Forum

Notifiche
Cancella tutti

L'equilibrio acido-basico

42 Post
12 Utenti
0 Likes
14.5 K Visualizzazioni
(@luca40)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 912
 

nel complesso la mia alimentazione secondo i siti da te postati @"benefabio" è molto alcalina.
Io però tento di ottenere altre cose:
1) Bassi pufa; meno di 4g di Pufa al giorno;
2) Bassi estrogeni;carote crude, vitamina E, aspirina;
3) Basso PTH; ratio calcio/foforo 2 a 1 idealmente accettabile 1 a 1;
4) Basso TSH (tiroide);ormone tiroideo, dieta alta in carbo (fruttosio, lattosio e saccarosio), esercizio aerobico moderato;
5) Bassa serotonina;Proteine di qualità (latticini). Calcio, caseina e BCAA del latte contribuisce alla conversione di triptofano in niacina. L-lisina è antagonista della serotonina.
6) Bassi acidi grassi liberi;niacinamide contribuisce alla sintesi degli acidi grassi liberi.
7) Bassa metionina = BCAA e taurina riducono l'assorbimento di metionina.

una dieta basata su latte e latticini mi aiuta a raggiungere i miei scopi, però bere molto latte (sono arrivato a 3 litri) ha i suoi svantaggi: meteorismo e urino troppo, considerando anche un litro di succo d'arancia, quindi sto provando una dieta con più cibi solidi, per evitare di passare la giornata a pisciare XD


   
RispondiCitazione
benefabio
(@benefabio)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 297
 

nel complesso la mia alimentazione secondo i siti da te postati @"benefabio" è molto alcalina.

Non so che gruppo sanguigno sei, ma la troppa alcalinità al gruppo 0 è pure nociva, solo al gruppo 0 però che necessita di contro di una piccola acidità di base.


   
RispondiCitazione
(@luca40)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 912
 

sono zero... comunque la metto sbaglio XD
per me la dieta del gruppo sanguigno è una cagata pazzesca...
P.S. Tropico, ora ti tocca aprire n'altro 3d hahaha


   
RispondiCitazione
benefabio
(@benefabio)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 297
 

Sarà una cagata però con me funziona, capirai se sei 0 non devi nemmeno toccare il latte e le patate XD, comunque non è un regime dietetico ma un prediligere degli alimenti al posto di altri e verificare che effettivamente si sta meglio.
Il gruppo 0 deve spingere con gli oligosaccaridi e i probiotici per contrastare tutto il casino infiammatorio che si instaura con un'alimentazione che predilige latticini e cereali, quindi non è tanto l'alcalinizzazione ad entrare in gioco ma l'evitare la risposta infiammatoria intestinale causata da alimenti poco gestibili, che porta ad una colonizzazione di batteri cattivi e instaurare con gli oligosaccaridi e i probiotici una flora batteria buona, che si vada a sostituire a quella cattiva, generata dall'uso continuo di latticini e cereali, in questo senso il gruppo 0 risulta più vulnerabile all'helicobacter, proprio perchè trova un sistema compromesso a livello immunitario, infatti il gruppo 0 è più soggetto a gastriti, ulcere e carcinoma gastrico e quindi è il gruppo che più di tutti si dovrebbe preoccupare di seguire un regime alimentare appropriato.
Quindi soltanto il gruppo 0 esula leggermente dal discorso acido -base, nel senso che il rapporto può essere più largo a livello acido di 80 e 20 e passare ad un 70 e 30 o 60 e 40, o al limite quando si controlla l'alimentazione, dare per buono anche quando si parla di pasto leggermente acido.

P.S. Tropico, ora ti tocca aprire n'altro 3d hahaha

"Luoghi comuni, accozzaglie di argomenti e concentrato di inesattezze" 😉


   
RispondiCitazione
(@luca40)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 912
 

@"benefabio" se ti trovi bene con la dieta del gruppo sanguigno mi fa piacere per te e ti dico continua così.
Non posso fare qualcosa in cui non credo, non credo nell'astrologia, nella magia, nell'omeopatia e nella dieta di Mozzi o D'adamo.
In base al mio gruppo sanguigno potrei impostare una paleo dieta, qui la questione è diversa, una paleo con qualche modifica (più frutta e meno pufa ed integrazione con guscio d'uovo) secondo me può funzionare bene, ma mi chiedo, perché dovrei togliere il latte se non mi da nessun problema? Certo 3 litri sono troppi, ma un litro ed un po' di latticini non mi danno fastidi, li dovrei togliere perché un furbetto ha scritto un libro e che dice che il gruppo zero non deve mangiarlo? A me piace l'approccio Peat, perché scientifico ed in secondo luogo, lo studioso americano ha un grande spessore morale è l'opposto del furbetto.
C'è poi da dire che la dieta Peat, si confà bene alle mie problematiche (problemi tiroidei e disordini immunologici), io da quando applico questi principi non ho più prurito, e penso che il merito sia proprio del latte che ha un'azione anti-infiammatoria.
P.S. domani potrei scrivere il libro sulla dieta del colore dei capelli, 3 grandi gruppi: i neri = gruppo zero, i biondi = gruppo A ed i rossi = gruppo B, poi i vari sotto gruppi, magari qualcuno che mi compra il libro lo trovo, che ne pensi hahahah


   
RispondiCitazione
benefabio
(@benefabio)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 297
 

Latte antiinfiammatorio? Peccato che uno dei test sicuri contro le allergie è proprio quello del lattosio e i test riconosciuti sono solo tre: lattosio, glutine e nichel, come mai se era antiinfiammatorio andavano a mettere un test sulle reazioni allergiche? Il disordine da assunzione di latte porta anche problemi tiroidei e disordini immunologici, non è detto che se bevi latte e non ti prende il mal di pancia stai a posto, è la risposta immunitaria che si instaura a livello intestinale che poi ti sballa tutto il sistema immunitario, la regola è fare la dieta delle esclusioni e vedere come vanno le cose.
Ma il mirino che collega a malattie autoimmuni e tumori è puntato da parecchio sia sui latticini che sui cereali, proprio collegato all'abuso dei cereali e dei latticini, perchè un uso nella norma non diventa pericoloso, l'uso nella norma prevede 80 grammi di pasta, 50 grammi di pane e 100 grammi di latticini al giorno.


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 13 anni fa
Post: 7422
 

Esiste l'intolleranza al lattosio da carenza enzimatica, non l'allergia. L'unica allergia conosciuta, per quanto riguarda i latticini, è a certe proteine.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
benefabio
(@benefabio)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 297
 

considerando anche un litro di succo d'arancia,

Considerando che gli dai forte di latte, patate e succo d'arancia già stai a 3 di alimenti svantaggiosi di cui fai il pieno, prega che il gruppo sanguigno è una cagata altrimenti hai di che preoccuparti.


   
RispondiCitazione
nataku
(@nataku)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 2354
 

benfabio nn c'è scienza dietro al gruppo sanguigno....


   
RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 13 anni fa
Post: 9903
 

Adesso basta con gli off topic!
@"benefabio" se vuoi parlare a ruota libera di tutti gli argomenti insieme apriti un diario, non lo ripeterò.
La dieta del gruppo sanguigno va sviscerata qui https://www.mangiaconsapevole.com/forum/T-Dieta-dei-gruppi-sanguigni-Peter-D-Adamo.html
Dove mi sembra che in sole 4 pagine sono venute fuori tutte le criticità ed i limiti di questa teoria, tanto che nemmeno l'autore (P.D'Adamo) la porta più avanti.

Adesso per cortesia qui si parla di ACIDO-BASE.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Huxley | La persona intelligente è quella, e solo quella, che riesce a mettere insieme più aspetti della realtà ed è capace di trovare tra di essi una correlazione. C.Malanga


   
RispondiCitazione
Pagina 3 / 3