Forum

[Thiamine-Tiamina] ...
 
Notifiche
Cancella tutti

[Thiamine-Tiamina] Vitamina B1  

Pagina 8 / 11
 

Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 884
24/06/2020 9:27 pm  

Io devo dire che mi sto trovando bene, credo che aumenterò la dose almeno a 250 mg per la prossima fornitura.

Ho sentito di un ragazzo con intolleranza allo zolfo che si sta trovando molto bene con 1000 mg al giorno, ha curato la sua intolleranza.

Sto ancora prendendo 150 mg con magnesio chelato e mi trovo molto bene, il peso non era così da anni, i jeans non mi stanno più ormai, posso bere Coca Cola che non bevevo da anni, vino, alcolici e mangio cose che prima non potevo toccare.. ma vorrei provare ad aumentare la dose e vedere se c’è altro margine di miglioramento.


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
24/06/2020 9:50 pm  

@matz

 

Non strafare, nessun integratore sostituisce una sana alimentazione, altrimenti poi il conto da pagare arriva.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9773
25/06/2020 10:09 am  

La tiamina ad alte dosi permette di resistere agli stressor, oltre che a recuperare la propria produzione di transchetolasi quindi diciamo che fa da effetto volanico.

E' soprendente constatare un similitudine di effetti con la tiroide, ma con meno effetti collaterali.

Da quello che ho letto nel libro, ci sono alcuni casi che debbono prendere tiamina a vita, perchè mancanti geneticamente dell'enzima transchetolasi, ma chi non ha questo difetto, in qualche mese dovrebbe guarire da solo.

Data l'atossicità della tiamina, ci si può spingere ad alzare la dose per vedere gli effetti sul recupero. Le dosi che cita @Matz sono già state impiegate in letteratura medica, diciamo che in alcuni individui le dosi da 100mg non bastano per uscirne fuori in maniera definitiva, infatti finito l'effetto si ripiomba in stati comatosi da mancanza energetica.

Una curiosità, pensavo che Lonsdale fosse morto, invece è vivo ed ha 96 anni! ha lavorato fino ad 88 anni, ma scrive tuttora articoli... non c'è una correlazione diretta tra tiamina-longevità-salute ma è un bel biglietto da visita.

Mi piace il suo pensiero, che è quello che mi piacque di Peat, cioè partire a rigenerare il corpo dalla cellula, la quale forma i tessuti, i quali formano gli organi.

I risultati che ha Matz non stupiscono, con la tiamina sta tornando ad aver le capacità di sopportare gli stressor come un sano giovincello. La TTFD (allitiamina) che agisce superando la barriera encefalica dovrebbe avere effetti nootropici.

Lonsdale dice che le persone intelligenti tendono ad usare molto il cervello, quindi al contrario di altri, che non vanno all'università a studiare ed esaurirsi, "bruciano" le riserve di tiamina ed appena arriva un evento molto stressante cadono in malattia più facilmente di altri.

In effetti se ad uno non piace studiare, si ferma alla scuola dell'obbligo, fa lavori manuali di subordine, ha certamente meno richieste energetiche dal cervello, ora per piacere non fate polemica su questa mia affermazione, non è per denigrare, di questi tempi bisogna stare attenti a parlare che è pieno di gente che non vede l'ora di indignarsi per qualcosa.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
25/06/2020 10:30 am  

Il cervello ha un dispendio energetico ridotto rispetto a tutto il resto del corpo, con un rapporto di circa 1/5 (20%) non "ruba" il 50% delle energie per intenderci


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9773
25/06/2020 10:42 am  

Ho riportato quello che pensa Lonsdale, una persona attiva mentalmente consuma più glucosio a livello cerebrale, di norma oltre i 100g, sotto stress ancora di più, usando per la sintesi dell'ATP più tiamina rispetto ad uno che non fa lavori mentali. Tranquillo, non sono laureato nemmeno io, rientro nella categoria dei risparmiatori di glucosio 😆 

Di certo non siamo nati ed evoluti per stare ore sui libri ad apprendere e ragionare... ci sta che è stressorio e consuma più risorse di un certo tipo, ad esempio a me studiare esaurisce, mentre l'attività fisica pesante la recupero meglio.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
25/06/2020 10:53 am  

@tropico

 

Anch'io credevo come te, ma un giorno avevo letto questo articolo dove parlava di dispendio energetico del cervello e incredibilmente anche grandi "lavori" cerebrali erano irrilevanti nel dispendio energetico, rispetto al suo metabolismo basale di circa 20% dell'organismo.

  1. https://www.google.com/amp/s/www.vanillamagazine.it/quante-calorie-consuma-il-cervello-umano/amp/

RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9773
25/06/2020 11:10 am  

Fare attività fisica consuma di più e non ci piove, fare attività intellettuale in proporzione dovrebbe essere assimilabile, alla fine non è questo il punto cruciale. Di certo intense attività intellettuali (di apprendimento come studi universitari) sono stressorie, e lo stress metabolizza la tiamina, fino a quando il meccanismo si esaurisce. I bambini sono proni a questa disfunzione della tiamina (vedasi libro), lì però il consumo energetico del cervello arriva a cifre molto elevate, quindi per questo credo/credevo che l'affermazione di Lonsdale sia verosimile.

