Forum

Notifiche
Cancella tutti

Capire intolleranze alimentari

Pagina 2 / 2

salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1043
 

Allora sono un idiota

Fortunamatamente, al
contrario di altri, non quando mi scelgo gli schieramenti politici.

Ma figurati se il corpo umano é fatto cosí male! E´il tuo sistema
immunitario che non conosce altro livello di difesa, e a volte lo si vede anche
da come intervieni sui forum.

No il problema non è
l'esser fatto o no bene, il problema che non è previsto che ci siano antigeni
all'interno di esso, leggiti bene Ciampolini e poi ne riparliamo, o chiedi a
qualsiasi medico, ti dirà che non è consentito ad antigeni di entrare nel corpo
o di svilupparsi in numero mostruoso su una mucosa, cosa che accade se un cibo
non viene assorbito in tempi rapidi.
Il sistema è fatto a mestiere visto che
è plasmato da milioni di anni d evoluzione, e chi lo usa che ha da poco
coscienza di ciò che accadee lo usa male.

Perché, come ho detto, non é l´alimentazione la causa della perdita di
tolleranza. Ad esempio, tu che vedi la vita come una guerra, sicuramente hai un
sistema immunitario un po´ troppo "nervoso" e non credo che risolverai mai i
tuoi problemi di salute fino a che non affronti la questione e continui a
prendertela solo con i cereali.

A parte che ci so
stati miglioramenti notevoli, ma hai qualche straccio di riferimento su sta
cosa? No perchè o conosco persone buone come il pane che la vita la prendono
benissimi, che digeriscono spesso male, a riprova che sta cosa che dici è tutta
da verificare.


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 10 anni fa
Post: 1170
 

Carter07 ha scritto:Muso ma hai testato le igg o le
ige?

Le ige sono vere e proprie allergie e sono a vita da quanto ho
letto.

le ige ho testato,ma non escludo che queste si
formano quando il cibo è li da un po'.
Ovvero in un soggetto allergico che
mangia il formaggio quando è in accumulo,anche se questo è lieve o
temporaneo,gli anticorpi dopo un po' che lo vedono lì lo attaccano.
In un
soggetto non allergico il formaggio si accumula lì,nessuno lo attacca e lui può
putrefare creando i suoi danni,però in apparenza il non allergico sta meglio
dell'allergico.
Inoltre non escludo che un soggetto predisposto
all'allergia,qualora il cibo non ristagni ma passi velocemente,possa non
accusare alcun sintomo.
Credo anche che reiterando l'accumulo di un certo
alimento(io per esempio mi facevo sempre un frullato con yogurt e altro pre wo
pur sapendo di non aver digerito il pasto precedente,ma solo per avere più
energie)gli anticorpi inizino ad attaccare il cibo in questione anche quando non
si sta accumulando ma è solo in transito.
Tutte suppusizioni fatte adesso sul
momento.
Salvio ti avevo fatto una domanda qualche post fa,forse ti è
sfuggita...


RispondiQuota
Pagina 2 / 2