Forum

[Meditazione] trascendentale e malattie cardiovascolari  

 

Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9643
22/06/2012 7:03 pm  

Meditazione trascendentale e malattie cardiovascolari
Le persone affette da malattie cardiovascolari che, a fianco della terapia tradizionale, praticano le tecniche anti-stress della Meditazione Trascendentale vedono ridotti i tassi di mortalità per infarto e ictus del 47 per cento rispetto ai controlli

Le persone affette da malattie cardiovascolari che praticano le tecniche di riduzione dello stress messe a punto dalla Meditazione Trascendentale hanno tassi di mortalità per infarto e ictus inferiori del 47 per cento rispetto ad analoghi pazienti che hanno seguito un programma di educazione alla salute. E' questo il risultato di uno studio condotto presso il Medical College of Wisconsin, a Milwaukee, pubblicato sugli Archives of Internal Medicine.

Lo studio, durato nove anni, è stato condotto su 201 pazienti afro-americani con età media di 59 anni, sofferenti di stenosi coronarica assegnati in modo casuale a uno di due gruppi: il primo praticava le tecniche di Meditazione Trascendentale, il secondo seguiva corsi di educazione alla salute che facevano riferimento ai fattori di rischio tradizionali e portavano a modificazioni della dieta e a un aumento dell'esercizio fisico. Durante questo periodo, i partecipanti allo studio hanno continuato ad assummere i farmaci per i fattori di rischio di malattie cardiovascolari, tra cui anti-ipertensivi e farmaci contro le iperlipidemie, eventualmente prescritti.

"Questi risultati costituiscono la più significativa documentazione finora prodotta delle possibilità di intervento sulle relazioni mente-corpo nelle malattie cardiovascolari, e indicano che la riduzione dello stress con la tecnica TM è un approccio efficace nella prevenzione delle malattie cardiache ", ha detto Robert Schneider, uno degli autori.

L'effetto, osservano i ricercatori, è sempre rilevabile, "tuttavia, è maggiore nei soggetti che stanno assumendo regolarmente i farmaci standard", ha detto Schneider.

"Di conseguenza, la meditazione dovrebbe essere considerata un complemento e non un sostituto delle consuete cure mediche", ha concluso Theodore Kotchen che ha partecipato allo studio. (gg) Fonte

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley


Quota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9643
11/08/2012 2:15 pm  

La meditazione fa bene e studi scientifici lo confermano
Il cervello ha la naturale tendenza a muoversi continuamente tra pensieri e pensieri, ad oscillare tra immagini, suoni e sensazioni, in un comportamento che viene definito "mente scimmia" (mind monkey).

Un flusso di pensieri che pare non fermarsi mai e che mantiene costantemente attive le regioni cerebrali anche quando il cervello è a riposo o si eseguono compiti che non richiedono concentrazione come evidenziato da risonanza magnetica in studi dell' Università di Harvard qualche anno fa .

Più recente invece uno studio australiano condotto da Ramesh Manocha e il suo staff che ha confermato quanto la meditazione sia salutare.

L’obiettivo della ricerca era stabilire quanto e come gli effetti della meditazione agiscano sullo stress lavorativo, ansia e depressione.

E’ stato condotto su 178 adulti, lavoratori a tempo pieno, nell’arco di 8 settimane, sviluppato in tre fasi.

Prima e dopo la meditazione i partecipanti sono stati sottoposti a diversi test fra i quali il PSQ (Psychological Strain Questionnaire che misura 4 tipi di stress: lo stress vocazionale, lo stress psicologico, stress interpersonale e stress fisico) e il POMS (Profile Of Mood States, questionario per lo studio delle emozioni).

Le evidenze dei test hanno portato a concludere che la meditazione, in particolare il Sahara Yoga e il suo particolare approccio al silenzio mentale e alla riduzione dei pensieri è una sicura ed efficace strategia per affrontare al meglio lo stress lavorativo e gli stati depressivi.

Il silenzio mentale come fulcro e soluzione per mettere a tacere ansie e pensieri negativi ricorrenti. I dati sono stati poi messi a confronto con quelli raccolti dal governo australiano attraverso sondaggi sulla salute e il benessere della popolazione. Sono arrivati dunque a concludere che lo stato di salute, fisica e mentale , di chi pratica la meditazione ( per almeno 2 anni ) è incisivamente più alto rispetto al resto della popolazione. (Ricerca consultabile in lingua originale sulla rivista online Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine.

Era già stata evidenziata l’utilità dello yoga, per esempio, nel combattere i disturbi del sonno, per migliorare le abitudini alimentari, per il trattamento dei dolori cronici e per alleviare gli effetti collaterali della radioterapia.

Tecniche e strategie terapeutiche da sempre considerate con sufficienza e scetticismo potrebbero finalmente trovare, dopo le numerose conferme di efficacia giunte da tutto il mondo scientifico ed universitario nel corso degli anni, la propria definitiva consacrazione. Fonte

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9643
21/06/2013 8:32 pm  

Effetto del meditazione buddista su cortisolo sierico e livelli delle proteine ​​totale, pressione del sangue, frequenza del polso, volume polmonare e di tempo di reazione.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1801007
Cortisolo nel siero e livelli di proteine ​​totali, pressione arteriosa, frequenza cardiaca, il volume polmonare, e il tempo di reazione sono stati studiati in 52 maschi 20-25 anni di età che praticano Dhammakaya meditazione buddhista, e in 30 maschi della stessa fascia di età non praticare la meditazione. Si è constatato che dopo la meditazione, i livelli sierici di cortisolo erano significativamente ridotti, livelli sierici di proteine ​​totali significativamente aumentato, e la pressione sistolica, pressione diastolica e la frequenza cardiaca significativamente ridotto. Capacità vitale, volume corrente e massima ventilazione volontaria erano significativamente più bassi dopo la meditazione di prima. Ci sono state anche significative diminuzioni tempo di reazione dopo la pratica della mediazione. La riduzione percentuale del tempo di reazione durante la meditazione è stata del 22%, mentre nei soggetti non allenati in meditazione, la diminuzione percentuale era solo del 7%. I risultati di questi studi indicano che la pratica di meditazione Dhammakaya buddista produce cambiamenti biochimici e fisiologici e riduce il tempo di reazione.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 912
25/08/2018 11:17 am  

Per quanto riguarda l olio di cocco pure io mi fido poco del suo abuso, ma non lo paragonerei al veleno in un utilizzo normale.
Discorso gestione dello stress è molto importante, ma qui la meditazione a mio modesto parere non serve a un kaiser..
Credo siano più importanti le scelte, obbligate o meno, di vita soprattutto lavorative
È inutile andare in palestra a scaricare lo stress o meditare se facciamo una vita di merda e lavoriamo più di 9 ore al giorno in un posto che ci fá schifo, privo di ogni realizzazione personale solo per portare a casa la pagnotta..
Inoltre quando stai bene fisicamente è anche più facile e naturale avere un benessere mentale, il contrario invece è una forzatura perché fai finta di stare bene quando in realtà non è così

la meditazione è invece estremamente potente, probabilmente non hai conoscenza in merito come non ce l'avevo io. La meditazione di consapevolezza o Vipassana non è una tecnica di rilassamento ma è dimostrato da studi seri che praticarla riduce l'ansia, le ricadute da depressioni e lo stress. Ti consiglio di approfondire e se vuoi ti indico un paio di letture interessanti.


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 2342
25/08/2018 11:33 am  

Per quanto riguarda l olio di cocco pure io mi fido poco del suo abuso, ma non lo paragonerei al veleno in un utilizzo normale.
Discorso gestione dello stress è molto importante, ma qui la meditazione a mio modesto parere non serve a un kaiser..
Credo siano più importanti le scelte, obbligate o meno, di vita soprattutto lavorative
È inutile andare in palestra a scaricare lo stress o meditare se facciamo una vita di merda e lavoriamo più di 9 ore al giorno in un posto che ci fá schifo, privo di ogni realizzazione personale solo per portare a casa la pagnotta..
Inoltre quando stai bene fisicamente è anche più facile e naturale avere un benessere mentale, il contrario invece è una forzatura perché fai finta di stare bene quando in realtà non è così

la meditazione è invece estremamente potente, probabilmente non hai conoscenza in merito come non ce l'avevo io. La meditazione di consapevolezza o Vipassana non è una tecnica di rilassamento ma è dimostrato da studi seri che praticarla riduce l'ansia, le ricadute da depressioni e lo stress. Ti consiglio di approfondire e se vuoi ti indico un paio di letture interessanti.

Sono cresciuto nel mondo delle meditazioni, mia madre ad oggi vá ancora in India a praticarla, quindi conosco bene l ambiente e lo evito


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 912
25/08/2018 11:44 am  

Per quanto riguarda l olio di cocco pure io mi fido poco del suo abuso, ma non lo paragonerei al veleno in un utilizzo normale.
Discorso gestione dello stress è molto importante, ma qui la meditazione a mio modesto parere non serve a un kaiser..
Credo siano più importanti le scelte, obbligate o meno, di vita soprattutto lavorative
È inutile andare in palestra a scaricare lo stress o meditare se facciamo una vita di merda e lavoriamo più di 9 ore al giorno in un posto che ci fá schifo, privo di ogni realizzazione personale solo per portare a casa la pagnotta..
Inoltre quando stai bene fisicamente è anche più facile e naturale avere un benessere mentale, il contrario invece è una forzatura perché fai finta di stare bene quando in realtà non è così

la meditazione è invece estremamente potente, probabilmente non hai conoscenza in merito come non ce l'avevo io. La meditazione di consapevolezza o Vipassana non è una tecnica di rilassamento ma è dimostrato da studi seri che praticarla riduce l'ansia, le ricadute da depressioni e lo stress. Ti consiglio di approfondire e se vuoi ti indico un paio di letture interessanti.

Sono cresciuto nel mondo delle meditazioni, mia madre ad oggi vá ancora in India a praticarla, quindi conosco bene l ambiente e lo evito

bene, allora trovo interessante il tuo punto di vista al riguardo. L'hai praticata? Le tecniche di meditazione non sono tutte uguali, che tipo di meditazione conosci, cosa non ti convince?


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 2342
25/08/2018 11:46 am  

Luca40, la meditazione è una "cura" del mondo moderno al non sapere gestire lo stress..
Io preferisco lavorare meno se posso e quando posso nel limite del possibile, mangiare bene dormire bene, cercare di realizzarmi un minimo giornalmente, evitare le persone negative che succhiano tempo ed energie senza alcun senso e selezionare il mio tempo..e soprattutto ascoltare il mio corpo..se io oggi sono stanco ad esempio e ho delle commissioni da fare, me ne fotto una soluzione si troverà, ma io vado a dormire 😉


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 912
25/08/2018 11:59 am  

Luca40, la meditazione è una "cura" del mondo moderno al non sapere gestire lo stress..
Io preferisco lavorare meno se posso e quando posso nel limite del possibile, mangiare bene dormire bene, cercare di realizzarmi un minimo giornalmente, evitare le persone negative che succhiano tempo ed energie senza alcun senso e selezionare il mio tempo..e soprattutto ascoltare il mio corpo..se io oggi sono stanco ad esempio e ho delle commissioni da fare, me ne fotto una soluzione si troverà, ma io vado a dormire 😉

no eric, la meditazione è molto di più e non ha nulla a che fare con la modernità ma con la condizione umana, pensa che il Buddha ha sviluppato la sua tecnica più di 2500 anni fa ed oggi con la tecnologia è possibile vedere i benefici sul cervello (neuro-plasticità) di tale pratica. 
http://www.youmind.org/home/index.php?option=com_k2&view=item&id=190:la-neuro-plasticit%C3%A0-del-cervello-sociale-tra-stress-e-benessere&lang=it


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 2342
25/08/2018 12:20 pm  

Luca40, la meditazione è una "cura" del mondo moderno al non sapere gestire lo stress..
Io preferisco lavorare meno se posso e quando posso nel limite del possibile, mangiare bene dormire bene, cercare di realizzarmi un minimo giornalmente, evitare le persone negative che succhiano tempo ed energie senza alcun senso e selezionare il mio tempo..e soprattutto ascoltare il mio corpo..se io oggi sono stanco ad esempio e ho delle commissioni da fare, me ne fotto una soluzione si troverà, ma io vado a dormire 😉

no eric, la meditazione è molto di più e non ha nulla a che fare con la modernità ma con la condizione umana, pensa che il Buddha ha sviluppato la sua tecnica più di 2500 anni fa ed oggi con la tecnologia è possibile vedere i benefici sul cervello (neuro-plasticità) di tale pratica. 
http://www.youmind.org/home/index.php?option=com_k2&view=item&id=190:la-neuro-plasticit%C3%A0-del-cervello-sociale-tra-stress-e-benessere&lang=it

Mai visto un altro essere vivente che non sia l uomo, meditare..
Un motivo ci sarà


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 2342
25/08/2018 12:27 pm  

Per quanto riguarda l olio di cocco pure io mi fido poco del suo abuso, ma non lo paragonerei al veleno in un utilizzo normale.
Discorso gestione dello stress è molto importante, ma qui la meditazione a mio modesto parere non serve a un kaiser..
Credo siano più importanti le scelte, obbligate o meno, di vita soprattutto lavorative
È inutile andare in palestra a scaricare lo stress o meditare se facciamo una vita di merda e lavoriamo più di 9 ore al giorno in un posto che ci fá schifo, privo di ogni realizzazione personale solo per portare a casa la pagnotta..
Inoltre quando stai bene fisicamente è anche più facile e naturale avere un benessere mentale, il contrario invece è una forzatura perché fai finta di stare bene quando in realtà non è così

la meditazione è invece estremamente potente, probabilmente non hai conoscenza in merito come non ce l'avevo io. La meditazione di consapevolezza o Vipassana non è una tecnica di rilassamento ma è dimostrato da studi seri che praticarla riduce l'ansia, le ricadute da depressioni e lo stress. Ti consiglio di approfondire e se vuoi ti indico un paio di letture interessanti.

Sono cresciuto nel mondo delle meditazioni, mia madre ad oggi vá ancora in India a praticarla, quindi conosco bene l ambiente e lo evito

bene, allora trovo interessante il tuo punto di vista al riguardo. L'hai praticata? Le tecniche di meditazione non sono tutte uguali, che tipo di meditazione conosci, cosa non ti convince?

Mia mamma seguiva Osho e mi portava con lei in India già ai tempi che si chiamava Bhagwan..
Ricordo la Dinamica, la Kundalini ecc ecc..
Mai praticata e mai la praticherò..
Non mi convince il fatto che ci vogliano delle tecniche (più o meno discutibili) per stare bene, non il tipo di meditazione.


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 912
25/08/2018 12:42 pm  

Luca40, la meditazione è una "cura" del mondo moderno al non sapere gestire lo stress..
Io preferisco lavorare meno se posso e quando posso nel limite del possibile, mangiare bene dormire bene, cercare di realizzarmi un minimo giornalmente, evitare le persone negative che succhiano tempo ed energie senza alcun senso e selezionare il mio tempo..e soprattutto ascoltare il mio corpo..se io oggi sono stanco ad esempio e ho delle commissioni da fare, me ne fotto una soluzione si troverà, ma io vado a dormire 😉

no eric, la meditazione è molto di più e non ha nulla a che fare con la modernità ma con la condizione umana, pensa che il Buddha ha sviluppato la sua tecnica più di 2500 anni fa ed oggi con la tecnologia è possibile vedere i benefici sul cervello (neuro-plasticità) di tale pratica. 
http://www.youmind.org/home/index.php?option=com_k2&view=item&id=190:la-neuro-plasticit%C3%A0-del-cervello-sociale-tra-stress-e-benessere&lang=it

Mai visto un altro essere vivente che non sia l uomo, meditare..
Un motivo ci sarà

beh, gli animali non guidano, non lavorano, non si sposano, non costruiscono civiltà, diciamo che siamo un tantino diversi in termini di complessità  😀


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 2342
25/08/2018 1:52 pm  

Luca40, la meditazione è una "cura" del mondo moderno al non sapere gestire lo stress..
Io preferisco lavorare meno se posso e quando posso nel limite del possibile, mangiare bene dormire bene, cercare di realizzarmi un minimo giornalmente, evitare le persone negative che succhiano tempo ed energie senza alcun senso e selezionare il mio tempo..e soprattutto ascoltare il mio corpo..se io oggi sono stanco ad esempio e ho delle commissioni da fare, me ne fotto una soluzione si troverà, ma io vado a dormire 😉

no eric, la meditazione è molto di più e non ha nulla a che fare con la modernità ma con la condizione umana, pensa che il Buddha ha sviluppato la sua tecnica più di 2500 anni fa ed oggi con la tecnologia è possibile vedere i benefici sul cervello (neuro-plasticità) di tale pratica. 
http://www.youmind.org/home/index.php?option=com_k2&view=item&id=190:la-neuro-plasticit%C3%A0-del-cervello-sociale-tra-stress-e-benessere&lang=it

Mai visto un altro essere vivente che non sia l uomo, meditare..
Un motivo ci sarà

beh, gli animali non guidano, non lavorano, non si sposano, non costruiscono civiltà, diciamo che siamo un tantino diversi in termini di complessità  😀

Siamo solo diversi e più evoluti di cervello, ma in molte cose ci superano..

Ognimodo hanno anche loro una sensibilità e non è nuovo ad esempio vedere un animale che si suicida per la perdita di un figlio..
ti sembrano così diversi? a me no
nascono, crescono si riproducono e muoiono proprio come noi


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 2342
25/08/2018 1:57 pm  

Poi l intelligenza è un concetto molto circostanziato..

Noi saremo pure in grado di fare ragionamenti che ci portano pure ad arrivare sulla Luna e oltre, ma siamo l unico animale in grado di distruggere il pianeta in cui viviamo minando la sopravvivenza della specie futura

se questa è intelligenza voglio essere stupido


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1000
26/08/2018 7:02 pm  

Per quanto riguarda l olio di cocco pure io mi fido poco del suo abuso, ma non lo paragonerei al veleno in un utilizzo normale.
Discorso gestione dello stress è molto importante, ma qui la meditazione a mio modesto parere non serve a un kaiser..
Credo siano più importanti le scelte, obbligate o meno, di vita soprattutto lavorative
È inutile andare in palestra a scaricare lo stress o meditare se facciamo una vita di merda e lavoriamo più di 9 ore al giorno in un posto che ci fá schifo, privo di ogni realizzazione personale solo per portare a casa la pagnotta..
Inoltre quando stai bene fisicamente è anche più facile e naturale avere un benessere mentale, il contrario invece è una forzatura perché fai finta di stare bene quando in realtà non è così

la meditazione è invece estremamente potente, probabilmente non hai conoscenza in merito come non ce l'avevo io. La meditazione di consapevolezza o Vipassana non è una tecnica di rilassamento ma è dimostrato da studi seri che praticarla riduce l'ansia, le ricadute da depressioni e lo stress. Ti consiglio di approfondire e se vuoi ti indico un paio di letture interessanti.

Luca, tu l'hai provata?
Che feedback positivi hai e dopo quanto tempo?
Io ho letto diverse cose ma non ho mai trovato tempo/voglia per iniziare..
Adesso però a settembre iniziano i corsi..


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 2342
26/08/2018 9:12 pm  

Luca40

Onestamente queste cose a me non interessano
Se per ritrovare me stesso devo ascoltare il mio respiro onestamente mi sembra una minkyata, come lo è tutto questo racconto, mi sembra la storia di uno psicopatico

https://www.vice.com/it/article/mvmdav/dieci-giorni-meditazione-silenziosa-542

Meglio una vita regolare e una sana trombata ogni tanto che ste cagate 😉


RispondiQuota