Forum

Notifiche
Cancella tutti

Sindrome da Fatica Cronica (Chronic Fatigue Syndrome, sigla CFS )  

Pagina 2 / 2

digeridoo
(@digeridoo)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 442
 

non le chiamerei "sensazioni soggettive", la stanchezza è oggettiva ...

Certo, non lo metto in dubbio. In realtà con "sensazione soggettiva di stanchezza" mi riferivo al qualia della stanchezza, ma non volevo utilizzare un termine troppo tecnico.
Insomma, come chiedersi cosa prova il pipistrello quando "vede" l'ecolocazione...comunque, scusa la divagazione, di sicuro un pippone sulla filosofia della mente dei vermi in letargo mi rendo conto che non aiuta a risolvere il problema 🙂


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1356
 

The "treatment" for intracellular fatigue consists of normalizing thyroid and steroid metabolism, and eating a diet including fruit juice, milk, some eggs or liver, and gelatin, assuring adequate calcium, potassium sodium, and magnesium, and using supplements of niacin-amide, aspirin, and carbon dioxide when necessary. Simply increasing carbon dioxide decreases lactic acid and ammonia, increases GABA (the sleep improving nerve inhibitor), and regulates mineral and water disposition.

Ray Peat: "Fatigue, aging and recuperation"


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 2495
Topic starter  

boh, non saprei Bloomberg, ma secondo me è più complicato il problema...
per ora il protocollo di Sinatra che punta sul Ribosio e compagnia bella, per me è bocciato


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1356
 

Questo è solo l'epilogo di un articolo in cui spiega i meccanismi nel dettaglio (dal suo punto di vista ovviamente)
E secondo me la questione sta proprio lì, inutile puntare sull'ultimo integratore di turno se mancano i nutrienti principali alle cellule


RispondiQuota
lawero
(@lawero)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 118
 

Secondo me molte volte guardare questi problemi cosi ampi dal pusto di vista di nutrienti è limitante e anche un po allopatico.
Condivido questo

Le cause della CFS per quel che ne so vengono attribuite, a seconda del teorico, o a infezioni batteriche/virali oppure a troppe sostanza chimiche nel corpo, come ad esempio il piombo, provenienti da alimenti o inquinamento ambientale. Ci sono poi teorici che sostengono che la CFS sarebbe semplicemente una conseguenza di forti periodi di stress, in cui un equilibrio viene meno.

Ovvio che se il problema è di tipo nutrizionale si risolve con i nutrienti 😀


RispondiQuota
digeridoo
(@digeridoo)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 442
 

Secondo me molte volte guardare questi problemi cosi ampi dal pusto di vista di nutrienti è limitante e anche un po allopatico.

Condivido. Spesso ci si sofferma troppo sull'alimentazione. La libido ad esempio, io prima di tutto mi farei qualche domanda sul partner, poi sullo stress. Ok che dipende anche dall'alimentazione, ma riflette l'impostazione mentale in cui il 90% dei nostri problemi derivano dal cibo.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9805
 

Cambio metabolico può portare alla sindrome da stanchezza cronica
La sindrome da stanchezza cronica sembra essere causata da cambiamenti nel metabolismo corporeo
https://www.newscientist.com/article/2121162-metabolic-switch-may-bring-on-chronic-fatigue-syndrome
https://insight.jci.org/articles/view/89376

[...]le cellule delle persone con CFS non forniscono più energia dallo zucchero come al solito, e iniziano a fare affidamento su combustibili a più basso rendimento, come gli acidi grassi e gli amminoacidi. Questo genere di interruttore metabolico produce lattato, che può causare dolore quando si accumula nei muscoli.
Insieme, questo spiegherebbe sia la mancanza di energia sia perché anche del lieve esercizio può essere faticoso e doloroso.

[...]Entrambi i sessi hanno alti livelli di diversi enzimi noti per sopprimere la piruvato deidrogenasi (PDH), un enzima essenziale per lo spostamento di carboidrati e zuccheri nei mitocondri di una cellula - un passo fondamentale per sfruttare pienamente zucchero per l'energia.

[...]In linea di massima, pensiamo che sia un problema con il metabolismo degli zuccheri in generale."
Il risultato non è dissimile dall'inedia (starvation), dice Armstrong. "Quando le persone si trovano ad affrontare la fame, il corpo usa gli aminoacidi e acidi grassi per alimentare l'energia per la maggior parte delle cellule del corpo, per mantenere i livelli di glucosio di vitale importanza per il cervello e muscoli più in alto possibile."


Molto Peaty.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
lawero
(@lawero)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 118
 

penso sia certamente una possibile causa di una %.


RispondiQuota
tyd
 tyd
(@tyd)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 12
 

a me questo interessa moltissimo visto che sono sicuro di esserne affetto.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9805
 

La stanchezza surrenale non esiste: una revisione sistematica
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4997656/   2016
traduzione google

contesto
Il termine “stanchezza surrenali” ( “AF”) è stata utilizzata da alcuni medici, operatori sanitari, e dei media generale per descrivere una presunta condizione causata dall'esposizione cronica a situazioni stressanti. Nonostante questo, “AF” non è stata riconosciuta da una società di Endocrinologia, che affermano non ci sono prove difficile per l'esistenza. L'obiettivo di questa revisione sistematica è di verificare se vi sia prova per “AF”.
metodi
Una ricerca sistematica è stata effettuata a PubMed, MEDLINE (Ebsco) ei database Cochrane, fin dall'inizio dei dati fino a 22 aprile 2016. Ha Cercato parole chiave erano: “surrene” + “fatica”, “surrene” + “burnout”, “ surrenale”+‘esaurimento’,‘hypoadrenia’,‘burnout’+‘cortisolo’,‘fatica’+‘cortisolo’,‘clinica’+‘burnout’,‘cortisolo’+‘vitalility’,‘surrene’+‘vitalità’ , e “cortisolo” + “esaurimento”. Criteri di ammissibilità sono: (1) articoli scritti in inglese, (2) profilo cortisolo e affaticamento o energia status outcome primario, (3) eseguite prove per valutare l'asse surrenale, (4) l'assenza di influenza della terapia con corticosteroidi, e ( 5) assenza di malattie confondenti. Tipo di questionario ai soggetti affaticati distinte, popolazione studiata, test effettuati studi selezionati sono stati analizzati.
risultati
Da 3.470 articoli trovati, 58 studi soddisfatto i criteri: 33 sono stati effettuati in soggetti sani, e 25 in pazienti sintomatici. Gli esami più valutati sono stati “diretto Awakening cortisolo” (n = 29), “Il cortisolo Awakening risposta” (n = 27) e “cortisolo salivare dei ritmi” (n = 26).
Discussione
Abbiamo trovato un reperto quasi sistematica dei risultati contrastanti derivanti dalla maggior parte dei metodi di studi utilizzati, indipendentemente dalla convalida e la qualità dei test effettuati. Alcuni limiti della revisione sono: (1) l'eterogeneità del disegno dello studio; (2) il carattere descrittivo della maggior parte degli studi; (3) la valutazione scarsa qualità della fatica; (4) l'uso di una metodologia infondata in termini di valutazione cortisolo (non appoggiato da endocrinologi); (5) false premesse che portano a una sequenza errata di direzione di ricerca; e, (6) inappropriate / conclusioni non valide in materia di causalità e di associazione tra le diverse informazioni.
Conclusione
Questa revisione sistematica dimostra che non v'è alcuna prova che la “fatica surrenale ” è una condizione medica vera e propria. Pertanto, stanchezza surrenale è ancora un mito.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Pagina 2 / 2