Forum

[RAY PEAT] pensiero
 
Notifiche
Cancella tutti

[In evidenza] [RAY PEAT] pensiero

Pagina 105 / 105

Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

Prova innanzitutto a stilare una tua dieta contando la ripartizione dei macronutrienti (ci sono vari software menzionati sul forum), cerca di non scendere mai sotto i 150g di carboidrati al giorno, che siano amidi o zuccheri semplici.
Succhi di frutta li tolleri? Se sì prendi quelli al 70%, mangiaci assieme proteine, meglio magre.
Tralasciando i casi nei quali le persone non hanno problemi metabolici, cerca di mangiare meno grassi e più carboidrati.
Il gelato solitamente è pieno di ingredienti indesiderati, anche i cosiddetti artigianali, se hai accesso a gelati di media/alta qualità ok, tra questi ci metto GROM e altri veri gelati artigianali.
Ad ogni modo prova solo frutta di stagione e più matura possibile, questi sono i mesi giusti per far pace con la frutta.

Senza talebanismi alimentari, anche Peat ha ribadito che una dieta di carne e frutta è comunque una buona dieta, comprese le verdure a foglia verde (per vitamine e sali), l'importante è non scendere troppo sotto con i carboidrati per chi ha tendenza al "metabolismo pigro", ovvero sotto il suo ideale, non si può purtroppo diventare quello che non si è, con metabolismo brucia tutto da 4mila Kcal al giorno.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
luiss
(@luiss)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 295
 

Vengo dalle diete ancestrali,in passato lo scrissi. Non mi trovo male ma qualche problema ce l'ho (in primis la prostata)
Faccio fatica a fare pipì,ne faccio poca e ho lo stimolo frequente,ma guarda caso mi sono accorto che quando mangio "sporco"(con tanti carbo,anche raffinati mescolati a grassi un po' di tutto schifezze comprese) la cosa migliora nettamente,lo stimolo diventa molto meno frequente e ho decisamente meno problemi.
Per cui nell'ultimo mese sto pasticciando parecchio.
Adesso vorrei riorganizzare la dieta in modo diverso. Carne(muscolare),pesce magro,riso,frutta e qualche tuorlo come la vedi? Il grano? Io non sono intollerante al glutine,non mi crea problemi.....
Le verdure crude non dicevate che fosse meglio evitarle?

Spesso prendo un gelato confezionato alla stracciatella,poi metto i valori nutrizionali e gli ingredienti.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

Questa cosa della prostata l'abbiamo in comune, per tutto il periodo paleo ho avuto problemi di infiammazione prostatica, avevo provato di tutto ma passando ad una dieta Ray Peat è andata via, stentavo a crederci io stesso che bastava un cambio drastico di dieta, sì che avevo provato molti rimedi senza successo duraturo.
Con i cereali vacci piano, molto fosforo che sbilancia la dieta.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1009
 

devi calcolare quanto fosforo mangi in un giorno, solitamente anche quantitativi piccoli di carne sono abbastanza per rovinare il bilancio. ad esempio se mangi 150gr di bistecca che ha 290gr di fosforo e 10g di calcio, dovresti riuscire ad assumere un 300gr di calcio supplementare, per avere un ratio almeno alla pari, certo anche 100 o 150gr per avvicinarti non sarebbero male se gli altri cibi sono ricchi di calcio e poveri in fosforo, perchè molto dipende anche dal resto della dieta. se bevi 2-3 litri di latte al giorno probabilmente anche con una bistecca al giorno non ne hai bisogno. solitamente il fegato rovina il bilancio di parecchio, contenendo per 120gr 400-500gr di fosforo, e quasi 0 calcio. questo rapporto è molto importante nel lungo termine per rallentare l'invecchiamento, e tenere l'ormone paratiroideo sotto controllo, visto che il calcio (e la vitamina D, aumentando il suo assorbimento) lo abbassa.
ci sono anche altri fattori da considerare. il fruttosio, e la niacinamide, ad esempio, incentivano il consumo di fosfati, quindi possono favorire il rapporto tra calcio e fosforo. quindi se si consumano amidi al posto di zuccheri semplici, forse c'è bisogno di piu' calcio. la carne destabilizza un pò tutto, a mio parere è bene limitarla o almeno non dovrebbe essere la principale fonte proteica (anche per altri motivi). io ho avuto benefici rimpiazzando carne con latte e formaggi.

