Forum

Probiotici e Fermen...
 
Notifiche
Cancella tutti

Probiotici e Fermenti  

Pagina 13 / 13
 

ZiaPatty
(@ziapatty)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 6
12/11/2017 2:18 pm  

Non mi sorprende, mi sono torturato un sacco di volte coi fermenti prima di capire che tutti mi peggioravano l'ecosistema intestinale, chi più chi meno.
VSL3 dato l'alto numero dei ceppi scombussola la flora, sta facendo la "guerra" per colonizzare l'intestino... ma dovresti recuperare entro una settimana.
Ci sono metodi migliori per innalzare le difese, per uso temporaneo/breve ad esempio l'echinacea, oppure la vitamina A.

Ciao, sono andata dal medico e mi ha dato un altro tipo di fermento con vitamina b e senza probiotici...nn so che fare
Il problema è che ho l'impressione di non digerire niente

che fermento ti ha dato?

Melaflor ma in farmacia non c'era e così mi hanno dato progermila


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9763
12/11/2017 5:07 pm  

Alla fine trovare un ceppo batterico che sia efficace e non dia problemi al proprio ecosistema intestinale è un terno a lotto, quindi in sostanza ti ha dato altri fermenti, ho visto che in Progermila ci sono i lactobacillus acidphilus, almeno non ce ne sono 8 tipi come nel VSL3.
Per esperienza personale il meno problematico nel mio caso è stato Enterogermina (probabilmente anche per la bassa concentrazione) e poi Enterolactis Duo nonostante la presenza di inulina che non va troppo d'accordo col mio intestino.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
ZiaPatty
(@ziapatty)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 6
12/11/2017 5:58 pm  

Alla fine trovare un ceppo batterico che sia efficace e non dia problemi al proprio ecosistema intestinale è un terno a lotto, quindi in sostanza ti ha dato altri fermenti, ho visto che in Progermila ci sono i lactobacillus acidphilus, almeno non ce ne sono 8 tipi come nel VSL3.
Per esperienza personale il meno problematico nel mio caso è stato Enterogermina (probabilmente anche per la bassa concentrazione) e poi Enterolactis Duo nonostante la presenza di inulina che non va troppo d'accordo col mio intestino.

Ma io credo che il problema sia dovuto ai probiotici oltre che a tutti quei ceppi. Ho usato altri fermenti e non ho avuto problemi. Progermila lo usavo anche prima e mi sembra abbastanza delicato


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2479
12/11/2017 7:02 pm  

per me l acidophilus è il migliore per i disturbi digestivi, almeno per me era così
anche io ti consiglio di non mischiare troppi ceppi


RispondiQuota
ZiaPatty
(@ziapatty)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 6
12/11/2017 8:28 pm  

per me l acidophilus è il migliore per i disturbi digestivi, almeno per me era così
anche io ti consiglio di non mischiare troppi ceppi

Ok grazie


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9763
08/12/2017 7:56 pm  

Colite curata con trapianto fecale - A Macerata il primo caso delle Marche
http://www.cronachemaceratesi.it/2015/11/06/colite-curata-con-trapianto-fecale-a-macerata-il-primo-caso-delle-marche/726842/

Feci al posto dei medicinali. Così un paziente affetto da una forma di colite è stato curato all’ospedale di Macerata, per la prima volta. Un caso unico in tutta la regione. L’uomo, 71 anni, colpito da colite pseudomembranosa è stato sottoposto al trattamento che prevede un trapianto fecale. L’intervento è stato eseguito da Giuseppe Feliciangeli dell’unità operativa di Gastroenterologia

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9763
09/11/2019 6:18 pm  

Evidenza genomica ed epidemiologica della trasmissione batterica dalla capsula probiotica al sangue nei pazienti in terapia intensiva

https://www.nature.com/articles/s41591-019-0626-9     2019

I probiotici vengono regolarmente somministrati a pazienti ospedalizzati per molte potenziali indicazioni, ma sono stati associati ad effetti avversi che possono superare i loro potenziali benefici. È particolarmente allarmante che i ceppi di probiotici possano causare batteriemia, ma mancano prove dirette per un legame ancestrale tra isolati del sangue e probiotici somministrati. Qui riportiamo un rischio notevolmente più elevato di batteriemia da Lactobacillus per i pazienti in terapia intensiva (ICU) trattati con probiotici rispetto a quelli non trattati e forniamo dati di genomica che supportano l'idea di trasmissione clonale diretta di probiotici al flusso sanguigno. La filogenesi basata sul genoma intero ha mostrato che i lattobacilli isolati dal sangue dei pazienti trattati erano filogeneticamente inseparabili dai lattobacilli isolati dal prodotto probiotico associato. In effetti, la piccola diversità genetica tra gli isolati del sangue rispecchiava per lo più l'eterogeneità genetica preesistente trovata nel prodotto probiotico. Alcuni isolati del sangue contenevano anche mutazioni de novo, incluso un SNP non sinonimo che conferiva resistenza agli antibiotici in un paziente. I nostri risultati confermano che i ceppi di probiotici possono causare direttamente la batteriemia e evolversi in modo adattivo all'interno dei pazienti in terapia intensiva.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
giamma81
(@giamma81)
Utenti
Registrato: 6 mesi fa
Post: 1
20/02/2020 12:32 pm  

Salve a tutti, mi occupo di integrazione alimentare da anni e sono esperto in nutraceutica. Mi permetto di suggerire esclusivamente l'utilizzo di ceppi batterici validati dalla scienza ufficiale e comunemente utilizzati, poichè, soprattutto online, vengono vendute formule abbastanza discutibili (soil, spore, etc. etc.) i cui effetti sul nostro sistema immunitario sono a tutt'oggi sconosciuti e quindi potenzialmente pericolosi. Per i prodotti + commerciali venduti in farmacia confermo anche io Enterolactis Duo o  X-Flor (tutti e due in bustine), mentre se vogliamo andare più nello specifico e non ci fossilizziamo solamente sui dosaggi, opterei per VSL3 , Enteroflor o meglio ancora Probio Active Farmaenergy (senza lattosio, glutine, lieviti etc. etc.)


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2479
28/02/2020 5:45 pm  

@giamma81

Io invece sono uno sperimentatore da anni di integratori e quindi pure di probiotici e ti posso dire la cosa che trovo più efficiente dipende dal ceppo.

Acidophilus su di me è sicuramente il più efficace in assoluto indipendentemente dalla marca.

Completo con Kefir contenendo Bifidus per il Colon che pure mi dà benefici, ma imparagonabile all' Acidophilus.

Ognimodo se devo consigliare una marca, quello che ritengo migliore è il Lactoflorene.


RispondiQuota
Pagina 13 / 13