Forum

[RAY PEAT] pensiero
 
Notifiche
Cancella tutti

[In evidenza] [RAY PEAT] pensiero  

Pagina 104 / 105
  RSS

Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
14/08/2016 9:11 pm  

Ciao ragazzi, buon ferragosto. Per caso sapete spiegarmi perché Raimondo dice di stare attenti in gravidanza alla vitamina D in quanto può causare calcificazioni?

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk

Scusa potresti riportarmi i passaggi in cui afferma ciò? Perchè come ci insegna lui stesso il contesto è importante per valutare ...


RispondiQuota
Nutritionvalley
(@nutritionvalley)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 344
15/08/2016 12:16 am  


Non c'è contesto. La nomina solo una volta in questa frase.

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
15/08/2016 4:25 am  

Non ho capito cosa intendi, in questo estratto dice che la gravidanza e l'allattamento migliorano la disposizione del calcio, similmente alla vitamina D e che quindi è uno dei nutrienti che è meno probabile ne aumenti il fabbisogno rispetto agli altri (insieme a ferro e rame).
"Improving" è un termine che si utilizza con accezione migliorativa, positiva. Se avesse voluto intendere che aumentava le calcificazioni, avrebbe di sicuro utilizzato altro termine.


RispondiQuota
Nutritionvalley
(@nutritionvalley)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 344
15/08/2016 9:19 am  

Il dubbio più grande era che non avessi capito il discorso. Per il mio livello di inglese questa frase era troppo complicata. Infatti l'avevo tradotta proprio al contrario. Grazie

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9782
12/10/2016 8:49 pm  

Auguri a Raimondo! Oggi ne fa 80!

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Nutritionvalley
(@nutritionvalley)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 344
04/12/2016 8:11 pm  

Ragazzi ha rilasciato un'intervista sulla vitamina D.
https://raypeatforum.com/community/attachments/kmud-161118-vitamin-d-mp3.3933/
Da tanto mi interessa conoscere il suo pensiero a riguardo.
In pratica dice che è molto importante il rapporto calcio fosforo e la vitamina D.
PTH e TSH sono pericolosi e vitamina D e un buon rapporto calcio/fosforo abbassano il loro livello nel siero.
Una cosa che dice non mi convince invece: la vitamina D2. Consiglia zuppe di funghi per i loro effetti antinfiammatori e "antitumorali". Queste frasi mi lasciano perplesso.
Un po' i funghi li conosco, ma per quanto mi riguarda sconsiglio sempre il loro consumo.
Es. questi effetti che lui dice io non li condivido, ma poniamo sia giusto.
In altre sedi parla di restrizione calorica e longevità. Dice che in pratica una dieta senza troppi inquinanti o metalli pesanti ha lo stesso effetto sulla longevità. Si potrebbe anche interpretare come se la restrizione calorica apporti meno metalli pesanti e sia questo il beneficio.
Molti funghi sono bioaccumulatori, soprattutto gli agaricus e i porcini, specialmente quelli italiani hanno bele dosi di cadmio. L'unico fungo che lo vedo Peat friendly è l'Auricularia auricula judae. Questo è l'unico fungo che penso possa essere interessante nella sua ottica, diciamo che ha effetti simili all'aspirina.
Cosa interessante che segnalo è che parla della proteina klotho e tende a sottolineare la cosa.


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
04/12/2016 11:52 pm  

Lui consiglia il consumo unicamente dei funghi champignon, cioè Agaricus bisporus. Il resto lo ha ripetuto già più volte in altre sedi... 🙂
Per quanto riguarda la restrizione calorica, lui non la reputa benefica in sè, però se questa implica una minore immissione di tali metalli ed altre tossine ovviamente c'è questo beneficio... idealmente, dovremmo avere fonti di cibo sicure in abbondanza, non restringere le calorie


RispondiQuota
frarose
(@frarose)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 7
05/12/2016 9:27 am  

Salve a tutti, non solo sono nuova ma anche abbastanza ignorante su quest' argomento rispetto a voi. Ieri sera ho cominciato a leggere questo topic e non sono arrivata neanche a metà. Devo dire che sono sconvolta e totalmente destabilizzata. Una vita a seguire un certo tipo di alimentazione e soprattutto a cercare di educare mia figlia in particolar modo a non abituarsi ai gusti dolci artificiali. Il mio 'guru' è stato Nico Valerio con il suo libro Alimentazione Naturale che ha cambiato completamente il mio approccio con il cibo. Una alimentazione essenzialmente lacto-ovo-vegetariana, con molti legumi e molti cereali, anche se integrali, quindi.
Ad un certo punto della mia vita però mi accorgo che non riesco a dimagrire e terribile sorpresa scopro di avere il colesterolo a 300. Subito sospetto ipotiroidismo, e faccio il controllo di TSH. Non credevo ai miei occhi quando leggo un valore di 11mU/l.
A questo punto penso che l' alimentazione che ho seguito forse non va bene per me, magari troppi cereali chissà, oppure sono solo vittima di geni di m..., antipatici! Vorrei provare a cambiare alimentazione per vedere se riesco ad aiutare la tiroide , mi consigliate dei libri o magari qualcosa da leggere qui su questo forum? Grazie!


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
05/12/2016 9:42 am  

Ciao e benvenuta. Apri un tuo diario nella sezione Diari così ne riparliamo lì! 🙂

Per quanto riguarda i funghi personalmente li evito perché come è stato già detto sono accumulatori.
Anche le alghe e i mitili accumulano un sacco di sostanze schifose dal mare inquinato.


RispondiQuota
nataku
(@nataku)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 2354
05/12/2016 11:02 am  

Salve a tutti, non solo sono nuova ma anche abbastanza ignorante su quest' argomento rispetto a voi. Ieri sera ho cominciato a leggere questo topic e non sono arrivata neanche a metà. Devo dire che sono sconvolta e totalmente destabilizzata. Una vita a seguire un certo tipo di alimentazione e soprattutto a cercare di educare mia figlia in particolar modo a non abituarsi ai gusti dolci artificiali. Il mio 'guru' è stato Nico Valerio con il suo libro Alimentazione Naturale che ha cambiato completamente il mio approccio con il cibo. Una alimentazione essenzialmente lacto-ovo-vegetariana, con molti legumi e molti cereali, anche se integrali, quindi.
Ad un certo punto della mia vita però mi accorgo che non riesco a dimagrire e terribile sorpresa scopro di avere il colesterolo a 300. Subito sospetto ipotiroidismo, e faccio il controllo di TSH. Non credevo ai miei occhi quando leggo un valore di 11mU/l.
A questo punto penso che l' alimentazione che ho seguito forse non va bene per me, magari troppi cereali chissà, oppure sono solo vittima di geni di m..., antipatici! Vorrei provare a cambiare alimentazione per vedere se riesco ad aiutare la tiroide , mi consigliate dei libri o magari qualcosa da leggere qui su questo forum? Grazie!

apri un diario personale nella sezione apposita, dove ti presenti e dai in grandi linee le tue generalita fisiche alimentari ed eventuali patologie (nn è obbligatorio dire queste cose ma magari potremmo aiutarti meglio, visto che molti qui dentro si sono avvicinati per problemi piu o meno importanti di saluteconsapevolezza alimentare)

io mangio champignon 1 volta a settimana e non ho problemi


RispondiQuota
frarose
(@frarose)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 7
05/12/2016 6:51 pm  

Grazie, scusate non conoscevo la prassi


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
05/12/2016 6:56 pm  

Ciao e benvenuta! La sezione diari è la seguente: https://www.mangiaconsapevole.com/forum/F-DIARI.html

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Nutritionvalley
(@nutritionvalley)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 344
10/12/2016 6:40 pm  

Il genere Agaricus è controverso. Togliamo il discorso metalli pesanti perchè se si consuma solo l'A. bisporus dovrebbero essere sotto i limiti di legge dato che è coltivato.
Sotto i limiti di legge comunue non signfica assenza.
Io personalmente evito. Per dovere di cronaca e per capire l'argomento riporto alcune nozioni riguardo questi funghi: pro e contro. Poi ognuno come al solito in base alla sua cultura valuta.
Da vari funghi del genere Agaricus sono state estratte varie sostanze con una spiccata attività anticancerogena. Sfortunatamente da questi miceti sono state isolate anche alcune sostanze chimicamente appartenenti alle idrazine e ai loro derivati, che hanno mostrato potenzialità mutagene e cancerogene. Per questa ragione, secondo diversi Autori è preferibile evitarne l’uso alimentare. Secondo altri Autori, altrettanto autorevoli, il consumo regolare del fungo previene l’insorgere di svariate patologie tumorali, allergiche e infiammatorie; l’insufficienza renale e l’ipercolesterolemia.
Tenete sempre presente che ogni tanto se ne scopre una sui funghi.
Ad esempio guardate questa molecola che è oltretutto cancerogena: https://it.wikipedia.org/wiki/Monometilidrazina
è contenuta in funghi che un tempo e anche tutt'ora alcuni consumano.
I funghi per quanto mi riguarda sono buoni dal punto di vista farmacologico, non alimentare.
Conviene estrarre la molecola che ci fa comodo e lasciare il resto.
Ora le ultime mode sono di consumare i funghi come integratore. Il più in voga al momento è il Ganoderma lucidum. Ci sono stati almeno 2 trapianti di fegato dovuti a questa integrazione del fungo in polvere.


RispondiQuota
kisa
 kisa
(@kisa)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1390
20/05/2017 10:18 am  

http://50kzone.blogspot.it/2013/07/not-enough-people-mock-ray-peat-plus.html   qualcuno può tradurre questo articolo?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9782
26/05/2017 12:25 am  

In sintesi dice che RAY non capisce niente, se sei un medico è facile sbugiardarlo, ma dice che la media di chi lo segue è ignorante ed un Looser(sfigato) quindi è un personaggio come Jack Kruse, Mercola e Matt Stone, ossia "fucking assholes" 😀
Cita alcuni esempi per criticarlo come l'artrite reumatoide, l'ipotiroidismo ed il progesterone, quest'ultimo in conflitto di interessi in quanto guadagna dal Progest-E e quindi non attendibile, usa altre parole come -ritardato- ma vabé... si era capito che non gli stava simpatico 😀

Il fatto è che costei (pare sia femmina dal profilo blogger) non si sa chi sia, dubito una professionista.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
luiss
(@luiss)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 295
28/05/2017 1:39 am  

Chiedo a tropico e agli altri esperti se riescono a darmi 2 dritte su come applicare i principi generali di ray peat( per alzare il metabolismo,combattere l'ipotiroidismo etc...)nei casi tipo il mio dove non si va d'accordo con gli alimenti che lui indica come centrali.
Dei latticini tollero solo gelati e burro/panna,non vado d'accordo con il latte e odio i formaggi. Anche la frutta non mi piace molto,preferisco mele e pesche,non vado d'accordo proprio con le arance. Melone e cocomero mi piacciono ma mi creano reazioni allergiche (mal di gola e abbassamento di voce,temporaneo ma perentorio,nel giro di 10 minuti dopo averne mangiato).
Immagino ci sia un modo per mediare un minimo....i miei cibi preferiti a livello di gusto sono carne(ma odio gli organi),uova,cereali,verdure(cerco di mangiarle cotte),gelati.
Qualche dritta?


RispondiQuota
Pagina 104 / 105