Forum

Notifiche
Cancella tutti

Per chi si vuole cimentare  

 

gianlnicc
(@gianlnicc)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 686
29/02/2012 11:49 am  

http://smartlifting.org/2012/02/27/smart-writing-paleo-contest/

Evidentemente IronPaolo si è imbattuto in una qualche discussione...

per qualcuno
è il momento buono per esporre, in maniera razionale, il proprio paleo-pensiero.

Io sono un sostenitore del pensiero anarco-individualista quindi potrei farlo solo in maniera molto critica.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


Quota
biker40
(@biker40)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 544
29/02/2012 12:55 pm  

IronPaolo se si vuole confrontare viene lui qui.

Può leggere quello che vuole sulla paleo ma se non approfondisce sulla propria pellaccia...

Ciao.


RispondiQuota
gianlnicc
(@gianlnicc)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 686
29/02/2012 1:00 pm  

Non è un confronto, se hai argomenti li esponi in un articolo, altrimenti continui con i forum.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
29/02/2012 1:10 pm  

per qualcuno
è il momento buono per esporre, in maniera razionale, il proprio paleo-pensiero.

E a che scopo?
Questo "convegno" avrebbe senso solo se fatto da scienziati "di varie correnti di pensiero" e da persone che lo stanno sperimentando al 100% sulla propria pelle e per un tempo ragionevole. Chi non appartiene a queste categorie, a parer mio, dovrebbe rimanere semplice spettatore perché con il loro "chiacchiericcio da bar", dettato da convinzioni ed emozioni personali, insieme alle paleo-cazzate dei vari "pseudoguru", non fanno bene e non fanno di sicuro evolvere la paleodieta... aggiungiamoci anche il ridicolissimo nome (dieta paleo :asd: ) che hanno messo a questo regime alimentare... che gran pasticcio che ne è venuto fuori... e la credibilità va a farsi benedire... 🙁

Questa pappardella l'ho scritta anche in un altro forum ed è il mio punto di vista su paleo dieta e Bodybuilding:
Io da circa 7 mesi (ora quasi 8) sto seguendo la "paleo dieta" . La mia fonte è Robb Wolf (biochimico allievo del dr. Cordain). Non mangio cereali di nessun tipo, niente legumi e ne latticini.
Con la mia esperienza posso dire apertamente che non è una dieta adatta allo sviluppo di grosse masse muscolari ma è perfetta, almeno nella mio caso/famiglia, per mantenere la salute e per ottenere un fisico atletico, forte e asciutto... fisiologicamente "perfetto"...
Guardando le attuali popolazioni di cacciatori raccoglitori (vedi per esempio gli aborigeni Australiani) Vi accorgerete che nessuno ha il fisico eccessivamente sviluppato. Questo fatto mi ha convito che l'ipertrofia, come la intendiamo/desideriamo noi bodybuilder, non è una condizione "fisiologicamente" normale. Quindi essendo il nostro fine innaturale, per ottenerlo dobbiamo andare contro natura e ingerire anche degli alimenti non idonei alla nostra natura... (vedi aggiunta di riso e integratori vari da Tozzi ai certi suoi atleti) un po' come fanno gli allevatori, che per aumentare la massa delle proprie bestie erbivore, le ingozzano di mangimi a base di certe sostanze che in natura non mangerebbero (vedi cereali, farine animali, legumi, ormoni, etc). Tutte queste sostanze a cui il nostro genoma non è abituato ci fanno ammalare come pure le bestie da allevamento, non mangiando come madre natura ha disposto, si ammalano.
Quindi ricapitolando e scusando la ripetizione: Il punto è che la paleo dieta NON è adatta per fare massa... gli aborigeni Australiani ne sono un esempio lampante! La "paleodieta" non è una "semplice dieta... una delle tante... bensì è l'alimentazione adatta al nostro genoma... come lo è l'erba per la mucca... punto!
L'estrema ipertrofia desiderata dalla maggioranza dei bodybuilder è innaturale... quindi per ottenerla bisogna alimentarsi in modo innaturale... farmaci compresi!

Ciao:-)

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
gianlnicc
(@gianlnicc)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 686
29/02/2012 1:20 pm  

Fabietto,
concordo con quanto dici, l'ipertrofia non funzionale è assolutamente inutile.