Altro punto interessante toccato nel libro è sulla questione dei vaccini, come elemento stressorio scatenante i sintomi da carenza di tiamina. Ci sono molti casi riportati.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
25/06/2020 11:14 am  

Io avevo letto quell'articolo, perché anche io sono interessato al dispendio energetico del cervello, dal momento che mi sono accorto che spesso quando ho grande attività "intellettuale" mi stanco molto di più del solito e tendo a mangiare di più carboidrati e zuccheri.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9773
25/06/2020 11:28 am  

Sì, l'attività intellettuale di apprendimento stanca pure me, in una forma poco recuperabile a breve termine, l'attività fisica se dormo bene è già recuperata l'indomani.

Non accade quando prendo la tiamina, il neuraben, non oso pensare con l'allitiamina che va dritta nel cervello a fornire energia, cosa che non fanno le altre forme tipo la benfotiamina.

Ormai io ho raggiunto il mio 100%, ma la tiamina mi fa tenere questo livello in maniera stabile, imperturbabile dagli stressor esterni, è fenomenale. Non l'ho presa in maniera continua, ed infatti dopo qualche giorno l'effetto svanisce. Questo ha vari significati, ma prima di trarre conclusioni dovrei provare a prenderla per mesi ad elevate dosi senza pause, come sta facendo Matz.

L'assenza di tossicità mi fa tenere un profilo avventuristico di sperimentazione.

Del neuraben invece mi preoccupa la B6, comprovata la tossicità se si esagera, per quello il mio uso è stato discontinuo.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
25/06/2020 1:52 pm  

@tropico

Io invece se per dire mi stresso mentalmente, mi viene in mente quando ho letto un libro di 700 pagine in un pomeriggio tradotto dall' inglese di testi medico scientifici, il giorno dopo se ho dormito bere recupero.

Fisicamente invece se faccio anche un lavoro di un ora sopra le mie possibilità, sono a pezzi per minimo 4 giorni.

Pensa che rottame


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9773
26/06/2020 5:25 pm  

https://www.mangiaconsapevole.com/tiamina-vit-b1-lultimo-tassello/   😏 

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
26/06/2020 5:39 pm  

@tropico

 

Letto...

Su di me non funge alla perfezione, o meglio non senza un rebound che mi fa sciegliere di restare al massimo nella RDA o poco più di tutto il complesso B.

Su te speriamo perduri 🙂

Ps. Personalmente rispondo meglio all'acido folico +B12 come singole B.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 884
26/06/2020 8:01 pm  

@tropico

Ottimo pezzo


Tropico hanno apprezzato
RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9773
27/06/2020 12:41 am  

@eric leggi questo https://www.hormonesmatter.com/refeeding-syndrome-thiamine-deficiency/

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9773
27/06/2020 9:40 am  
Postato da: @eric

@tropico

 

Letto...

Su di me non funge alla perfezione, o meglio non senza un rebound che mi fa sciegliere di restare al massimo nella RDA o poco più di tutto il complesso B.

Su te speriamo perduri 🙂

Ps. Personalmente rispondo meglio all'acido folico +B12 come singole B.

Come hai visto a fine articolo quel caso della signora, la mancanza di B1 mascherava la mancanza di B12 e folati, insomma quando si prende la B1 aumenta il fabbisogno di tutto il resto e mette in evidenza altri possibili problemi.

Matz fa bene a prendere un complesso B ed il magnesio, per non incorrere in potenziali problemi da carenza.

Io non voglio assolutamente forzare nessuno, ci mancherebbe, ma piuttosto seguire un metodo già sperimentato per ottenere il risultato.

Se alcune persone stanno peggio addirittura per un mese intero prima di "rinascere" vuol dire che bisogna dare il tempo necessario al corpo di assestarsi e rigenerarsi, senza tralasciare che a seconda dei soggetti le dosi possono aumentare.

Se ci si arrende subito ai primi segnali di rebound... magari scarti una cosa che meritava più attenzione.

Le testimonianze di persone giudicate malate immaginarie, psicopatiche...imbottite di psicofarmaci, totalmente risanate nella mente e nel fisico con la TTFD, ma dopo mesi e a dosi di 300-500mg al giorno.

 

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
27/06/2020 9:43 am  

@tropico

Letto..

Si è interessante, tralaltro tutti i sintomi da stanchezza, dolore toracico sudorazione ansia ecc li ho pure io..

Non so quanto sia localizzabile, li parla della parte inferiore del cervello, ma io con i miei problemi, glutine, oppiodi ecc, io sento un cambiamento nella zona frontale proprio dopo l assunzione di glutine e durante l'astinenza.

Sensazione che provai anche con l'antipsicotico, sempre in zona frontale.Probabilmente non c'è correlazione col discorso tiamina, dico solo quello che sento.

Per quanto riguarda i dosaggi, si a dosaggi alti di vitamine B, io dopo il boost iniziale sto peggio


RispondiQuota
Pagina 8 / 11