Forum

Notifiche
Cancella tutti

Vitamina D/D3

Pagina 8 / 54

Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

Ma non hai modo di prendere il sole adesso che c'è?

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
crixus
(@crixus)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1213
 

No, se non quando sono in giro a piedi o in macchina. Sto evitando per quanto possibile gli occhiali da sole.

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


RispondiQuota
crixus
(@crixus)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1213
 

Sono arrivati finalmente quelli della myprotein. Da oggi inizio

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1959
 

Il sole dopo le 18 è ancora utile per assorbire la D?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

Sunlight Regulates the Cutaneous Production of Vitamin D3 by Causing Its Photodegradation
http://jcem.endojournals.org/content/68/5/882.abstract?
Livelli bassi e moderati di esposizione alla luce UV stimolano la produzione di vitamina D, ma l'esposizione prolungata distrugge la vitamina D nella pelle.


Si parla di distruzione della vitamina D nella pelle, non sieriche, comunque non ho ancora capito quale meccanismo blocca l'assorbimento della D quando diventa troppa, la bioregolazione con il sole deve esserci per forza, sennò andremmo tutti in overdose, cosa che può accadere con gli integratori, ma appunto non col sole.
edit: la pro-vitamina D3 viene isomerizzata nella pelle con la luce, una parte diventa D2 e viene assorbita, la parte restante di D3 isomerizzata viene espulsa dalla membrana plasmatica nello spazio extracellulare.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

Integrazione orale di probiotici L. reuteri NCIMB 30242 incrementa circolazione media di 25-idrossivitamina D
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23609838

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1009
 

Avrei voluto testarla meglio ma sopra l'RDA ho ricomparsa delle extrasistole... più in là nel tempo ci riprovo (in inverno), sperando che il mio organismo sia diventato meno sensibile.
Alcune volte l'ho assunta di sera ed il fenomeno era ancora peggiore, specialmente quanto mi coricavo per dormire, però sulla qualità del sonno non ho notato nulla.

allora non sono l'unico..
assumendo calcio (e leggermente in forma minore con vitamina d) mi comparivano extrasistole che mi anno veramente spaventato..
chissa' come mai questa reazione..


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

Perché la vitamina D aumenta l'assorbimento interno del calcio, ed il calcio assiste o, a seconda dei casi, altera la trasmissione nervosa e la contrazione muscolare.
Le mie pillole di vitamina D3 sono con olio di oliva, quindi alle volte ho aperto la capsula e l'ho spalmata sul dorso delle mani dove la pelle è sottile, meno effetti collaterali perché probabilmente l'assorbimento è minore, ma la tendenza agli effetti secondari è la stessa con il tempo.
Con l'esposizione solare, mai avuto problemi del genere, in quanto i meccanismi di regolazione non vengono bypassati.
Mi sono quindi chiesto se d'inverno non fosse meglio farsi qualche seduta al solarium, con gli accorgimenti del caso, piuttosto che bypassare i meccanismi di regolazione della vitamina D con le pillole di D3.
La stessa reazione l'ho avuta con un integratore di calcio, ma alimenti molto ricchi di calcio non mi hanno mai dato problemi, per alcuni giorni ho sperimentato 2 litri di latte e formaggi, mai effetti collaterali al contrario degli integratori.
Nel cibo, il calcio e la vitamina D vengono controregolati da vitamina K, vitamina A e magnesio, in una sinergia difficilmente replicabile da un integratore.
Con l'articolo sulle vitamine, mi sono reso conto di quanto sia importante ricorrere alla giusta manipolazione del cibo piuttosto che ricorrere agli integratori, Ray Peat non a caso è generalmente contro il ricorso di supplementi, e lui ne ha testati tanti ( un pò come me), salvo casi particolari, ad esempio con aspirina ci vuole la vit. K.
Io ho avuto notabili squilibri elettrolitici con la paleodieta che mi procuravano extrasistole e fascicolazioni muscolari benigne, oggi mi compaiono solo in caso di forte stress e con integratori di calcio, vitamina D o altri che non tollero.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1009
 