Ma non capisco la tua obiezione, IronPaolo offre visibilità a chi sa esporre un punto di vista in maniera, perlomeno, "decente".
Visto che ci sono elementi umani che riempiono pagine e pagine di discussioni sul tema paleo o non paleo, magari si potrebbe metter da parte il chiacchericcio da bar fatto sopratutto di scontri e screzi e provare a scrivere qualcosa che mostri un minimo di coerenza e di base scientifica (per quanto possibile ad un semplice appassionato, perché questo siamo).

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
29/02/2012 1:26 pm  

e provare a scrivere qualcosa che mostri un minimo di coerenza e di base scientifica (per quanto possibile ad un semplice appassionato, perché questo siamo).

Per questo basta e avanza la letteratura... Ci sono i libri scritti da gli scienziati che la stanno stra-studiando e sperimentando... come fonte (Cordain, Wolf, etc.)! Internet è un'arma a doppio taglio e il "semplice appassionato" rischia, in questa giungla di informazioni/disinformazioni, di prendere delle cantonate pazzesche e di contribuire, anche se in buona fede, nel far sbagliare anche il prossimo... come ho fatto io con l'Ehretismo... per intenderci!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
gianlnicc
(@gianlnicc)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 686
29/02/2012 1:45 pm  

Fabietto,
non capisco, non è che quando qualcuno scrive un articolo parte da una verità acquisita. Si fanno ipotesi, si testano, si leggono i risultati, si fanno altre ipotesi ecc..
Il livello di approfondimento di un argomento dipende dalla cultura di chi affronta l'argomento.
Noi siamo appassionati e leggiamo libri o ascoltiamo le teoria di appassionati, e confrontiamo le loro ipotesi con la realtà che ci circonda.
Per quanto mi riguarda gli appassionati sono ovunque: Cordain è un appassionato di antropologia e antropologia culturale, Robb Wolf è un appassionato di nutrizionismo (scienza della nutrizione), Ehret era appassionato di salute(?)...
La nostra capacità di separare le stronzate dalle non-stronzate è l'unica cosa che fa la differenza... sempre!

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
29/02/2012 2:30 pm  

La nostra capacità di separare le stronzate dalle non-stronzate è l'unica cosa che fa la differenza... sempre!

Questa capacità di discernimento, per niente semplice, Ti pare roba da poco o... qualità comune? Scusa la provocazione: cosa ti fa pensare di possedere questa qualità? Sappi che ti invidio: almeno io penso ancora di non averla: fino ad ora per rendermi conto della validità o meno ci ho dovuto sbattere per bene il muso nelle varie teorie! Le scornate peggiori, non solo nell'alimentazione, le ho prese, sempre, seguendo dei semplici appassionati...! Cosa che Invece non è mai accaduta ogni volta che ho seguito degli "appassionati professionisti" vedi, per esempio, la dr. Luciana Baroni o il dr. Luciano Proietti per la scelta vegana o il dr. Filippo Ongaro per la nutrigenomica e adesso Wolf per la dieta paleo. Però, ripeto, ho dovuto sempre sperimentare di persona, nella buona e nella cattiva sorte...

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9778
29/02/2012 3:19 pm  

IronPaolo dimostra di essere una persona comunque umile e pronta a cambiare opinione, se ne ravvede il caso, senza chiusure mentali.
E' una opportunità che va colta secondo me, di certo non penso venga lui qui, anche il piacere di farci pubblicità sfruttando il suo nome sarebbe troppa 😀
Essendo io di base un sostenitore paleo, ma essendo nella pratica un paleo-derivato, alla stregua di un fork software, non potrei intervenire come sostegno di fondatezza alla paleodieta.
Sono un contaminato, e per i puristi della paleo la mia testimonianza è fiacca, dando appigli per mettere in discussione la mia esperienza paleo.
IronPaolo probabilmente si è imbattuto spesso in paranoici complottisti visto che parla di ripulire la paleo dalle cazzate che spesso legge.
Non essendo questo un sito a tema specifico paleo(nel caso vi rimando a Tozzi), non mi interessa, sinceramente, fare proseliti per divulgare il verbo Paleo. Anche perchè qua ci sono persone per così dire miste e come gianlnicc sono contemporaneamente un sostenitore del pensiero anarco-individualista alimentare ma ribadisco che l'occasione non va sprecata e da spettatore passivo leggerei volentieri un dibattito paleo con IronPaolo.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
29/02/2012 3:40 pm  

