Forum

The Primal Blueprin...
 

The Primal Blueprint - Mark Sisson  

Pagina 7 / 7
 

crixus
(@crixus)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1213
06/06/2012 5:53 pm  

Vabbè comunque non è detto che tutto quello introdotto da 12.000 anni fa in poi sia mortale ed assolutamente dannoso per noi

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9660
06/06/2012 6:05 pm  

Con l'acol ci vuole l'adattamento, l'etanolo vuoi o non vuoi è tossico per l'organismo e la capacità di smaltirlo dipende dagli enzimi, che aumentano in caso di necessità, ecco perchè l'astemio con un solo bicchiere si ubriaca, è un classico sentire: "non lo bevo, grazie, sono astemio", l'astemio sa che non lo regge anche a dosi ritenute per molti piccole, oltre a motivazioni personali c'è una motivazione scientifica. E poi credo che tutti abbiano sperimentato periodi in cui non bevevano per ritrovarsi poi una capacità di gestione ridotta dell'alcool quando ha riniziato a drinkare.
Comunque sì è molto probabile che frutti fermentati con una percentuale alcolica li incontravano, i meloni soprattutto appena maturano sprigionano un bel sentore alcolico, dubito però che si vada oltre il 6-7% di alcol con la frutta fermentata, a quei tempi prima che fermentasse ancora sarebbe andata incontro a marcescenza.
Io non sono contro, non mi piace in generale se non qualche rara eccezione tipo vini passiti o rum, ma quantità piccole e di rado.
Solo che mi incuriosisce il fare le pulci ad ogni cibo, "prendersela" con il lisozima dell'albume, con la solanina etc ed essere indulgenti con l'alcol che con pochi dubbi è materiale di cui il corpo vuole liberarsene in fretta.
Ora ritorniamo a parlare di Sisson sennò spostiamoci nel thread dell'alcol https://www.mangiaconsapevole.com/forum/T-ALCOL-Il-vino-toccasana-o-deleterio.html

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1170
06/06/2012 6:30 pm  

Scusate ma Wolf sconsiglierà il vino però sembra apprezzare il margarita...


RispondiQuota
gianlnicc
(@gianlnicc)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 686
06/06/2012 6:42 pm  

Io la butto la ma secondo me questo privarci di antinutrienti non può essere considerato ne benefico ne primal... non mi riferisco al vino in particolare.

Abbiamo affrontato più volte il discorso.

Avere un corpo reattivo è healty, inibire la produzione di un enzima (anche se atto ad eliminare un veleno) non la posso considerare una cosa positiva.

Non c'è Sisson che tenga.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 8 anni fa
Post: 9660
06/06/2012 6:58 pm  

Gianlnicc, la tua visione è molto omeopatica in un certo senso.:)

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
biker40
(@biker40)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 544
06/06/2012 10:42 pm  

Il vino non contiene antinutrienti, contiene etanolo che è tossico ma a dosi molto più alte che un bicchiere di vino.
Il fatto che abbiamo enzimi che ci aiutano a "gestire" l'alcool è indice che, volenti o nolenti, ci siamo evoluti ingerendo saltuariamente o, in alcuni casi, costantemente, stagionalmente, sostanze alcoliche.
Possiamo gestire piccole quantità di tutto compresi lisozima, fitati... L'importante è non esagerare. Non faccio le pulci su nulla e se ho voglia, mangio tutto quel che mi va. Non sono più tollerante sul vino rispetto ad altri cibi.
Dico solo che un bicchiere di 120 cc di vino non è certo paragonabile alla sbornia d'insulina che provoca una pizza e contiene tanti micronutrienti interessanti per la salute che la pizza non ha. La pizza è un esempio.
Saluti.


RispondiQuota
crixus
(@crixus)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1213
08/06/2012 1:30 pm  

fighissime le trazioni con il piede sulla sedia 😀

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1000
30/07/2015 7:48 pm  

Ragazzi quanlcuno ha continuato a seguire i dettami di Sisson? Ho avuto modo di sfogliarlo in libreria e penso che, introducendo un po’ di riso e avena, possa essere una buona soluzione.. Voi cosa ne pensate?


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7356
30/07/2015 8:15 pm  

Chi segue Sisson punta a diventare un brucia grassi. Sui cereali è fiscalissimo e dice che non sono necessari. Solo a chi fa sport intenso (maratoneti e affini) è concesso aumentare la quota di carbo da patate dolci, riso selvatico e, ci deve essere qualche cos'altro ma, non mi ricordo...
P.S. Se inserisci riso diventa una PHD (Perfect Health Diet ). L'avena è out anche per i coniugi Jaminet

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Pagina 7 / 7