Forum

Notifiche
Cancella tutti

Capacità di discriminazione quando si leggono le ricerche.  

 

salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1043
27/09/2011 4:20 pm  

Avrei potuto intitolare il post anche: capire quando si sta leggendo informazione e disinformazione.

http://www.albanesi.it/VMS/informazione.htm

Il vino è un caso significativo di come si distorgano le cose:

http://www.albanesi.it/Benessere/vita_vino.htm


Quota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9763
27/09/2011 4:20 pm  

Purtroppo mi rendo conto da solo, che alle volte, trovando ricerche che avvallano la mia ipotesi, sono comunque risibili.
É una questione ormai scontata per me che le ricerche sono da prendere con le molle, soprattutto quelle statistiche che non sono controllate e di laboratorio.
Mi spiace dirlo ma molte riguardano le sostanze cancerogene e le sostanze benefiche, dati veramente assurdi si leggono delle volte, campioni statisticamente insignificanti date le variabili in gioco.
Un esempio è il resveratrolo nel vino rosso, di cui ho avuto modo di parlare nel topic rigurdante l'alchool.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota