Forum

Hertoghe - Gli Ormo...
 
Notifiche
Cancella tutti

Hertoghe - Gli Ormoni della Felicità

Pagina 2 / 3

Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1170
 

chiaro,cmq,tornando in topic,sto leggendo un po' il libro,in effetti è fatto bene,ho appena letto meglio poco che light,cose note che però è sempre meglio rinfrescare.
Carina come dicevi tu la parte in cui dice che l'intestino,percependo una grossa concentrazione di glucosio in poco volume,invia segnali agli altri organi pensando ad un introduzione calorica considerevole.

Mi chiedevo : secondo te ieri,quando ho assimilato quei 70 g di carbo sotto forma di glicogeno quasi istantaneamente nel post wo,la mediazione insulinica è stata considerevole o minima?
Il glucosio è entrato nel muscolo facilmente o il pancreas ha rilasciato molta insulina?
Ne ha forse rilasciata tanta ma però poca rispetto a quanta ne avrebbe dovuta rilasciare in condizioni normali?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

La seconda parte sulle ricette la trovo un pò deboluccia... non l'ho stampata per niente... per esempio..per favorire l'ormone della crescita o il testosterone la differenza tra i menù è non mangiare il tuorlo dell'uovo...
Poi dei piccoli accorgimenti che secondo me non fanno la differenza... basta seguire le regole base che poi gli ormoni si sistemano...non penso che se mangio prosciutto crudo o sgrassato stimolo in maniera apprezzabile un ormone piuttosto che un altro.
Per stimolare il testosterone devo mangiare grasso, per stimolare l'ormone della crescita no, con le differenze del suo menù secondo me non ci si riesce.... sono troppo piccole le variazioni per essere apprezzabili a livello ormonale...
Un conto è mangiarsi 30gr di ghee e 50 di lardo.... allora si che magari inizio a sentire la differenza su una stimolazione più indirizzata verso un ormone...ma se ogni tanto non mangio i grassi delle uova o del prosciutto come da Menù del libro..che vuoi che succeda....niente
----

Ho finito di leggerlo, volendo si può quasi riassumere in una parola: Paleodieta

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1043
Topic starter  

Non basta dire paleodieta, in molti non si adattano a essa perchècompioo errori che con questo libro possono essere facilmente corretti.

L'errore principale ad esempio è mangiare tanta frutta di botto se si hanno problemi con la secrezione insulinica, questo determinerà un aumento forse della stessa il che porterà a dover mangiare altra frutta, con il risultato di tentare di compensare i picchi ai quali si era abituati prima con i carbo raffinati o complessi con il glucosio presente nella frutta.

Risultato? Netto peggioramento di salute rispetto alla situazione precedente, peggiore se si è carenti di insulina.

Altro difetto che avevo riportato è cercare di raggiungere per forza un valore calorico predefinito con alimenti che l'insulina non la stimolano, è impossibile avere tanta fame se non si mangiano carbo complessi, spesso ci si deve sforzare e questo porta ad altri problemi.

Poi tu dici che molti menu si somigliano, ma caro Alessio il precursore del cortisolo ad esempio è il progesterone, se non incentivi la sua produzione non potrai produrre altro cortisolo, stessa cosa per il progesterone, se va via come cortisolo perchè lo stress non finisce mai è inutile attenersi a qualsiasi dieta.

Il progesterone è precursore anche del DHEA e del testosterone, se manca il prima il secondo non aumenta.

Altro fatto trascurato, il testosterone viene trasportato anche dall'albumina, che è la forma principale con la quale le proteine viaggiano all'interno dell corpo, se manca la quota di testo libero aumenta notevolmente.

Per carità in effetti il libro tratta molte cose in maniera superficiale, ma mostrare perchè la dieta del testosterone e del progesterone sono quasi uguali non è cosa facile, dovrebbe scrivere tutta la catena di sintesi degli ormoni steroidi e non è cosa facile...

L'ormone della crescita viene danneggiato se si mangia di continuo e soprattutto molti carboidrati specialmente raffinati...

Il cortisolo per chi può produrre poca insulina è una minaccia costante, meglio mangiare di tanto in tanto un frutto per avere carboidrati disponibili e tenerlo basso, ma senza calma interiore ahimè è pura utopia vincere contro quell'ormone (vincere poi come se fosse una gara se non c'è pace interiore qualsiasi strategia risulterà fallimentare), inoltre è pericoloso eccedere con le calorie in un solo pasto, visto che con poca insulina non sarà completamente assorbito creando i noti effetti spiacevoli che noi tutti conosciamo.

Quindi io più che paleodieta direi paleodieta e omeostatica...


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1170
 

E se uno per stare in omeostasi con 500 calorie a pasto deve mangiare di continuo affinchè la glicemia non scenda sotto 81?Sto parlando di me stesso,premetto che mi muovo tutto il giorno,mi alleno sempre,ma ormai,da quando mangio in maniera omeostatica,sono diventato una fornace,ho un metabolismo velocissimo,è un male o un bene?
Se sto fermo tutta una giornata mi bastano invece anche 1500 cal,anche se il giorno prima ho fatto un wo intensissimo.Ma basta che mi muovo un attimo e comincio a bruciare come una macchina,penso sia positiva sta cosa che ottimizzo le energie possiamo dire(cioè se sto fermo metabolismo a zero,se mi muovo a mille)ma non ne sono certo,tu salvio cosa ne dici?Sarà anche perchè dalla cena alla colazione non mangio più nulla e trascorrono circa 12ore di digiuno?
ritornando in topic: io direi che come dice salvio è importante anche il compunto calorico del singolo pasto,poi ovviamente la portata max di tale pasto è soggettiva e dipende anche dalle condizioni momentanee.
Meglio 2 pasti da 300 che uno da 600 in linea di massima,questo dovrebbe anche portare ad alimentarsi di meno,in quanto il tempo di assimilazione dei 2 pasti raddoppia,ed è tutto tempo entro il quale non si può mangiare altro.
Alcuni dei segni che risulterebbero evidenti sul viso riguardo la carenza o il buon livello di certi ormoni mi sembrano un pelo azzardati.Cmq non analizzabili in maniera rigorosa.
Appena lo finirò posterò altre impressioni.


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1170
 

Hertoge consiglia dei palliativi quali la soia per ripristinare una funzione ormonale sballata.
Come disse Salvio in un altro forum,raddrizza una stortura storcendola dall'altra parte.
Cosa ne pensate?
Tra l'altro afferma che il tribulus aumenterebbe la quota di testo libero,che secondo lui è quello che raggiunge le cellule bersaglio e compie tutti i compiti principali,ma non avevamo detto,caro Salvio,in altra sede,che il testo libero è indesiderabile?ed è solo fonte di ipernadrogenismi perfierici inutili se non dannosi?
Il T libero non aumenta a seguito dell'iperinsulinemia dovuta a eccessi di zuccheri ripetuti,a causa dell'abbassamento dell' shgb?
Non è la risposta fisiologica dell'organismo a una situazione di pericolo? o Hertoge è molto confuso,o non ci abbiamo capito una mazza!


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

Paleodieta infatti è quello che si può riassumere dal libro perchè dice poco...tratta l'argomento ormoni in maniera un pò superficiale.
Il resto che dici Salvio è giusto, ma avrei voluto che lo dicesse anche il libro e lo avrei voluto un pò più tecnico invece che divagazioni quasi inutili sull'aspetto di gente famosa.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1043
Topic starter  

E se uno per stare in omeostasi con 500 calorie a pasto deve mangiare di continuo affinchè la glicemia non scenda sotto 81?Sto parlando di me stesso,premetto che mi muovo tutto il giorno,mi alleno sempre,ma ormai,da quando mangio in maniera omeostatica,sono diventato una fornace,ho un metabolismo velocissimo,è un male o un bene?

Un bene se riesci a recuperare giorno per giorno... Un male se non ci riesci...

Se sto fermo tutta una giornata mi bastano invece anche 1500 cal,anche se il giorno prima ho fatto un wo intensissimo.Ma basta che mi muovo un attimo e comincio a bruciare come una macchina,penso sia positiva sta cosa che ottimizzo le energie possiamo dire(cioè se sto fermo metabolismo a zero,se mi muovo a mille)ma non ne sono certo,tu salvio cosa ne dici?Sarà anche perchè dalla cena alla colazione non mangio più nulla e trascorrono circa 12ore di digiuno

Ottimo, il metabolsimo così deve essere, se ti muovi deve autoregolare il consumo, lo stesso se stati fermo, il problema è se percepisci male i segnali, spesso la stanchezza chi ha un accenno di sindrome metabolica la prende per fame.

quelle 12 ore di digiuno sono ottime, anche perchè mi sembra assurdo mangaire mentre si dorme...

Ok ma usare la soia sporadicamente a te sembra che sia pericoloso? Dico solo che usata come salsa lungamente fermentata una o due volte a settimana non credo crei problemi più di tanto, anzi...

C'è un altro problema con il testosterone libero, aumenta in maniera notevole se l'albumina plasamatica dimiunuisce, ovvero quindi se si bruciano in continuazione muscoli, bellissimo sapere che se i livelli di cortisolo so alti cronicamente il testosterone libero aumenta, producendo se geneticamente dotati di reduttasi quote allucinanti di DHT.

Alessio io capisco, ma pensa alla media che legge il libro, in molti non capiscono manco la differenza tra i vari ormoni, figurati se va sul tecnico come finisce...

E poi noi abbiamo letto al versione italiana, io mi chiedo quella originale come è scritta...


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1170
 

Grazie della risposta Salvio.
Cmq no,non penso che usare la soia sporadicamente sia pericoloso.
Molto interessante quello che hai scritto riguardo al testo libero e all'albumina,ecco forse perchè da quando ricarico bene con molti carbo i capelli sono ancora migliorati.
Probabilmente non ho più quegli eccessi di cortisolo che mi bruciavano massa muscolare ogni volta che malcompensavo il WO.
Quello che mi chiedo è : ma com'è mai che Hertoge vuole aumentare il testo libero?


RispondiQuota
matte377
(@matte377)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 14
 

E' da un pò che voglio acquistarlo, ma non lo trovo da nessuna parte. In libreria me l'avevano ordinato, ma poi mi hanno detto che non è disponibile, in biblioteca non c'è e su internet è non disponibile! Nemmeno su Amazon ce l'hanno. Voi dove l'avete preso?
p.s. ammesso che valga la pena prenderlo e che Thierry non stia lavorando a qualcosa di nuovo.


RispondiQuota
salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1043
Topic starter  

Dove hai letto che Hertoghe vuole che i livelli di testo libero aumentino?

Per la soia vedrai che prima o poi capirà. Vi ricordo che Hertoghe non è fautore della paleodieta ma di una dieta ormonale, il che è diverso, per quanto la prima sia in prevalenza coincidente con la seconda.

Per Hertoghe riempirsi di carboidrati se i livelli di cortisolo so bassi non è un tabù, anzi consiglia di assumere proprio cortisolo per compensare il deficit.

Alla fine per Hertoghe, i grani non vanno mangiati non germogliati perchè contengono alti livelli di sostanze che rallentano il metabolismo e quindi sono tossiche, e non vanno mangiati sfarinati o sbiancati perchè aumentano di molto l'insulina.

E per i latticini perchè alterano i livelli tiroidei, capitali per il controllo del tasso metabolico.

Il suo paragone con la preistoria non è un voler mettere al centro del mondo la dieta paleolitica, ma semplcemente un paragonare le proprie osservazioni con la nostra dieta che fu.

Matte377 Quello che varrebbe la pena leggere è un mattone in inglese da 250 euro scritto proprio per i pazienti, quando potrò onestamente cercherò di leggerlo tutto.


RispondiQuota
Carter07
(@carter07)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 253
 

Matte se capisci l'inglese lo puoi prendere da qui a appena 8.5 euro spedito:

http://www.bookdepository.com/search?searchTerm=Hertoghe&search=search

Lo hanno anche italiano a 12.5 euro ma non è disponibile.

Io ho già ordinato da questo sito e le spedizioni sono veloci, il libro l'ho avuto in una settimana.

salvio ha scritto:
Quello che varrebbe la pena leggere è un mattone in
inglese da 250 euro scritto proprio per i pazienti, quando potrò
onestamente cercherò di leggerlo tutto.

Dove si acquista?


RispondiQuota
fedex
(@fedex)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 221
 

qual è il titolo del mattone da 250 pag? c è in inglese ovviamente? sicuramente saraà molto più esaustivo perchè sia "la dieta ormonale" che "gli ormoni della felicità" sono molto interessanti e offrono spunti nuovi però l'approfondimento e soprattutto la spiegazione del perchè di alcune cs è solo a livello di accenno


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9820
 

http://www.imbooks.info/pricelist/listebooks qui c'è tutta la sua bibliografia, di "mattoni" ce ne sono diversi e per tutti i gusti, prezzi non da grande pubblico.
Sarebbe interessante darci un'occhiata dato che i libri per il pubblico mi son sembrati troppo leggeri, di taglio troppo commerciale e divaganti su questioni per me poco interessanti.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fedex
(@fedex)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 221
 

si esatto, poi le ricette sembra una sezione giusto per aumentare il numero di pagine.. per arità come infarinatura ben venga, però una volta he si desidera approfondire ci vuole qlc di più dettagliato.. grazie del link


RispondiQuota
eda
 eda
(@eda)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1
 

Ma come si fa a trovarlo, questo libro, dato che la casa editrice l'ha tolto dal commercio? 🙁


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1170
 

Se l'ha tolto dal commercio c'è solo una cosa da fare: libreria e fotocopiartelo da solo....ho dovuto farlo con 2 libri che erano fuori commercio, tra l'altro libri interessantissimi, probabilmente sono libri talmente poco acquistati dalla massa bove che smettono di stamparli...


RispondiQuota
Pagina 2 / 3