Forum

Notifiche
Cancella tutti

trasferirmi  

Pagina 3 / 3
  RSS

Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1009
01/09/2015 3:46 pm  

Io sono stato nel Devon, al confine con la Conrnovaglia per un anno..
E' uno dei climi migliori dell'UK (rispetto all'italia fa ovviamente schifo), immigrazione pochissima, paesaggi molto belli..

Tipe stendiamo un velo pietoso..
Assolutamente da avere un mezzo di trasporto proprio perchè i paesotti distano in media 12 miglia l'uno con l'altro..


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
01/09/2015 3:52 pm  

io posseggo un auto, ma non so come funziona li'... a portarla


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 912
01/09/2015 3:55 pm  

Tanti auguri per il trasferimento! In germania si vive bene e soprattutto il costo della vita è contenuto, soprattutto rispetto ai livelli di reddito. Io non la scelgo per la lingua, e per il fatto che è un paese a tendenza troppo socialista e accentratrice, quindi se un giorno volessi aprire una azienda, mi ritroverei un pò legato. Però se non si hanno queste esigenze, credo che la germania offra una qualita' di vita elevata. Io preferisco le citta' piu' piccole e conservatrici, come detto, Berlino è 80% bianchi circa (in diminuzione, sigh), soprattutto con la Merkel è una garanzia che fa entrare chiunque, ora ha accettato 1milione di siriani. bleah... conosci il tedesco? di cosa ti occupi?

grazie per gli auguri, che ovviamente ricambio :like:
Il tedesco lo sto studiando assiduamente (3 ore al giorno) è una lingua che mi piace parecchio, studio con Assimil (ottimo) + libro di grammatica, + linq tra un po' inizierò a vedere i film in lingua tedesca con sottotitoli sempre in lingua tedesca.
Lì in ogni caso con l'inglese sopravvivi. Mi occupo di trading finanziario, gli ultimi 15 anni ho vissuto vendendo opzioni e praticando lo spread trading. Purtroppo oggi farlo in Italia è diventato quasi impossibile, tasse assurde, Ivafe, difficoltà nel capire come pagarle correttamente, in poche parole diventa un altro mestiere.
Mi piacerebbe aprire un'attività nella ristorazione e continuare con il trading, ma non Italia.


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
01/09/2015 4:05 pm  

Ma come trader ci sarebbero state destinazioni migliori secondo me, anche in Germania su questo tipo di attività ti fanno il salasso sulle tasse eh...


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1009
01/09/2015 5:47 pm  

Tanti auguri per il trasferimento! In germania si vive bene e soprattutto il costo della vita è contenuto, soprattutto rispetto ai livelli di reddito. Io non la scelgo per la lingua, e per il fatto che è un paese a tendenza troppo socialista e accentratrice, quindi se un giorno volessi aprire una azienda, mi ritroverei un pò legato. Però se non si hanno queste esigenze, credo che la germania offra una qualita' di vita elevata. Io preferisco le citta' piu' piccole e conservatrici, come detto, Berlino è 80% bianchi circa (in diminuzione, sigh), soprattutto con la Merkel è una garanzia che fa entrare chiunque, ora ha accettato 1milione di siriani. bleah... conosci il tedesco? di cosa ti occupi?

grazie per gli auguri, che ovviamente ricambio :like:
Il tedesco lo sto studiando assiduamente (3 ore al giorno) è una lingua che mi piace parecchio, studio con Assimil (ottimo) + libro di grammatica, + linq tra un po' inizierò a vedere i film in lingua tedesca con sottotitoli sempre in lingua tedesca.
Lì in ogni caso con l'inglese sopravvivi. Mi occupo di trading finanziario, gli ultimi 15 anni ho vissuto vendendo opzioni e praticando lo spread trading. Purtroppo oggi farlo in Italia è diventato quasi impossibile, tasse assurde, Ivafe, difficoltà nel capire come pagarle correttamente, in poche parole diventa un altro mestiere.
Mi piacerebbe aprire un'attività nella ristorazione e continuare con il trading, ma non Italia.

interessante.. anche io studiavo con assimil l'inglese e non mi ero trovato male..
secondo te a berlino si riesce a "vivere" anche conoscendo solo l'inglese?

@"Bloomberg5593" l'auto non conviene portarla su, vista la direzione di marcia.. guidando al contrario con le nostre è contro-intuitivo..


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 912
01/09/2015 8:21 pm  

Ma come trader ci sarebbero state destinazioni migliori secondo me, anche in Germania su questo tipo di attività ti fanno il salasso sulle tasse eh...

se dovessi pensare solo al trading, la Germania non è l'Ideale, forse Malta. Però, io a Malta non mi ci vedo proprio, non sono un tipo da spiaggia 🙂
Detto questo, il problema per me non è tanto il Capital Gain, che è sotto il 30% sia in Italia che in Germania, certo rode a tutti pagare le tasse, ma se almeno finanziano dei servizi per la cittadinanza, rode meno. In Italia, i problemi sono principalmente due: manca la certezza di aver compilato bene il modello unico, riquadro RW ed RT. Anche bravi commercialisti, non ci hanno capito un cavolo; il secondo problema l'IVAFE, una specie di bollo che si calcola sul nominale per periodo di detenzione. Nota bene, nominale, cosa significa? Che io investendo in derivati e lavorando a margine con banche straniere, devo pagare un botto per piccoli guadagni, perché investo in spread (ovvero compro e vendo due futures spesso sullo stesso sottostante e guadagno o perdo sulla differenza). Quindi piccoli ma tante tasse = lo spread trading che pratico da più di 10 anni è morto, almeno qui in italia. Sulle opzioni, stock option, paghi un po' meno, ma sempre tanto, sempre derivati sono.


Tanti auguri per il trasferimento! In germania si vive bene e soprattutto il costo della vita è contenuto, soprattutto rispetto ai livelli di reddito. Io non la scelgo per la lingua, e per il fatto che è un paese a tendenza troppo socialista e accentratrice, quindi se un giorno volessi aprire una azienda, mi ritroverei un pò legato. Però se non si hanno queste esigenze, credo che la germania offra una qualita' di vita elevata. Io preferisco le citta' piu' piccole e conservatrici, come detto, Berlino è 80% bianchi circa (in diminuzione, sigh), soprattutto con la Merkel è una garanzia che fa entrare chiunque, ora ha accettato 1milione di siriani. bleah... conosci il tedesco? di cosa ti occupi?

grazie per gli auguri, che ovviamente ricambio :like:
Il tedesco lo sto studiando assiduamente (3 ore al giorno) è una lingua che mi piace parecchio, studio con Assimil (ottimo) + libro di grammatica, + linq tra un po' inizierò a vedere i film in lingua tedesca con sottotitoli sempre in lingua tedesca.
Lì in ogni caso con l'inglese sopravvivi. Mi occupo di trading finanziario, gli ultimi 15 anni ho vissuto vendendo opzioni e praticando lo spread trading. Purtroppo oggi farlo in Italia è diventato quasi impossibile, tasse assurde, Ivafe, difficoltà nel capire come pagarle correttamente, in poche parole diventa un altro mestiere.
Mi piacerebbe aprire un'attività nella ristorazione e continuare con il trading, ma non Italia.

interessante.. anche io studiavo con assimil l'inglese e non mi ero trovato male..
secondo te a berlino si riesce a "vivere" anche conoscendo solo l'inglese?

@"Bloomberg5593" l'auto non conviene portarla su, vista la direzione di marcia.. guidando al contrario con le nostre è contro-intuitivo..

a Berlino sicuramente, lo parlano davvero tutti e rispetto ad un paese anglosassone è più facile, perché essendo che anche loro non sono inglesi madrelingua, sono più lenti rispetto ad un londinese o peggio newyorkese.
Però dal mio punto di vista, se vuoi davvero mettere radici, imparare il tedesco è d'obbligo, sia per il lavoro, per sbrigare le rogne burocratiche. Mettiamola così, se non hai bisogno di lavorare o se lavori in un ambito internazionale, non hai bisogno del tedesco e sopravvivi tranquillamente con l'Inglese, ma se devi cercarti un lavoro o non sei uno che vive di rendita, meglio studiarlo è una bellissima lingua IMHO.
P.S. io ho scelto Assimil perché era consigliato su siti americani di studiosi di lingue, poliglotti, gente che conosce più di dieci lingue. Ero scettico, ma sinceramente è ottimo, piacevole.


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
01/09/2015 8:31 pm  

se uno fa molti soldi col trading la svizzera è l'ideale, come qualita' di vita e' altissima... però ci vogliono milioni di € mi sa


e parlano anche tedesco a zurigo


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9781
01/09/2015 8:41 pm  

Mi fate sentire un ignorante! So due parole di francese e due di inglese, di finanza poi non ci capisco un razzo.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 912
01/09/2015 8:43 pm  

se uno fa molti soldi col trading la svizzera è l'ideale, come qualita' di vita e' altissima... però ci vogliono milioni di € mi sa


e parlano anche tedesco a zurigo

non ci sono dubbi, la Svizzera è perfetta, a me piace anche il Ticino. Però devi fare i soldi ed io ad oggi, pur non lamentandomi, non ci sono riuscito.
Però a Zurigo, più che tedesco parlano una lingua incomprensibile. Fortunatamente parlano anche l'Inglese e spesso italiano ed è magnifica.


Mi fate sentire un ignorante! So due parole di francese e due di inglese, di finanza poi non ci capisco un razzo.

XD


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
01/09/2015 9:07 pm  

un mio amico vive a Zurigo, ha trovato lì lavoro come programmatore, e guadagna 6000€ al mese. anche se lui e' molto bravo ed ha anni di esperienza, si è rotto il culo a studiare negli anni passati


RispondiQuota
Pagina 3 / 3