Forum

PABA (acido para-am...
 
Notifiche
Cancella tutti

PABA (acido para-aminobenzoico)  

  RSS

Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9779
05/07/2012 5:37 pm  

Vitamina B10 o PABA (acido para-aminobenzoico)
Generalità
L'acido para-aminobenzoico fa parte del complesso vitaminico B, anche se molti studiosi non lo ritengono una vitamina. Chiamato un tempo anche vitamina B10, viene oggi definito "una vitamina
nella vitamina" poiché è un costituente dell'acido folico. Pub essere sintetizzato dalla flora batterica intestinale. E' idrosolubile.
Sintomi da carenza
Non sono conosciuti veri e propri sintomi da carenza.
Tossicità/sovradosaggio
Anche se è molto difficile ottenere un sovradosaggio (dovrebbe essere accidentale, come svuotare un'intera bottiglia di integratore), il PABA si accumula nel fegato, alterandone anche i valori di
laboratorio; i sintomi principali sono nausea e vomito. Occorre evitare di usare dosaggi elevati per tempi prolungati.
Funzioni/terapia
Essendo parte integrante dell'acido folico è indispensabile sia alla sua formazione sia all'utilizzazione dell'acido pantotenico. Interviene nella scomposizione delle proteine e nella formazione dei globuli rossi. In terapia viene essenzialmente usato per disturbi della pelle, soprattutto per prevenire le scottature da prolungata l'esposizione al sole; fa parte, infatti, di numerose creme protettive.
- Vitiligine: sono slitte usate dosi tcrapeutiche (inizialmente per iniezione, poi per bocca), con buoni risultati e in alcuni casi anche fino alla guarigione completa.
- Cllpclli incanutiti: sembra che il PABA giovi a mantenere il colorito dei capelli.
- Schizofrenia: patologia grave da non affrontare certo solo con le vitamine, ma il celebre dottor Pfeiffer ha ottenuto buoni risultati con la terapia vitaminica, utilizzando tra le altre il PABA a forti dosi (fino a 2 g).
- Lupus e sclerodermia: altre patologie della pelle, ma molto più gravi. Anche in questo caso la prudenza è d'obbligo. l pochi studi effettuati hanno comunque dato buoni risultati nell'impiego del PABA.
Distrutta/antagonizzata da
Sulfamidici (hanno una struttura simile e tendono a occupare gli stessi ricettori proteici).
lnterazioni
Sulfamidìci (si riducono vicendevolmente l'efficacia). Il PABA migliora l'utilizzo dell'acido folico, pantolenico e della vitamina C. Riduce l'effetto degli antibiotici.
Avvertenze/controindicazioni
Non usare in concomitanza con trattamenti con sulfamidici o antibiotici in quanto ne riduce l'azione.
Dosaggi
RDA: non stabilita.
In terapia: sono disponibili integratori attorno ai 30 mg. Fino a 100 mg giornalieri la terapia è sicura.
Fonti principali
Fegato, uova, melassa, lievito di birra, germe di grano, soia.
Fonte: Nutrizione in naturopatia - Di Luca Pennisi

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


Quota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9779
05/07/2012 5:42 pm  

Darkening of Gray Hair During Para-Amino-Benzoic Acid
http://www.nature.com/jid/journal/v15/n6/full/jid1950121a.html

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota