Forum

Vitamina D/D3  

Pagina 52 / 53
 

benefabio
(@benefabio)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 285
24/01/2019 12:20 pm  

Allora due cose, la prima le analisi della 1-25OH vanno bene ma non sono rilevanti per stabilire quanta vitamina D hai in circolo, perché quella a cui si fa riferimento è sempre la 25OH, la seconda è che ad aprile avevi una grossa carenza di vitamina D, ora non so che tipo di integrazione hai fatto, se me la specifichi è meglio dato che di integratori della SalutExtrema di vitamina D ne ho visti più di uno, forse hai usato quello da 5000 UI con olio di cocco? Dovresti fare le analisi della vitamina D25-OH per vedere se le tue analisi sono migliorate e fare una valutazione.

Sul colesterolo già ne avevi parecchio prima e forse sei salito ancora perché la tua alimentazione non è regolata bene, come consiglio ti posso dire di limitare il pane a porzioni di 30 gr, e la pasta mangiarla solo a pranzo, a cena è meglio che non tocchi ne pasta ne riso, ti aggiungo che per far scendere il colesterolo devi esporti al sole e non far salire la vitamina D solo con l'integrazione.

Il colesterolo non cala se integri solo, dato che i raggi UVB devono rompere la molecola del colesterolo per far produrre al corpo la previtamina D, altro aspetto legato al colesterolo è il rapporto tra omega 3 e omega 6, molto probabilmente sei carente in omega 3 e devi aumentare il consumo di pesce fresco.

Questo post è stato modificato 11 mesi fa 2 times da benefabio

fabietto hanno apprezzato
RispondiQuota
burc
 burc
(@burc)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 138
24/01/2019 12:55 pm  

Grazie per l'interessamento, l'integratore di vitamina D è quello da te citato. Per quanto riguarda gli esami, non so perchè una volta ne hanno fatto un tipo e la volta dopo un altro, la ricetta era dello stesso medico e il laboratorio idem.

Sull'alimentazione hai ragione non ci sto attento ormai da più di tre anni, però di pasta ne mangio pochissima 1 max 2 volta a settimana, il riso una volta ogni 15/20 giorni. il pane mangio un panino a pranzo e uno a cena di circa 40/50 grammi.

Forse che mi rovina sono i dolci, in effetti mangio tutti i giorni biscotti e cioccolato fondente, e a volte brioche.......


RispondiQuota
benefabio
(@benefabio)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 285
24/01/2019 1:30 pm  

la prima volta hai fatto l'esame giusto quello della vitamina D 25-OH, la seconda volta hai fatto un esame diverso che è vitamina D 1-25-OH, che è la forma attiva in circolo, essendo la forma attiva ha un'emivita molto breve appunto per questo non è considerato rilevante per stabilire quanta vitamina D di forma inattiva abbiamo in circolo, è un'esame particolare non so perché il medico te l'ha richiesto, forse perché doveva fare un certo tipo di valutazioni, quello che bisogna fare per controllarsi dopo la cura è sempre la vitamina D 25-OH, e forse prendi anche poco sole è li che devi intervenire.

Questo post è stato modificato 11 mesi fa 2 times da benefabio

RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9643
23/02/2019 7:16 pm  

https://www.mangiaconsapevole.com/community/integratori/gelatina-collagene-brodo-dossa/paged/30/#post-47488

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9643
14/04/2019 5:53 pm  

https://m.medicalxpress.com/news/2019-04-case-person-protein-vitamin-d.html

La ricerca identifica il primo caso di una persona che vive senza la proteina necessaria per legare e trasportare la vitamina D nel sangue. Una volta nella circolazione sanguigna, la maggior parte della vitamina D si lega alla proteina legante la vitamina D per la conservazione e il trasporto. Ma i ricercatori hanno identificato una donna di 59 anni a cui manca la proteina legante e che non ha una vitamina D misurabile nel suo organismo - il primo caso umano.

"Con nostra sorpresa, ha mantenuto normali livelli di calcio nonostante non avesse vitamina D misurabile. Questo ci dice che la vitamina D che ha nel suo sistema raggiunge effettivamente le sue cellule bersaglio, anche se non è ancora noto esattamente come ciò accade"

La ricerca sugli animali ha dimostrato che i topi senza la proteina legante la vitamina D possono rimanere sani, a condizione che abbiano una quantità sufficiente di vitamina D nella loro dieta. Lo stesso sembra essere vero per questo paziente unico.

Questo è il primo caso riportato di un essere umano privo di proteine leganti la vitamina D. La donna, che non desidera essere identificata, sta assumendo vitamina D alla dose di 2.000 UI al giorno e non ha subito fratture recenti. Continua a lavorare con il suo team sanitario mentre cercano di capire meglio il ruolo della proteina legante la vitamina D.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7352
28/04/2019 6:46 pm  

Nel seguente studio il dosaggio giornaliero con vitamina D variava da 5000 IU / giorno a 50.000 IU / giorno. Nessun caso di ipercalcemia osservato con queste dosi di vitamina D nei 7 anni di studio.

[url] https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0960076018306228?fbclid=IwAR2HP44q2bGQannM3XQxCZxxlYRMwNdmbh_463I9qRePHQJKyW80SAEoJYQ[/url]

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9643
08/09/2019 12:17 pm  

Domanda, alla fine c'è qualcuno che ha comprato la lampada UVB e la usa abitualmente in inverno?

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley


RispondiQuota
benefabio
(@benefabio)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 285
10/09/2019 10:57 am  
  • Ho quella da 9 watt e la uso in inverno una volta a settimana, misurando con il solarmeter 6.4 riesco a mettermi alla distanza giusta per simulare l'indice uv da 3 a massimo 5, a circa 50/60 cm.
  • Calcola pero' che con la app UVLens riesci a capire bene quando fuori c'e' l' indice uv da 3 a 5.
Questo post è stato modificato 3 mesi fa da benefabio

Tropico hanno apprezzato
RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9643
24/09/2019 9:13 pm  

@benefabio mi potresti dire marca e modello? 🧐 

Thanks

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley


RispondiQuota
benefabio
(@benefabio)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 285
14/10/2019 10:12 am  

la lampada è della philips, è questa https://www.ebay.it/itm/401841311694, calcola che un paio di anni fa la presi su un sito francese a € 89,00,  virtuavia.com ma adesso non c'è più nello store.

Questo post è stato modificato 2 mesi fa da benefabio

Tropico hanno apprezzato
RispondiQuota
benefabio
(@benefabio)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 285
14/10/2019 10:44 am  

era virtuavia.eu


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 65
23/10/2019 12:27 pm  

ciao, ho ritirato delle analisi fatte da pochi giorni.
25-OH-Vit D 159 ng/ml

dove >150 ng/ml il laboratorio indica tossicitá.

dovrei preoccuparmi?


RispondiQuota
benefabio
(@benefabio)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 285
23/10/2019 2:38 pm  

Come mai è così alta? Prendi integrazione? Hai fatto parecchio mare?

Se prendi integrazione smetti subito perché hai raggiunto e superato il livello di intossicazione, che nella peggiore delle ipotesi può portare alla calcificazione delle arterie o insufficienza renale.

Da Mr Salute "La presenza di una quantità eccessiva nel nostro corpo di vitamina D, la così detta ipervitaminosi D, aumenta l’assorbimento del calcio dalle ossa e contribuisce ad un accumulo dello stesso nei tessuti molli, con la conseguente formazione di calcoli.

L’ipercalcemia connessa con un eccesso di vitamina D, comporta anche l’indurimento dei vasi sanguigni nel cuore e nei polmoni e – nei casi estremi – può portare addirittura al coma ed alla morte.  Frequente urinazione -perdita dell’appetito -nausea -vomito -diarrea -stitichezza -debolezza muscolare -vertigini -stanchezza -calcificazione dei tessuti soffici del cuore, dei vasi sanguigni e dei polmoni, e nei casi più gravi -confusione -ipertensione -insufficienza renale e coma,  sono alcune delle possibili conseguenze di una eccessiva assunzione di vitamina D."

Quindi conviene anche che per un certo periodo non tocchi i latticini e tutto quello che ti può portare ad un aumento del trasporto del calcio.

Questo post è stato modificato 2 mesi fa 2 times da benefabio

RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 65
24/10/2019 2:56 pm  

@benefabio

Solo integrazione, zero mare.
Ho giá smesso con le gocce di D3, la K2 continuo ad assumerla?

Non assumo integratori di calcio, mai assunti e non mangio mai latticini. tra l'altro bevo solo acqua demineralizzata o comunque minimamente mineralizzata (calcio 1.5mg/litro). il calcio lo assumo da ortaggi e altri alimenti.

il mio calcio ematico totale é 2.33 mmol/l su range 2.00-2.70. quindi nella norma.


RispondiQuota
benefabio
(@benefabio)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 285
24/10/2019 5:07 pm  

Si, con il sole non avresti mai alzato la vitamina d a quei livelli, ma quante ui di vitamina d prendevi al giorno?


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 65
25/10/2019 11:39 am  

Integro D3 da un paio d’anni ormai, circa 10000 UI. La scorsa primavera le analisi indicavano un valore di 74ng/ml. Durante l’estate ne ho assunta di meno e meno regolarmente, poi da due mesi a questa parte ho ricominciato ad assumere quotidianamente tra le 10000 e 20000 UI (D3 in forma liquida 5000 UI per goccia, quindi non saprei quantificare di preciso).


RispondiQuota
Pagina 52 / 53