Perché la vitamina D aumenta l'assorbimento interno del calcio, ed il calcio assiste o, a seconda dei casi, altera la trasmissione nervosa e la contrazione muscolare.
Le mie pillole di vitamina D3 sono con olio di oliva, quindi alle volte ho aperto la capsula e l'ho spalmata sul dorso delle mani dove la pelle è sottile, meno effetti collaterali perché probabilmente l'assorbimento è minore, ma la tendenza agli effetti secondari è la stessa con il tempo.
Con l'esposizione solare, mai avuto problemi del genere, in quanto i meccanismi di regolazione non vengono bypassati.
Mi sono quindi chiesto se d'inverno non fosse meglio farsi qualche seduta al solarium, con gli accorgimenti del caso, piuttosto che bypassare i meccanismi di regolazione della vitamina D con le pillole di D3.
La stessa reazione l'ho avuta con un integratore di calcio, ma alimenti molto ricchi di calcio non mi hanno mai dato problemi, per alcuni giorni ho sperimentato 2 litri di latte e formaggi, mai effetti collaterali al contrario degli integratori.
Nel cibo, il calcio e la vitamina D vengono controregolati da vitamina K, vitamina A e magnesio, in una sinergia difficilmente replicabile da un integratore.
Con l'articolo sulle vitamine, mi sono reso conto di quanto sia importante ricorrere alla giusta manipolazione del cibo piuttosto che ricorrere agli integratori, Ray Peat non a caso è generalmente contro il ricorso di supplementi, e lui ne ha testati tanti ( un pò come me), salvo casi particolari, ad esempio con aspirina ci vuole la vit. K.
Io ho avuto notabili squilibri elettrolitici con la paleodieta che mi procuravano extrasistole e fascicolazioni muscolari benigne, oggi mi compaiono solo in caso di forte stress e con integratori di calcio, vitamina D o altri che non tollero.

quindi tu non usi integratori?
sono interessato a questo perche', cosi come per i probiotici, abbiamo le stesse problematiche.. io con l'arrivo dell'autunno inverno volevo prendere un integratore di vit. D e calcio pero' considerando il problema citato, non so cosa fare.. tu come ti comporti? (per il calcio adesso voglio reintrodurre il grana dopo quasi 4 anni senza latticini, ma per la vitamina D la questione e' piu problematica..)


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

Al momento no, uso qualche erba di tanto in tanto ma non uso vitamine/minerali, eccetto la K se dovessi prendere l'aspirina.
Come detto la vitamina D mi provoca effetti secondari e per ora non mi pongo il problema di assumerla.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1009
 

Al momento no, uso qualche erba di tanto in tanto ma non uso vitamine/minerali, eccetto la K se dovessi prendere l'aspirina.
Come detto la vitamina D mi provoca effetti secondari e per ora non mi pongo il problema di assumerla.

quindi calcio e vit. D3 da da che alimenti li assumi?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

Latticini in primis, per la vitamina D sole 🙂
D'inverno quando mi ricordo uso un pò di vit. D sulla pelle, ma non costantemente per evitare di incappare negli effetti collaterali.
Fino ad un paio di anni fa nessuno si preoccupava di usare vit. D, si campava lo stesso.
Valuterò comunque l'uso di una lampada solare che ho già in casa, nelle modalità/frequenza che ancora non ho stabilito.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
nataku
(@nataku)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 2354
 

tropico per caso sai quale è la frequenza precisa di luce che produce la D?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

E' quella ultravioletta (UV), gli UVB in particolare, la lunghezza d'onda è 315-280 nanometri, pari ad una frequenza di ~ 1.000 GHz.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1959
 

Molto spesso si ha già una buona dose di vitamina D, baasta controllare il sangue.
Io pensavo di esserne a corto mentre invece ne ho una buona scorta. Quindi prima di integrare controllate il sangue!


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9819
 

Mi chiedo cosa ci volesse fare Nataku con la frequenza degli UVB, richiesta inusuale, a meno che non volesse sapere la lunghezza d'onda per scegliere una lampada :huh:

Sì certo controllarne i livelli sierici è indicato prima di integrare.
Ad ogni modo, gli studi che ho letto, si riferiscono a quantità minori delle usuali consigliate di 3 o 4mila UI.
Mentre per 400UI non si registravano migliorie nelle fratture ed osteoporosi, a 800UI invece sì, come soglia di inizio protezione a 700UI. Per i tumori sono state sperimentate 1.000UI.
Poi sono nate alcune teorie sulla quantità di livello ematico da raggiungere di 85ng/ml e si sono ipotizzate quantità da assumere molto più grosse.
E si sa, quando si parla di vitamine, il di più viene percepito sempre come il meglio!
Il fatto è che molte proprietà benefiche della Vit D sono sinergiche alla contemporanea assunzione di calcio. Quindi anche prendendo molta vitamina D, 2-3000UI al giorno, se non assumi abbastanza calcio non hai gli effetti sperati degli studi. E senza latticini, ad un livello di calcio adeguato, al giorno, non ci arrivi, di conseguenza il PTH si alza per aumentare il riassorbimento renale/intestinale, per riciclarlo il più possibile. Ma ciò aumenta la calcificazione dei tessuti, per arrivare ad un fenomeno chiamato paradosso del calcio, meno ne assumi e più ti si calcificano i tessuti molli ma decalcificano le ossa. E la faccenda non è finita perché a regolare questi fenomeni ci sono anche la vitamina A e la K.
Credo sia riduttivo, semplicistico, attribuire tutto il merito alla Vitamina D assumendone dosi sovrafisiologiche che manco con l'esposizione solare avresti, un pò come accade per la vitamina C.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Pagina 8 / 54