Forum

Notifiche
Cancella tutti

[Argento/Oro/Rame colloidale] benefici e potenziali pericoli per la salute  

Pagina 5 / 5
  RSS

OneLovePeace
(@onelovepeace)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 1335
19/11/2014 7:15 pm  

Su un altro forum è in corso una diatriba sull'argomento lanciata dalla nostra vecchia conoscenza Salvio.


La natura non fa nulla di inutile.


RispondiQuota
colilla
(@colilla)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 4
19/11/2014 8:10 pm  

Su un altro forum è in corso una diatriba sull'argomento lanciata dalla nostra vecchia conoscenza Salvio.

grazie a tutti per le risposte, si in effetti su molti forum ho trovato molti interventi di un utente chiamato Salvio, che ha registrato un suo tipo di argento mi pare, ma non ho avuto modo di leggere i numerosissimi interventi, se non sbaglio dice anche che l'argento colloidale è molto pericoloso perchè si accumula..sbaglio? c'è qualcuno che sa spiegarmelo in poche parole? Si riferisce tipo al Crystal? (che fra parentesi è il nome anche di un altro liquido per me mooolto terapeutico 😛 )


RispondiQuota
mr.hide
(@mr-hide)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 210
19/11/2014 11:21 pm  

Salve a tutti, mi sembra un sito frequentato da gente competente e non fanatica quindi chiedo a voi. Da quanto letto mi sembra che il miglior argento colloidale in commercio sia quello della Crystal (stando alle tabelle dove vari prodotti venivano comparati fra loro), navigando sul web però molti dicono che quello della sante.N.... ad oggi sia il prodotto migliore, altri dicono che è lo stesso della crystal distribuito dalla sante..come mi devo orientare? e se ,come sospetto,il prodotto migliore si confermi quello olandese, c'è qualcuno che è in procinto di fare un ordine? le spese di spedizione mi sembrano eccessive (più o meno 14€) come non vorrei spendere i 55 per avere la spedizione gratuita..ma se mi dite che il prodotto vale un pensierino ce lo faccio.
P.S. a me servirebbe oltre che per i mali di stagione (che nonostante l'integrazione precisa non mancano mai di venirmi a trovare ogni anno) anche per una gengivite sopra una capsula che ogni tanto anch'essa passa a trovarmi, faccio bene?
grazie e un saluto a tutti.
complimenti ancora B-)

Ciao, di dove sei? o_o

Roma..e ciao anche a te B-)

Fossi stato/a di Milano si poteva fare la sped/2 😛
Comunque dando uno sguardo ho notato che i 55eur li superi "semplicemente" ordinando due conf. da 200 ml; alla fine son ben spesi. Io opterei per il crystal, ci son parecchie lamentele riguardo il prodotto distribuito dalla Santè N+++++ sul sito di Macrolibrarsi tra le recensioni del prodotto


RispondiQuota
OneLovePeace
(@onelovepeace)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 1335
20/11/2014 11:27 am  

Su un altro forum è in corso una diatriba sull'argomento lanciata dalla nostra vecchia conoscenza Salvio.

grazie a tutti per le risposte, si in effetti su molti forum ho trovato molti interventi di un utente chiamato Salvio, che ha registrato un suo tipo di argento mi pare, ma non ho avuto modo di leggere i numerosissimi interventi, se non sbaglio dice anche che l'argento colloidale è molto pericoloso perchè si accumula..sbaglio? c'è qualcuno che sa spiegarmelo in poche parole? Si riferisce tipo al Crystal? (che fra parentesi è il nome anche di un altro liquido per me mooolto terapeutico 😛 )

Si esatto, purtroppo nemmeno io non ho avuto tempo di leggere tutti gli interventi e non ti saprei suggerire altro.


La natura non fa nulla di inutile.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
13/01/2015 12:18 am  

[...] l'argento colloidale è molto pericoloso perchè si accumula..sbaglio? c'è qualcuno che sa spiegarmelo in poche parole? Si riferisce tipo al Crystal? (che fra parentesi è il nome anche di un altro liquido per me mooolto terapeutico 😛 )

L'argento è un metallo pesante e può accumularsi, è citotossico, un cavallo di troia per la cellula, almeno nelle dimensioni particellari di 10 nm.
Mentre il danno sul DNA avviene da particelle di 10, 40 e 75 nm. https://www.mangiaconsapevole.com/community/salute-e-benessere-fisico/argento-oro-rame-colloidale-benefici-e-potenziali-pericoli-per-la-salute/paged/3
Se poi ha funzione antibiotica come pare, meglio, però è bene sapere questo e quindi regolarsi di conseguenza, cioè assumerlo per lo stretto necessario.
Non so se la pericolosità sia più bassa, ma sta prendendo piede l'argento ionico complessato, inventato, credo, dalla Invision International e registrato come Opti-Silver http://www.silver100.com/

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
13/01/2015 12:30 am  

Citotossicità grandezza dipendente delle nanoparticelle d'argento nelle cellule polmonari umane: il ruolo dell'assorbimento cellulare, agglomerazione e rilascio di Argento
http://www.particleandfibretoxicology.com/content/11/1/11
traduzione automatica
Risultati
I risultati hanno mostrato citotossicità soltanto per le particelle 10 nm indipendenti di rivestimento superficiale. Al contrario, tutti i AGNPS testate hanno causato un aumento dei danni del DNA generale dopo 24 ore valutati dal test della cometa, proponendo meccanismi indipendenti per citotossicità e danni al DNA. Tuttavia, non vi era alcuna γH 2 AX formazione foci e nessun aumento della produzione di intracellulari specie reattive dell'ossigeno (ROS). Le ragioni di maggiore tossicità delle particelle 10 nm sono stati esplorati studiando agglomerazione delle particelle nel mezzo cellulare, assorbimento cellulare, e localizzazione intracellulare rilascio Ag. Nonostante diversi modelli di agglomerazione, non vi era alcuna differenza evidente nella diffusione o la localizzazione intracellulare dei AGNPS citrato e PVP rivestito. Tuttavia, le particelle 10 nm chiarificati significativamente più Ag rispetto a tutti gli altri AGNPS (circa. 24% in peso vs. 4-7% in peso) dopo 24 ore in mezzo cellulare. La frazione uscito nel mezzo delle cellule non ha indotto alcuna citotossicità, ciò implica che il rilascio intracellulare Ag è stato responsabile per la tossicità.

Conclusioni
Questo studio dimostra che piccole AGNPS (10 nm) sono citotossici per le cellule polmonari umane e che la tossicità osservata è associata con il tasso di rilascio intracellulare Ag, un effetto 'cavallo di Troia'.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/02/2015 12:45 am  

Tutto l'argento è molto tossico, e la forma colloidale non ucciderebbe i germi se non fosse molto attiva chimicamente. Non è così tossica come il mercurio, ma alcune cose lo sono. E' un po' meno tossico del piombo. Penso che l'argento potrebbe essere dannoso come gli antibiotici organici a breve termine, e forse peggio se usato cronicamente. Topicamente, probabilmente non è così dannoso come il mercurocromo; solfato di permanganato e rame potrebbe essere solo un po' più sicuro. L'argento come uccide i batteri? Funziona praticamente con lo stesso meccanismo che rende il mercurio un potente antisettico. I metalli pesanti sono degli ossidanti relativamente indiscriminati (potenti agenti ossidanti ). Tutti i metalli pesanti - piombo, argento, mercurio, nichel, cadmio - sono molto tossici, veleni enzimatici potenti che vanno nel cervello, causando malattie come il morbo di Alzheimer, SLA, sclerosi multipla, ecc (Dr. Ray Peat).