Appena trovo la voglia di scrivere una mail completa gliela mando, anche perchè su alcuni punti sono d'accordo con lui e penso che lui sarebbe d'accordo con quanto dice fabietto. Almeno così emergono i punti dove non c'è accordo (che saranno: il glutine è dannoso? le lectine fanno male? troppi carbo possono danneggiarci? i latticini sono idonei a una sana alimentazione? e cose simili...) e potrebbe davvero essere un occasione di approfondimento. Magari dei 46 studi sulla paleodieta che ha letto ce n'è qualcuno che a noi manca, inoltre non è sempre detto che persone con idee diverse dalle nostre non possano aiutarci a comprendere qualcosa, anzi è proprio nel confronto che si approfondisce la propria conoscenza, se io me ne stessi sempre a parlare con persone che fanno la paleo potrei non notare quelle che per me sono cose fondamentali da sapere, ovvero: quante pro mangiavano gli avi? è conveniente a livello metabolico, sul lungo periodo, ricavare energia dalle proteine? O il sistema funzionerebbe meglio mangiando carbo e grassi a scopo energetico? Il fabbisogno di carbo è per tutti identico? Tutti possono seguire la paleo mangiando liberamente o qualcuno deve buttare un occhio alle calorie? Che tipi di carboidrati mangiavano? In particolare ho seri dubbi su quanto dice Cianti dello stoccare le proteine (prendendo come studio di riferimento uno studio fatto su delle signore sedentarie, probabilmente in grave deficit proteico, e comunque alimentate con 1,7g/kg di pro), ecco l'articolo: http://www.olympian.it/on/44_3.cfm
Io non gli scriverò da praticante di paleodieta, ho lo stesso problema di tropico: sono un contaminato, ma tenterò di discutere su alcuni temi che mi fanno ritenere la paleo migliore rispetto ad un altra dieta, sempre se troverò la voglia di scrivere una bella mail 🙂


RispondiQuota
biker40
(@biker40)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 544
29/02/2012 4:13 pm  

Non capisco lo scopo di convincere sto tizio... Sembra sia il prof. Calabrese.
Proprio non lo capisco. Io non scrivo proprio nulla. Quanto avevo da dire l'ho detto e se ha scritto quell'articolo probabilmente l'ha anche letto.
Ho detto cose banali e condivisibili da tutte le persone dotate di un minimo di logica.
Saluti.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9778
29/02/2012 4:19 pm  

Più che convincerlo mi piacerebbe vedere che ne esce fuori, potrebbero nascere spunti interessanti e potrebbe decidere pure di provare una Paleo, chissà. Ma a parte Muso vedo che siamo tutti timidi :asd:

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
29/02/2012 5:18 pm  

Esatto io non voglio convincere nessuno, anzi spero partecipi alla discussione un biologo che scriveva sempre nei commenti del suo blog e campione italiano di PL, tal Francesco Pellizza, i cui commenti erano molto interessanti. Alcuni articoli sempre suoi si possono leggere nel sito dell'accademia italiana della forza.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
01/03/2012 2:40 pm  

OT: So che farò una pessima figura con questo mio post ma... me ne frego altamente! Prima di sparare a zero sulla presunta salubrità o insalubrità dei vaccini consiglio a tutti, specialmente a chi è genitore, la lettura di questo semplice libro scritto, dal dr. Eugenio Serravalle (pediatra) , in maniera documentata, obbiettiva e razionale... nulla di complottistico!
Proprio perché viviamo in tempi migliori (come igiene, sanità, alimentazione e cultura) possiamo permetterci di evitare certi, NON privi di rischi, trattamenti sanitari...
Consiglio anche di riflettere sull'esistenza di un indennizzo per danni da vaccinazione (Legge 210/92) e di ritenersi fortunati per non averne usufruito!
Fine OT

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota