Forum

Notifiche
Cancella tutti

COVID-19  

 

Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 875
04/04/2020 3:37 pm  

Buongiorno a tutti,

dato il momento particolare aprirei una discussione sul tema, qualcuno ha contratto l’infezione o si è fatto qualche idea particolare?

In giro ovviamente si legge tutto e il contrario di tutto, come al solito.. tra gli increduli, gli spavaldi, i conspiratori, i mainstream e chi infrange la quarantena c’è un caos pazzesco.

Voi come la state vivendo? Io lavorando nell’alimentare sono “costretto” a muovermi un minimo per presidio in ufficio e spese al supermercato.. Fortunatamente ho la possibilità di alleggerire la pressione con un po’ di Smart-Working. La mia collega (a un metro da me) l’ha preso, ha contagiato anche i suoi genitori, sono stati chiusi un mese nel monolocale con la febbre, tosse e vescicole ma fortunatamente è andata bene.. non gli hanno nemmeno fatto il tampone, però l’igiene pubblica li ha messi subito in isolamento.

Io personalmente zero sintomi, non so come ho fatto a non prenderlo, potrei anche essere totalmente asintomatico ma non so cosa sia più probabile.. è anche vero che abbiamo sempre mantenuto un minimo di distanza con mascherina chirurgica, mah!


Quota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9717
04/04/2020 4:55 pm  

Ciao Matz, io al momento deduco che non ce l'ho perché non ho sintomi e ci sono solo sparuti casi confermati nel mio paese.

Qualche idea me la sono fatta, consultando i dati la cosa evidente è che i morti di SOLO Covid-19 sono molto molto pochi, gli altri tutti con una o più patologie.

Come hai già anticipato, in giro puoi leggere tutto ed il contrario di tutto, è difficile separare le informazioni giuste.

Qualcuno che si vuole sparare megadosi di vitamina D, qualcuno di vitamina C, hanno una loro base scientifica, però non credo siano la soluzione universale.

Ad esempio la vitamina C è efficace solo endovena perché si riescono ad avere concentrazioni farmacologiche. Sulla vitamina D non voglio urtare le convinzioni di molti, non mi va di fare lotte verbali per spiegare le mie ragioni del perché non credo alle alte dosi prese oralmente. Insomma ognuno fa e crede quel che vuole per i rimedi fai da te.

Personalmente, come precauzione, per 3 settimane ho integrato 1g di vitamina C al giorno, preso Echinacea, Blu di metilene. Ma attualmente niente di niente.

Credo altresì che non è possibile rimanere isolati per sempre, dovremmo imparare a conviverci, secondo me prima o poi lo contrarremo tutti, come una influenza di stagione che passa e contagia tutti, poi chi si ammala e chi no.

Nel sociale qualche preoccupazione in più ce l'ho, sono preoccupato per il risvolto economico di queste restrizioni, preoccupato anche perché questa paura diffusa ci fa accettare di tutto da chi ci comanda, riducendoci a servi della gleba. Se non altro, io è dal 2008 che ho maturato la convinzione di uscire dall'Euro, a mio avviso abbiamo solo da perderci. Ho fatto lotte inutili per spiegarlo ai miei amici, passando per analfabeta troglodita, ora se non altro i tempi sono maturi per un confronto serio su questo tema.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


Matz hanno apprezzato
RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9717
06/04/2020 10:50 am  

Pandemia, COVID-19 e test

https://drive.google.com/file/d/1eLvkvSbWjdKqhlSPlFRYkPQ44Y7jkrQz/view

Autore: Fabio Franchi, qui il suo curriculum.

(Il dott. Franchi è un medico in pensione noto per le sue posizioni anti vacciniste e per essere un negazionista dell’AIDS.)

 

Indice
Premessa ......................................................................................................................................... 1
La definizione di “caso”................................................................................................................... 1
Considerazioni conclusive sulle modalità di diagnosi: ................................................................ 3
Esame del test (RT-PCR) .................................................................................................................. 3
Isolamento virale............................................................................................................................. 4
Possibili significati del test ............................................................................................................ 10
Come hanno proceduto nella preparazone del test(RT-PCR)....................................................... 10
Come spiegare l’epidemia............................................................................................................. 11
La dimostrazione di causa ed effetto ............................................................................................ 11
Bibliografia .................................................................................................................................... 12


Non mi esprimo, nel senso che non ho elementi a sufficienza, ho solo letto per avere una prospettiva completa.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


Matz hanno apprezzato
RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 875
07/04/2020 9:06 am  

Speriamo vivamente di scamparla anche perchè mi pare una roulette russa, vero che secca spesso chi ha già patologie croniche ma a volte anche no.

Quello che più fa pensare è che avrà decorso un pò sconosciuto essendo un virus tendenzialmente nuovo; qualcuno azzarda dicendo che ci sarà molto probabilmente una tregua estiva (con la gente che se non altro si muoverà almeno per andare in vacanza) ma con probabile ritorno dell'emergenza poi in autunno.

Credo che il mondo in generale dovrà un pò adattarsi a queste emergenze, dobbiamo uscirne più forti potenziando le infrastrutture e favorendo laddove è possibile il lavoro smart, contenendo gli spostamenti e limitando così l'inquinamento anche nell'ordinario. Speriamo di riuscire a "imparare" qualcosa.


TeAstro hanno apprezzato
RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9717
07/04/2020 10:26 am  

Non so come evolverà la cosa, per la prima volta dal dopoguerra temiamo seriamente per il presente e per il futuro, non siamo generazioni pronte ad una decrescita felice, vera reale, o indotta che sia.

Il tema inquinamento è legato perlopiù all'industria, produrre pulito costa di più... noi possiamo fare poco, non cambia se giri con un'auto €4 o €6, queste sono le cazzate di chi vuole colpevolizzarti e indurti a cambiare sempre veicolo per cercare di sollevare il settore morente dell'auto.

Al momento l'unica cosa da fare per noi è tenere alto il sistema immunitario di modo che anche venendone a contatto, e ripeto che credo sia inevitabile nel lungo periodo, abbiamo le difese pronte per essere asintomatici.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


TeAstro hanno apprezzato
RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9717
07/04/2020 11:07 am  

Chris Masterjohn, vicino alle diete ancestrali, quindi non è di parte come me ed anzi guadagna dalle affiliazioni di vendita di queste vitamine, afferma di evitare di integrare vitamina A e vitamina D

https://chrismasterjohnphd.com/what-im-doing-for-the-coronavirus-coming-soon

Anche se sto continuando a ricevere in media 3000 UI di vitamina A al giorno dal cibo e continuando a prendere il normale sole e a mangiare cibi che contengono naturalmente vitamina D, sto evitando qualsiasi integrazione con A e D. Sono preoccupato che esse potrebbero aumentare l'ACE2, la proteina utilizzata dal virus per entrare nelle cellule.

Questi sono i riferimenti che cita nel suo articolo a pagamento sull'approfondimento del tema Covid-19

  • "Most coronaviruses whose entry method is well established dock to aminopeptidase N... [4]. SARS-CoV and SARS-CoV-2, by contrast, dock to angiotensin-converting enzyme-2 (ACE2) [5,6]"  (SARS-CoV-2 is the virus that causes COVID-19 disease)
  • "[Vitamin A's] active metabolite, all-trans retinoic acid, has been shown to upregulate ACE2 in the heart of rats whose blood pressure was raised by constricting their aortas [64], in the heart and kidney of spontaneously hypertensive rats [65], in the kidney of rats with glomerular sclerosis (to much higher levels than even healthy control rats), [66] and in rat tubular epithelial cells subject to hypoxia-repurfusion. [67]"
  • "Calcitriol, the active metabolite of vitamin D, increases ACE2 mRNA and protein in rat pulmonary microvascular endothelial cells treated with lipopolysaccharide, [71] synergizes with diabetes to increase ACE2 protein in the renal tubules of rats, [72] and in the brains of both hypertensive and healthy rats. [73]"

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9717
07/04/2020 9:41 pm  

Trovo interessante l'articolo sul tema di Grant Genereux, è sempre in chiave vitamina A, si riallaccia al discorso ACE2.

Per chi vuole https://ggenereux.blog/2020/04/04/covid-19-vulnerability/

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9717
17/04/2020 3:16 pm  

Alcune riflessioni sul pensiero critico in tempi di incertezza e la trappola dello scetticismo sbilenco

Coronaspiracy Theory edition

https://deniseminger.com/2020/04/16/some-thoughts-on-thinking-critically-in-times-of-uncertainty-and-the-trap-of-lopsided-skepticism-coronaspiracy-theory-edition

Un po' di chiarezza in un mare di opinioni e dati.

Un riassunto, le morti totali sono un indicativo affidabile, che si prestano meno a interpretazioni di sorta.

Mortalità Nord Italia TOTALE

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
TeAstro
(@teastro)
Utenti
Registrato: 2 anni fa
Post: 81
25/04/2020 11:24 am  

Io sono passato dall'angoscia dei primi giorni che non mi ha fatto dormire o quasi alla relativa tranquillità attuale mista alla rassegnata consapevolezza che, per quanto potremo stare attenti, se non incontreremo direttamente questo virus molto sarà dipeso anche da una bella dose di fortuna. Quello che temo di più infatti è il comportamento altrui, vuoi per ignoranza vuoi per abitudine o sottostima del problema se per es. guardo dalla finestra vedo molti comportamenti non consoni alla situazione per non dire peggio, la gente non capisce che ciò che va fatto non è solo per la propria persona ma anche e soprattutto per gli altri, specie chi è più indifeso. Anche se mi fa incazzare molto capisco che non ci si può aspettare granchè da una società abituata all'individualismo... se non fosse così avremmo già risolto o ridotto molti problemi ambientali.
Mi sento comunque fortunato perchè riesco a lavorare da casa per cui esco il meno possibile e solo per spesa o farmacia.
Oltre questo provo un senso di frustrazione relativamente al fatto che, avendo anche un sacco di tempo libero, mi sento inutile mentre vorrei contribuire a mio modo nella conoscenza di questo virus per es. analizzando o elaborando dati sotto diversi punti di vista, certo servono competenze specifiche ma se fossero liberati i dati, e ce ne sono tantissimi (anonimizzati, aggregati, ecc) chi volesse e ne avesse le capacità potrebbe dare un piccolo contributo che unito a tanti altri potrebbe servire a qualcosa. Immagino si potrebbero fare tante valutazioni per es. sul gruppo sanguigno degli infettati e relativa gravità piuttosto che l'incidenza di certe patologie, l'uso di determinati farmaci, il fumo o altro. Anche chi non ne sa nulla opportunamente istruito potrebbe dare un contributo, una sorta di cervello o forza lavoro distribuiti... ma forse sono troppo sognatore, soprattutto in questo paese.
Per ora ho aderito al progetto di grid computing di [email protected] che studia il ripiegamento delle proteine e la ricerca di nuovi farmaci, sperando che possa portare a qualcosa di utile anche se immagino serva anche qui molta fortuna o molto tempo.

Anche il nostro destino passa attraverso l'intestino!


RispondiQuota