando la
temperatura si avvicina ai 200°C. Oltre i
200°C inizia la formazione dei termopolimeri,
che sono sicuramente tossici per fegato e
reni......."


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
31/08/2017 10:46 am  

Grazie dell'informazione. Molto interessante!
L'acqua in cui immergo la gallina con ancora le piume per 1-2 minuti è sui 90 gradi.
Secondo voi posso stare tranquilla e mangiare anche la pelle?


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
31/08/2017 2:34 pm  

come fai a preoccuparti di una scaldatina alla gallina e non al tuo fabbisogno energetico giornaliero...
Dei grassi ossidati devono preoccuparsi le persone che mangiano fritti tutti i giorni


RispondiQuota
Pagina 1 / 2