I minerali colloidali sono tossici. Gli ioni metallici sono la forma normalmente assorbita; tutte le sciocchezze su minerali colloidali sono solo marketing. E i metalli tossici sono tossici. Nitrato d'argento è stato popolare per circa 100 anni, poi mercurocromo, poi mertiolato, e ora Thiomersal. I composti organici di alcuni di questi metalli sono le forme più tossiche. Ray Peat

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
eric
 eric
(@eric)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 2495
15/06/2015 11:13 pm  

a me sto ACI non mi convince, quindi ho deciso di evitare di provarlo


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
11/07/2020 3:37 pm  

https://www.stefanomontanari.net/risposta-cumulativa-sullargento-colloidale/

È tutto inutile: contro la credulità popolare non esistono armi. Anzi, tentare di sfatare le bufale, anche le più palesemente assurde, non è solo inutile: è controproducente. Davanti all’evidenza il credulone erge barriere che, per grottesche che siano, sono insuperabili.

Qualche giorno fa, nel corso di uno dei miei interventi periodici a Radio Studio 54

 

di Firenze, ebbi modo di accennare all’abitudine di non poche persone di assumere argento colloidale, cioè nanoparticelle d’argento, e da allora sto ricevendo una piccola raffica di mail. Dal punto di vista scientifico siamo di fronte ad una follia vera e propria, non avendo il nostro organismo la capacità di eliminare particelle inorganiche non biodegradabili così come è per l’argento colloidale. Dunque, quel prodotto potrebbe essere causa di una lista di malattie anche gravi, patologie oggi ben conosciute da chi si occupa delle cosiddette nanopatologie. Insomma, parliamo di parecchie forme di cancro, di malattie cardiovascolari, di malformazioni fetali e quant’altro.

 

Per cercare di limitare le mail che mi arrivano regolarmente da parte dei consumatori di argento (ma anche di silice, d’oro e di altro particolato inorganico) con un’impennata in questi giorni, vedo di chiarire brevemente la questione, una questione che, chi vuole, può trovare trattata più ampiamente nei miei libri.

Come è per l’oro, per il mercurio e per altri metalli, anche l’argento ha proprietà battericide, vale a dire che la capacità di uccidere i batteri. Sui virus e sui funghi non sarei altrettanto sicuro, ma, per comodità, mettiamoci anche quelli. Sulla base di questo fatto incontestabile c’è chi, e non sono pochi, pensa bene d’ingerire quei metalli. Ripeto allora per l’ennesima volta ciò che ho detto e scritto innumerevoli volte: una parte dell’argento, quella che non entra in contatto immediato con le pareti dell’apparato digerente, viene eliminata con le feci. Una parte, però, quella che con le mucose resta in contatto per un certo tempo, passa nel sistema circolatorio e, da lì, finisce in tutti i tessuti e in tutti gli organi, impossibile indovinare quali. A questo punto si deve considerare che l’organismo umano non riesce ad eliminare quella roba che resta imprigionata in un organo e viene percepita come corpo estraneo. La reazione biologica a questo incontro è la formazione di un tessuto infiammatorio che, alla lunga, fa guai, i tempi della comparsa dei quali possono essere anche lunghissimi.

La Food and Drug Administration, l’ente statunitense che si occupa di farmaci, è stata chiara: quella roba non si può usare per uso umano.  Eppure i consumatori sono tantissimi e molti di loro testimoniano di risultati miracolosi, esattamente come i consumatori di corna di rinoceronte e di organi genitali di coccodrillo.

Non è impossibile che esistano davvero risultati positivi immediati. In fondo l’azione antibatterica è innegabile. È l’effetto a lungo termine che passa inosservato, e questo un po’ per la sua lentezza a comparire, un po’ perché eventuali effetti negativi non vengono correlati all’uso delle particelle.

Fatta salva la libertà di ognuno di credere ciò che gli aggrada e di comportarsi di conseguenza, se si chiede il mio parere, io quello do: di fronte all’assunzione di nanoparticelle inorganiche non biodegradabili siamo di fronte a follia pura. Vorrei qui solo ricordare un concetto fondamentale che sfugge anche a molti tossicologi: il problema fondamentale è quello del corpo estraneo e non esistono differenze sostanziali tra elemento chimico ed elemento chimico quando si tratta di corpi estranei nanodimensionati. In fondo questi sono assimilabili a pallottole di un’arma da fuoco che trapassano il cuore. Ognuna di esse può essere mortale, sia fatta di piombo, d’acciaio o, vedi mai, d’argento.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Pagina 5 / 5