Forum

Notifiche
Cancella tutti

Quanti grammi di carboidrati al giorno?  

Pagina 5 / 5

Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9808
 

Chris Masterjohn ha fatto storcere il naso ad un po' di persone perché il sito di Weston A.Price è seguito perlopiù da sostenitori di diete ancestrali

Perché abbiamo bisogno di carboidrati
https://www.westonaprice.org/health-topics/abcs-of-nutrition/why-we-need-carbs/

Leggetelo perché è interessante, spazia in maniera chiara su più argomenti che potrebbero rispondere anche a quesiti sorti su questa attuale discussione https://www.mangiaconsapevole.com/forum/T-LA-DIETA-IDEALE-A-OGNUNO-LA-SUA-DISCUTIAMONE.html

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

Molto interessante anche se ci sono una valanga di forse. 100 grammi e anche poco più di carboidrati, con frutta, verdura, qualche patata americana e quelli contenuti naturalmente nella carne, nelle uova, nelle noci, nelle mandorle,  non sono difficili da ottenere mangiando in maniera evoluzionistica. Nell'articolo si suppone che la carenza di carboidrati possa incidere negativamente sugli ormoni sessuali. Problemi di libido e di erezione per fortuna non ne ho e posso garantire che attualmente, a quasi 42 anni, come potenza, anche come quantità e getto di sperma, sono ancora come quando ne avevo 20 di anni. Gli esami per gli ormoni sessuali non gli ho mai fatti. Sarebbe stato interessante conoscere i precedenti livelli di quando mangiavo molti carboidrati, per poterli comparare con gli attuali. Sarebbe interessante conoscerli perché la potenza sessuale e l'eccitazione non dipendono solo dal testosterone. Questo è evidente nelle donne e sopratutto nei transessuali che conservano la capacità erettiva anche sotto estrogeni sintetici. La tiroide, almeno da quello che dice il termometro, è ancora in forma. Nessuna dieta che ho fatto fino ad adesso è riuscita fortunatamente a sballarmela.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Secondo me una dieta low-carb ha due problemi, almeno per quanto ho potuto leggere in giro, di certo non ho studiato su libri di medicina, però non si è ancora ben capito se siano veramente problemi:
1 - I bifidi a zero: però i cacciatori raccoglitori come gli Hunza non ne hanno ma stanno da dio, quindi non si capisce bene se siano proprio indispensabili a questo punto;
2 - La tiroide potrebbe soffrire: a quanto pare dopo aver letto molto in giro, 20 gr al giorno dovrebbero essere sufficienti per mantenerla in salute, anche perché pare che meno cereali si mangino e meno carboidrati servano per mantenere un corretto funzionamento della tiroide, la frutta invece va bene sempre e comunque, senza esagerare.

PS: Masterjohn è fantastico, la Fondazione anche, io apprezzo veramente tanto i loro lavori, consiglio di mettere il like alla pagina facebook di Chris se non lo avete ancora fatto, posta sempre studi e analisi interessanti.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Il Dott. Perucci (medico evolutivo), che ha aiutato veramente tante persone a ritrovare la salute dalle più svariate problematiche anche gravose, sul suo forum, nel 2014 interviene così alla domanda di un utente che sul forum di Jaminet lesse di possibili complicanze di ipotiroidismo delle diete low-carb sul lungo periodo:

E se invece di alterare la funzionalità tiroidea la riportasse alla norma?
In fondo i valori considerati normali sono basati sulla media di una popolazione che non si alimenta certamente con una dieta low carb.
Come ribadiva Rosedale ad Atlanta, le popolazioni più longeve hanno valori tiroidei relativamente bassi.
Come ho ripetuto molte volte, più che ad una low carb a tutti i costi (chetogenica, ecc.) quella cui bisogna puntare è una dieta a carboidrati personalizzati.
Cioè, è necessario identificare, e poi tenersi a una distanza di sicurezza, le dosi che sono ben tollerate.
I danni provocati da un eccesso relativo (a quel soggetto) di carboidrati sono nettamente superiori a quelli di un ipotetico ipotiroidismo.
I sintomi di fame e stanchezza, se la dieta è stata correttamente personalizzata, sono transitori e durano fintanto che l'organismo si è affrancato dalla dipendenza innaturale dai carboidrati cui è stato costretto per decenni.
In chi tollera dosi di carboidrati superiori ai 60 grammi al giorno, quei sintomi non si presentano nemmeno.
Nessuno dei numerosi medici che hanno curato pazienti veri con diete davvero low carb per decenni (gli unici di cui mi fidi davvero) ha mai segnalato problemi relativi alla tiroide attribuibili alla dieta.
Mentre sui benefici di una dieta a contenuto di carboidrati ridotto (o molto ridotto, in base alle esigenze) non dovrebbe esserci più discussone, stando alla scienza disponibile al momento.
Il libro di Taubes che ho appena finito di tradurre scioglierà ogni dubbio sulla scorta di una imponente mole di dati scientifici.
DRPERUCCI

Messaggi: 43853
Iscritto il: 08/11/2002, 20:25
Località: Italy

Link per approfondimenti: http://forum.drperucci.it/viewtopic.php?f=16&t=16542


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Il Dott. Luchi (medico evolutivo), commenta così la questione nel suo gruppo Facebook “Tiroide Approccio Evolutivo”:

Mangiare cibi con pochi carboidrati deprime la tiroide? Questa é una credenza che é diffusa tra i malati di tiroide e tra gli appassionati di medicina olistica e funzionale.
I riscontri in letteratura scientifica? Zero.
Di circa 350 casi riportati in letteratura nessuno ha sviluppato ipotiroidismo dopo diete con meno di 40 grammi di carboidrati al giorno.
La spiegazione alternativa del calo del T3? La maggiore sensibilità all'ormone tiroideo dopo certe diete chetogeniche. La spiegazione ha un senso. Infatti anche l'insulina diminuisce dopo una restrizione di carboidrati a causa di una maggiore sensibilità al suo effetto.
Questi dati non significano che io auspichi diete di questo tipo, ma semplicemente che ritenga opportuno valutare caso per caso la risposta individuale ad una alimentazione povera di carboidrati.

Cita poi questo link che però non funziona: http://www.ketothrive.com/nutrition/does-your-thyroid-need-dietary-carbs/#more-212

Edit (in un altro post scrive le stesse cose citando questo, premetto che non l’ho letto, lo leggerò più tardi): http://blog.virtahealth.com/does-your-thyroid-need-dietary-carbohydrates/

Edit2: ho letto ora, a quanto pare dopo aver letto tutti, hanno le proprie ragioni. Rimango molto scettico che una mancanza di carboidrati porti ad eventuale ipotiroidismo quindi rimango sostanzialmente della mia.
La mia forte intolleranza al carboidrato non mi permette di mangiarne grandi quantità, meno ne mangio e meglio mi sento. Forse un soggetto sano che tollera bene il carboidrato e non eccede, può avere benefici ma io rimango scettico anche su questo punto.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9808
 

Ci sono passato anni fa su questi argomenti, sulla carta tutti validi, sul piano logico pure, ma niente, il mio metabolismo ha bisogno di carboidrati, anzi più ne metto più sembro stare meglio (sempre se abbasso i grassi di conseguenza). Se questo mi porterà conseguenze in futuro non posso saperlo ora.
Il contrario di molti di voi insomma... quindi ormai le teorie evoluzionistiche mi limito a osservarle passivamente, so che non sono andate bene, anzi se possibile mi hanno risolto dei problemi facendomene venire altri (vedasi prostata).
Per assurdo, il primo mese di ehretismo stavo molto meglio che in paleo, poi quella dieta fortemente sbilanciata sulla mancanza di proteine nobili è stata il punto più basso della mia vita salutistica, ma sto divagando.

Comunque queste quote di carboidrati che si aggirano entro i 100g mi fanno un po' ridere, come se sforando i 60 o gli 80g (perché visti gli studi xyz) scatti la malattia.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Non so, io se eri intollerante al lattosio (come hai scritto) un pensierino sulla SIBO ce lo farei, il fatto che continui a nutrirli con amidi e zuccheri secondo me non è positivo. Poi non so, se ti trovi bene è giusto che continui così, però è una patologia veramente diffusissima ormai.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9808
 

Ho detto lattosio perché presumevo fosse quello in quanto come scritto altre volte in passato, sospesi il latte da ragazzo perché poi mi toccava correre al bagno.
Sì mi trovo bene e credimi ho fatto già molte prove sul mio corpo, oltre il lecito, poi ogni qualvolta leggevo cose nuove pensavo di aver capito tutto, in realtà erano tutte notizie frammentarie senza una coesione biologica, molti sintomi scambiati per cause. L'origine del mio male era il metabolismo andato a puttane, semplice, tiroide bassa = miliardi problemi secondari, intestino compreso. Il glutine l'ho tolto perché l'unico ( e dico poco) problema erano le cattive digestioni e la perenne nausea con sporadico vomito). Ma torniamo in topic.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1946
 

Per ora un frutto, verdure, 300g carne o pesce  al giorno quanto glucosio sarà?


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1946
 

per voi che percentuali di grassi proteine carboidrati sono in una dieta normale? 


RispondiQuota
Pagina 5 / 5