praticamente per chi non mangia latticini o litri di succo d'arancia avrà sempre un rapporto deficitario calcio/fosforo..
dovrà ricorrere necessariamente ad integratori di calcio.. :emoji (10): :emoji (10):


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

devi calcolare quanto fosforo mangi in un giorno, solitamente anche quantitativi piccoli di carne sono abbastanza per rovinare il bilancio. ad esempio se mangi 150gr di bistecca che ha 290gr di fosforo e 10g di calcio, dovresti riuscire ad assumere un 300gr di calcio supplementare, per avere un ratio almeno alla pari, certo anche 100 o 150gr per avvicinarti non sarebbero male se gli altri cibi sono ricchi di calcio e poveri in fosforo, perchè molto dipende anche dal resto della dieta. se bevi 2-3 litri di latte al giorno probabilmente anche con una bistecca al giorno non ne hai bisogno. solitamente il fegato rovina il bilancio di parecchio, contenendo per 120gr 400-500gr di fosforo, e quasi 0 calcio. questo rapporto è molto importante nel lungo termine per rallentare l'invecchiamento, e tenere l'ormone paratiroideo sotto controllo, visto che il calcio (e la vitamina D, aumentando il suo assorbimento) lo abbassa.
ci sono anche altri fattori da considerare. il fruttosio, e la niacinamide, ad esempio, incentivano il consumo di fosfati, quindi possono favorire il rapporto tra calcio e fosforo. quindi se si consumano amidi al posto di zuccheri semplici, forse c'è bisogno di piu' calcio. la carne destabilizza un pò tutto, a mio parere è bene limitarla o almeno non dovrebbe essere la principale fonte proteica (anche per altri motivi). io ho avuto benefici rimpiazzando carne con latte e formaggi.

praticamente per chi non mangia latticini o litri di succo d'arancia avrà sempre un rapporto deficitario calcio/fosforo..
dovrà ricorrere necessariamente ad integratori di calcio.. :emoji (10): :emoji (10):

Non se mangia tutta la bestia compreso cervello e altre parti che ne contengono. Il brodo d’ossa anche è un’alternativa.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Utenti
Registrato: 4 mesi fa
Post: 7
 

@tropico scusami ma non sono molto d’accordo . Ray quanti anni avrà 76/77 e a quanti anni avrà inventato la dieta è scoperto queste cose? 15/16? Mettiamo alla larghissima 20?? E anche quando le scopre non è che inventa una dieta equilibrata e bilanciata così dal nulla , quindi secondo me avrà iniziato ad applicare questa sua dieta a una 60 una o poco meno di anni . Una cosa è fare la dieta corretta a 20 anni un’altra a 60 dopo magari una vita di dieta scorretta migliorare non è semplice soprattuto se si è già anziani e le capacità rigenerative del corpo calano . Più che vedere il suo stato attuale dovremmo vedere lo status da cui è partito prima di inventare e seguire la sua dieta , ora lo vediamo semi stempiato (anche se comunque i capelli li ha per un uomo dell’età che ha ) ma potrebbe essere che è partito da una condizione peggiore è che ora è migliorato da quella condizione ed è riuscito a farla perdurare nel tempo . Comunque io con la sua dieta ho risolto i problemi di capelli senza usare minoxidil e propecia . Ammetto però che usavo un’aspirima al giorno divisa in 4 una per ogni pasto e 3 pillole da 5 mg di vitamina k2(mk4) per evitare problemi sanguigni il problema è che nonostante l’aspirina sia stata meglio della finasteride praticamente ho dovuto abbassare la dose a 1/4 di aspirina al giorno con una pillola di k2 perché le transaminasi si sarebbero alzate troppo(cosa comune a chi fa uso di farmaci in maniera consistente ) ora con1/4 di aspirina ho trovato il mio equilibrio , le mie transaminasi nel giro di 5 giorni ritornate stabili , capelli mai avuto così in salute , per il covid ho smesso di allenarmi nonostante questo mi vedo più in forma e non ho grasso addominale i miei muscoli sembrano più in vista , il mio metabolismo è altissimo (ho una temperatura costante attorno ai 37 gradi e partivo da 36.1. Un cucchiaino di olio di cocco dopo i pasti in oltre ti toglie la fame e mangiare cibi super nutrienti come il fegato una volta a settimana e due uova al giorno toglie l’effetto di fame nervosa causata da microcarenze . Oltre questo 1/3 delle mie proteine giornaliere proviene dal collagene e dalla gelatina bovina , 3 caffè al giorno con dentro zucchero e olio di cocco , per quanto riguarda gli amidi consiglio le patate che sono i carbo complessi migliori , hanno buone sostanze nutritive e se ben cotte e accomodante con grassi saturi non danno problemi allo stomaco . Latticini magri a volontà e vitamina D ottimo connubio . I grassi modulateli a seconda della vostra massa magra , meno muscoli avete meno grassi mangiate (i muscoli a riposo o per attività a bassa intensità consumano grassi ) per quanto riguarda la quantità di carbo dipende dalle vostre proteine giornaliere , accompagnare le proteine con zucchero semplici aiuterà a tenere la glicemia stabile nel sangue . È questa è la mi dieta con integrazione di vitamina E (D e non DL ) ,gelatina bovina , vitamina D3 e 1/4 di aspirina al giorno . A fine pasto faccio due minuti di respiro con un sacchetto di carta in modo da aumentare i miei livelli di anidride carbonica e mantenerla stabile tutta la giornata (aiuta alla pelle e ai capelli ) e infine il pregnenolone, ormone che stabilizza i livelli estrogenici e di testosterone mandandoli ai livelli ottimali sia se si hanno troppi estrogeni sia se sia ha eccessivo testosterone (quindi se vi aspettate che aumenti più dei livelli fisiologici il testosterone non lo farà , questo precursore di ormoni serve solo a far tornare tutto l’asset ormonale a livelli fisiologici , che è quello che interessa a a me ) e in fine pentono tanto i miei capelli applicando massaggi con la spazzola di legno favorendo il rinnovamento cellulare , come shampoo usavo il dr al keto ora invece uso solo bicarbonato diluito con acqua (per migliorare il ph) pulisce stra bene e stessa cosa faccio con il corpo . Infine vi consiglio di fare un’attività fisica che sia di potenza ma anche aerobica . Io personalmente faccio kick boxing e mi trovo stra bene ma adesso vorrei cambiare al grappling che è più improntato sulla potenza che sul lavoro di cardio . Comunque sia fare sport con la dieta di peat è un connubio pazzesco perché ti fa avere tanti risultati a livello estetico , di prestazione e di regolazione ormonale e detossificazione . Per quanto riguarda le fibre si possono  assumere ma lontane dai pasti principali . Insalata di carote con sale aceto e un cucchiaino di olio di cocco il miglior detossificante per il fegato , vicino ai pasti invece la frutta (arancia , mandarini , mango uga e anguria ) ma anche della verdura ben cotta con moderazione tipo gli spinaci ben cotti . Per quanto riguarda gli amici le patate anche due volte a settimana sono ottime per il loro profilo nutrizionale cotte bene e con un grasso saturo (burro , olio di cocco ecc ecc ) per evitare al 100 per 100 i problemi dell’amido . In’oktre le patate diminuiscono gli effetti collaterali dell’eccesso di carne che dopo i trenta grammi a pasto potrebbero convertirsi in sostanze poco gradite , le patate deamminizzano queste sostanze rendendole innocue . Una volta ogni settimana o due volte a settimana potete anche sgarrare magari se siete fuori con amici scegliete delle paninerie di qualità dove sapete che non mettono oli vegetali strani . Ecco l’unica cosa che dovete evitare come la morte sono i grassi poliinsaturi che ormai mettono in qualsiasi cosa confezionata (pane , pasta sfoglia , dolci congelati e pre fatti , pizze congelate , biscotti e robaccia varie ) cercate di puntare alla qualità e di sapere sempre come vengono preparate le cose , gli impasti è come viene fritto un alimento , evitate poi il mais e soprattuto la soia . La cioccolata fondente con moderazione . Il gelato artigianale si , in Delta quelli confezionati sono fatti con olio di cocco per fortuna ma cercate di scegliere quello con meno ingredienti possibili. 


RispondiQuota
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Utenti
Registrato: 4 mesi fa
Post: 7
 

@tarullo salare molto glia lamenti e camminare 10 minuti dopo ogni pasto aiutata tantissimo alla regolazione di insulina comunque 


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

Ray Peat lo conosco in lungo ed in largo, tuttora reputo utili molte sue idee a proposito di farmaci, metabolismo, cibo.

MA ripeto, andrebbe tutto bene se non ci fosse quel particolare dell'accumulo della vitamina A, se consideriamo questo dobbiamo limitare diversi cibi che per lui sono basilari per la dieta.

Ho personalmente sperimentato benefici dal seguire il suo approccio finché ho iniziato a stare sempre peggio, ed io sono uno di quelli integralisti, seguo alla lettera con poche deviazioni di percorso. Quando una cosa non funziona più bisogna essere onesti intellettualmente e riconoscere che c'è qualcosa che non va.

Non nego nessun tuo miglioramento, ci credo, finché dura va bene così, se e quando noterai battute di arresto o peggioramenti, cerca di non insistere ma porgiti delle domande senza aver paura di essere deriso dal clan dei Peatariani, potresti diventare di colpo un terrapiattista per loro.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Utenti
Registrato: 4 mesi fa
Post: 7
 

@tropico stare sempre peggio in che senso ? Io penso che seguire alla lettera non sia troppo un beneficio . Prima di tutto vedo gente che segue la ray peat che esagera davvero tanto con le quantità sia di grasso che di zucchero . Entro una certa quantità il fruttosio fa male al fegato e i cibi grassi come la carne grassa e i formaggi frassi vanno trattati come sgarri. L’olio di cocco invece è un olio che personalnte non mi ha mai fatto mettere un kilo ed è forse l’unico che può essere mangiato in quantità . Secondo : con l’aspirina bisognerebbe trovare un equilibrio secondo Il proprio peso corporeo . Terzo : fare sport . So che ray stesso afferma che l’acido  lattico 

creato da uno sport intenso fa male però è anche vero che più sei allenato più man mano produrrai sempre meno acido lattico  gestendo l’ossigeno meglio è non attivare quel processo metabolico del lattato . Seconda cosa attenzione che alti livelli di vitamina A può avere ripercussioni ormonali ma in generale mangiando un fegato di vitello a settimana e due carote con olio di cocco sale e aceto al giorno accumuli di vitamina A non dovresti averne . Su grassi poliinsatuti sono stra d’accordo alla fine le prostaglandine  si sta Scoprendo sono  origine di un sacco di malattie . Alla fine se si sta attenti a non ingerire troppi zuccheri ed eccessivi grassi è una buona dieta , che secondo me può essere anche intervallata da periodo in cui facciamo una paleo . Ciclizzate per esempio mimando momenti in cui la natura ci offriva più proteine e mano carbo e poi mimare la situazione contraria era più o meno quello che accadeva tempo a dietro in cui c’erano momenti di prosperità di frutta .zuccheri ecc ecce e tempi in cui calava il freddo e si mangiavano le bestie 


