Forum

Tendini, quali inte...
 
Notifiche
Cancella tutti

Tendini, quali integratori per noi over "anta"?  

 

StarTac
(@startac)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 40
20/07/2016 1:09 am  

Salve a tutti.

Vorrei porre questo quesito per chi ha superato gli "anta", si allena da molti anni e vuole continuare a farlo preservando i tendini che purtroppo iniziano a risentire degli sforzi fatti e dell'età che avanza.

Quale integratore valido per sostenerli?

Io ho provato il Tendisulfur Forte bustine a base di Metilsulfonilmetano, Collagene idrolizzato, D-glucosamina, Condroitin-solfato, Arginina, Lisina, con estratti vegetali di Boswellia, Curcuma e Mirra e con Vitamina C e il Chondrovita bustine a base di collagene idrolizzato.

Entrambi, considerando l'assunzione che va protratta nel tempo, hanno un costo non indifferente e si spera siano di reale aiuto.

Secondo la vostra esperienza (non parlo dei giovani ragazzi che non ne hanno ancora un gran bisogno, ma di chi come me ha sulle spalle oltre 30 anni di allenamento con i pesi) cosa assumere tenendo conto di qualità di grado farmaceutico/efficacia/prezzo?


Quota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
20/07/2016 2:03 am  

Potresti comprare da Argania srl i principi attivi, un bilancino e farti da te l'integratore.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
nataku
(@nataku)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 2354
20/07/2016 8:57 am  

i principi attivi sono buoni per il disturbo
ma forse le dosi nn sono eccezionali (nn ho guardato l'etichetta ma immagino, visto che sono componenti che vanno presi a certi dosaggi tutti quanti)


RispondiQuota
StarTac
(@startac)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 40
20/07/2016 9:46 am  

Avevo pensato di prendere i singoli componenti ma, se vedete voi stessi, alla fine non c'è risparmio perchè singolarmente hanno già un costo non basso e diventa solo una scocciatura in più crearsi il prodotto finale.

Prodotti già pronti, quali?


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
20/07/2016 10:17 am  

Prova a farti i calcoli del contenuto di ogni singolo elemento e vedrai che risparmi di brutto comprando i principi attivi. Molte cose nemmeno ti servono. Comprerei solo: la vitamina c, la lisina e il collagene idrolizzato. L'arginina è antagonista della lisina e quindi la scarterei; la glucosamina potrebbe peggiorare l'insulino resistenza e di conseguenza anche la tua sindrome metabolica; potresti comprare anche l'estratto secco della centella asiatica: molto indicato per favorire la sintesi del collagene; Per i dolori non è male nemmeno il magnesio cloruro; per le atriti sembrerebbe buona la borace, anche se è stata boicottata per la sua presunta tossicità; ci sarebbero anche la prolina e la glicina, ma se assumi il collagene idrolizzato, la loro integrazione diventa superflua.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
StarTac
(@startac)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 40
20/07/2016 10:21 am  

Per fortuna problemi di cartilagine non ne ho, mi interessa solo il discorso per i tendini.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
20/07/2016 10:41 am  

L'artrite è di natura infiammatoria e può interessare anche il connettivo. I tendini possono infiammarsi anche per colpa delle calcificazione dei tessuti molli. Il magnesio e la lisina potrebbero essere di aiuto anche in quel senso: partecipano al corretto metabolismo del calcio.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
StarTac
(@startac)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 40
20/07/2016 11:58 am  

Rimaniamo nel tema della mia richiesta, "integratori per i tendini", grazie.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
20/07/2016 12:13 pm  

Guarda che non sono fuori tema, fai qualche ricerca e vedrai! Tu fai l'errore che fa anche la scienza medica: ragioni a compartimenti stagni, mentre il corpo così non è. Hai mai sentito parlare, per esempio, della sindrome da conflitto sub-acrominale? Molte volte, la tendinite nel distretto della spalla (è una periartrite a tutti gli effetti), è causata proprio da delle calcificazioni dei tessuti molli... Comunque, se consigli da me non ne accetti, basta dirlo, per me non è un problema!

http://www.chirurgiarticolare.it/spalla/dolore-calcificazione/95-la-tendinite-calcifica-della-spalla.html
Ciao:-D

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
StarTac
(@startac)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 40
17/09/2016 6:52 pm  

Il termine periartrite non significa nulla, è un termine molto generico che dice ben poco.

Per quanto riguarda il conflitto sub acromiale può dipendere da diversi fattori, lassità dei muscoli fissatori scapolari, degli extrarotatori alti e bassi che portano la testa omerale a risalire schiacciando il tendine sovraspinoso contro l'acromion.

In altri casi invece può essere l'acromion ad avere una forma uncinata che riduce ulteriormente lo spazio dove passa il tendine sovraspinoso contro la testa omerale.

Solitamente gli osteofiti si formano sopra l'acromion e quindi non danno alcun problema al tendine.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
17/09/2016 8:39 pm  

Ok, grazie della spiegazione, molto grato!:-)

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
01/10/2016 11:10 am  

Il CISSUS QUADRANGULARIS sembrerebbe utile anche per la salute dei tendini.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
StarTac
(@startac)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 40
01/10/2016 12:57 pm  

Il cissus svolge una modesta azione antinfiammatoria ma spesso gli integratori di cissus contengono anche altro che rendono difficile capire se sia il cissus da solo a dare beneficio o sono gli altri componenti.

Per la salute dei tendini a scopo preventivo rimane utile l'integrazione di Metilsulfonilmetano, Collagene idrolizzato, vitamina C.

Ad oggi un integratore migliore del Tendisulfur Forte, dal punto di vista preventivo e per completezza di ingredienti non l'ho trovato.

Costa purtroppo, ma è sempre così per le cose valide.


RispondiQuota
StarTac
(@startac)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 40
29/10/2016 6:23 pm  

Aggiungo, e metto in cima come risultati benefici, un ottimo integratore per i tendini provato negli ultimi mesi che è il Tenosan Pro Bustine a base di:

Arginina L-alfa Chetoglutarato: 500 mg
Vinitrox™: 125 mg
Collagene Idrolizzato di tipo I: 300 mg
MetilSulfonilMetano (MSM): 550 mg
Bromelina: 50 mg
Vitamina C: 60 mg

In particolare la Arginina L-alfa Chetoglutarato si è dimostrata utilissima in abbinamento al programma di terapia con onde d'urto. C'è uno studio fatto in proposito condotto da un noto ortopedico specialista in chirurgia della spalla.


RispondiQuota