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

2 Anni fa avevo scritto questo https://www.mangiaconsapevole.com/si-riparte-dalla-a/

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Utenti
Registrato: 4 mesi fa
Post: 7
 

Scusami ma tu hai fatto un errore basilare , prendere integratori di vitamina A . Cosa super errata . La vitamina A settimanale la puoi prendere dal fegato senza troppi problemi e già quello è super sufficiente .tra l’altro l’accumulo di questa vitamina porta a uno sbalzo di ormoni notevole , per questo hai avuto tutti questi problemi . Ma in realtà potresti ottimamente fare la ray peat senza intossicarti di vitamina A . Semplicemente assumendo come

integratori solo vitamina E e vitamina D(quando non c’è sole , quando c’è sole sempre meglio i bagni di sole ) in realtà ciò che mi hai detto mi rassicura molto perché vuol dire che non è stata la dieta in se per se ma una tua errata spartizione di micronutrienti . È ovvio che facendo una dieta priva di vitamina A partendo da una condizione di livelli tossici di questa vitamina tu ti sia sentito 10 volte meglio , ma è anche altamente probabile che se tu continui dopo anche essere uscito dalla fase di intossicazione probabilmente la carenza ti porterà altri effetti collaterali . Innanzitutto prendere integratori di vitamina A che non siano cibo che ne contiene è sciocco poiché è poco assorbile e si accumulerà facilmente . Secondo le uova , il fegato e le carote sono ottime fonti che difficilmente ti fanno andare i livelli così alti da divenire tossici . Terza cosa può essere anche un fattore genetico e quindi invece di abbandonare la ray peat puoi fare benissimo che invece di mangiare due uova al giorno e una porzione di fegato a settimana dimesse la dose o fai ogni 2 settimane e praticante il problema lo hai risolto . Alla fine ripeto le quantità sono importanti e bisogna trovare quelle giuste . Ogni integratore bisogna essere sospeso  e se questi alimenti sono considerabili integratori allora meglio fare periodi in cui si sospendono . Altra cosa . Io ho anche il dubbio che tu cambiando alimentazione ti sia abbassato il metabolismo in modo tale che i livelli dei micronutrienti siano risultati sufficienti e ti abbiano fatto sentire meglio . Quello che dico che forse il tuo problema era proprio l’opposto dovevi mangiare più nutrienti poiché il tuo metabolismo si era alzato tanto . Lo dico perché quando fecero esperimenti sui topi togliendo i grassi poliinsaturi notarono che ebbero più o meno i tuoi stessi sintomi . Problemi alla pelle , agitazione , problemi digestivi ecc ecc però si accorsero anche che il loro battito cardiaco era aumentato tanto e quindi si chiesero se non fosse per un aumento significativo del metabolismo e così invece di reintrodurre i grassi poliinsaturi risolverono il problema aumentando le dosi dei micronutrienti e i topi steso to di nuovo bene . Quello che voglio dire è che paradossalmente dopo 6 anni probabilmente tu sei rimasto con le stesse quantità di cibo mentre il tuo corpo aveva aumentato tantissimo la su termogenesi è il suo metabolismo aumentando così il fabbisogno di micronutrienti . 


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

Peat so cosa dice, ci ho scambiato parecchie email, lo so molto bene e conosco quello che tu dici, probabilmente ai tempi avrei detto le tue stesse identiche cose.

Il motivo per cui ricorrevo alla vit A come integratore era l'acne, esacerbato dalla tiroide, secondo la scuola Peatariana, la tiroide alza il fabbisogno di A, il fegato ed i latticini/uova non bastavano per farmi andare via la pelle impura e acneica.

La stessa vit.A rallenta la tiroide (lo ha scritto anche Peat) e diminuisce il fabbisogno di nutrienti, quindi da una parte lo alzavo per far funzionare tutto bene, poi dall'altra tiravo il freno a mano. Oltre all'azione diretta della vitamina A sulla ghiandola sebacea che agisce per spegnerla.

Dopo Peat, con le vitamine B sono riuscito ad alzare il metabolismo anche più di prima e senza tiroide, ma guarda un po? pelle pulitissima.

Dopo 2,5 anni a zero o quasi vitamina A, sarebbe dovuto succedere qualcosa o averne qualche segnale... anche partendo da un fegato con le riserve sature, ho spulciato ogni articolo scientifico a riguardo, ed il mio pensiero lo ho scritto negli articoli successivi a quello che ti ho linkato.

Ma va bene così, non devi né darmi ragione né seguire il mio approccio, solo spero che fra 5-6 anni tu stia bene come ora e soprattutto torni a raccontarcelo, per avere un feedback 🙂

Per lo meno non integri la A, il che è già un passo avanti abbastanza grande, il brutto è pensare che mangiando vit.A da fonti alimentari non si vada mai in sovraccarico. Anche mangiando il fegato avevo brutte sensazioni dopo un po'. Non pensare che ho sempre integrato la vit.A dal primo all'ultimo gg della dieta Peat,

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Utenti
Registrato: 4 mesi fa
Post: 7
 

@tropico mi fa piacere che tu abbia risolto il tuo problema ma continuo a pensare che potresti aver fatto un bel po’ di errori nel gestire la vitamina A . Io personalmente  trovo ogni integratore di questa vitamina , poco assimilabile e più facile che si accumuli . Due cose in’oltre che biosogna appunto ricordare che il fegato non va cotto eccessivamente per non ossidare la vitamina A è che quest’ultima , soprattuto in inverno va compensata con buone dosi di vit. D e k e magari anche con bagni di sole e soprattuto per te che la integravi forse dovevo alzare anche le dosi di questa vitamina . In’oltra bisogna bilanciate con la vitamina B in abbondanza . Quest’ultima tra l’altro è molto efficace su un sacco di patologie della pelle e va sempre aumentata man mano che il metabolismo si alza . Detto questo la ray peat ,fatta con intelligenza e informandosi affondo prima di buttarsi a capofitto a farla , è una delle migliori diete che abbia mai provato . Danny roddy è ormai da anni che segue la medesima dieta , mangiando abbondanti  quantità di fegato (senza integrare la A ovviamente ) e non ha alcun problema per adesso . Così un bel po di gente che segue da anni la ray peat . Più ricordiamoci che è un approccio nutrizionale e che avvolte bisogna adattarlo a se , invece di seguire alla lettera , soprattuto se si hanno delle patologie regresse e si devono integrare particolari farmaci o integratori . Una buona giornata . 


RispondiQuota
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Utenti
Registrato: 4 mesi fa
Post: 7
 

@tropico comunque da quello che ho capito stai avendo grossi benefici da una dieta povera di vitamina A e con una integrazione di vitamina B . Non so però tutti gli alimenti che non contengono vitamina A , quindi potresti spiegare qua sta dieta in modo pratico (cosa si mangia e cosa no) e soprattutto ho visto l’elenco degli esperimenti fatti su persone con una dieta povera di vitamina A che iniziano ad avere seri problemi agli occhi dopo 2 anni , tu attendo questi problemi prima di finire di fare questa dieta ? Non è un po’ rischioso attendere che la propria retina subisca un danno? 


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

https://www.mangiaconsapevole.com/community/postid/47799/

Io non consiglio nessuno di fare questa dieta infatti, io mi monitoro e spendo di tasca mia per visite ed analisi.

Per la vista, posso solo dire che è migliorata, non è uno scherzo. Comprendo le tue perplessità, se vuoi continua nel topic del link, qui siamo offtopic.

Questo post è stato modificato 3 mesi fa da Tropico

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Pagina 105 / 105