Forum

L'igienismo di Valdo Vaccaro, tu che ne pensi ?  

Pagina 9 / 9
 

fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 12:15 am  

Nei fastfood usano esaltatori di sapidità che interferiscono con il senso della sazietà! Una dieta come quella che seguo io è autolimitante. È impossibile senza esaltatori di sapidità assumere più calorie di quelle necessarie da fonti grasse. Bere bicchieri di grasso è da imbecilli perché si bypassano i meccanismi della sazietà.
La mia dieta funziona solo se alzando i grassi si abbassano i carboidrati. Mangiare patatine fritte nel burro, scusando il francesismo, è da coglioni! Ma almeno il burro ha un alto punto di fumo. Quindi, se friggerle nel burro è da coglioni, friggerle negli oli ricchi in polisaturi, che si ossidano solo al contatto con l'aria, è da mega coglioni!
Penso che anche la tua dieta, che non approvo, sia meglio di quella del fastfood!:-D

Non ha senso che i grassi saturi sono dannosi: il corpo l'eccesso calorico lo conserva sottoforma di trigliceridi (grassi saturi) e non monoinsaturi o peggio polinsaturi. Durante il digiuno il corpo usa i saturi. Se i poli e monoinsaturi fossero da preferire, perchè il corpo umano crea e usa i saturi?

Anche gli oli sono artificiali e quindi contro natura! L'olio di oliva in natura, ma anche quelli di pesce, semi etc, non esistono. Le olive colte dall'albero sono immangiabili. Per poterle mangiare, togliendo l'amaro, bisogna farle la salamoia.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 8:55 am  

Quando dicono che la risonanza magnetica non è invasiva, non è proprio corretto: iniettato nel sangue un mezzo di contrasto chiamato gadolino. Mi ricordo l'esperienza di un ragazzo affetto da sclerosi multipla, Matteo dall'Osso, che peggiorò il suo stato di salute successivamente a una risonanza magnetica. Dopo mesi si accorse, facendo delle analisi usando dei chelanti, che aveva ancora livelli assurdi di gadolino nel sangue: il suo corpo, per via di un problema enzimatico (allele glutatione mancante - il 30% della popolazione sembrerebbe avere questo diffetto genetico) non era in grado di eliminare i metalli pesanti. La condizione di salute di dall'Osso migliorò decisamente facendo svariate flebo di EDTA.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 9:36 am  

Con l'olio di oliva ci rimettiamo in carreggiata con il tema del thread
https://www.valdovaccaro.com/9000-anni-di-olio-nobile-doliva-sono/
https://www.valdovaccaro.com/parere-su-olio-di-oliva-extravergine-e/
https://www.valdovaccaro.com/olio-extravergine-e-denti-del-giudizio/
https://www.valdovaccaro.com/delia-mosseri-e-lolio-di-oliva/
Valdo Vaccaro da quello che ho capito non è un igienista fondamentalista. Il consumo di olio di oliva, essendo prodotto artificiale ottenuto da un frutto che se non opportunamente lavorato risulta non commestibile, secondo me non rispetta le leggi naturali e quindi in netto contrasto con i fondamenti dell'igienismo! Comunque ha pienamente ragione quando fa notare che le verdure scondite non sono buone quanto quelle accompagnate da un buon filo di olio extravergine spremuto a freddo.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1905
27/09/2018 10:04 am  

Comunque ha pienamente ragione quando fa notare che le verdure scondite non sono buone quanto quelle accompagnate da un buon filo di olio extravergine spremuto a freddo.

Questo non è assolutamente vero.
Ognuno ha i sui gusti.
Tu puoi dire che a te non piacciono ma non che non sono buone.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 10:22 am  

In effetti sui gusti hai ragione da vendere, Eva! A volte si tende ad essere egoisti...
È vero che con un filo d'olio e sale, quando capita, trovo tutto più sfizioso (Olio e sale sempre di esaltatori di sapidità si tratta!) però devo dire che a me la lattuga, specialmente le parti più giovani, piace mangiata anche senza condimento; come anche le carote, i finocchi, i cetrioli, i cardi e anche altre verdure che ora non ricordo.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 8 anni fa
Post: 1905
27/09/2018 10:36 am  

Pensa che a me piace tutta scondita.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 10:54 am  

@AndreaC, devi sapere che Eva è una crudista purista da tanti anni. Lei mangia tutto crudo, anche la carne! Eva pratica anche il digiuno; ed è reduce proprio in questi giorni da uno di 6 giorni. Penso che parlare con lei sia un'ottima opportunità di confronto per te!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 2:15 pm  

Sul digiuno è molto interessante anche quello che ha da dire il medico russo dr. Filonov
https://youtu.be/OM1qQZaVTXM
Il digiuno dove si consumano succhi, tisane, limone... per lui non sono digiuni ma diete che alla lunga possono portare alla distrofia!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
AndreaC
(@andreac)
Utenti
Registrato: 12 mesi fa
Post: 55
27/09/2018 5:05 pm  

Grazie per il tuo contributo fabietto, sei una bella anima e svolgi magnificamente il tuo ruolo di moderazione, se l'utente Eva vorrà condividere la sua esperienza la ascolterò, ma se esordisce lasciando ad intendere, neanche troppo tra le righe, che Vaccaro sarebbe un coglione non degno di essere preso in considerazione, esprimendosi quasi a monosillabi peraltro, c'è poco di cui discutere.

No, infatti, Vaccaro non mi pare affatto un fondamentalista, su questo sono d'accordo con te, è inarrivabile a unire i puntini, ha la mentalità di un filosofo, va cioè al di là delle singole discipline per vedere l'insieme. Solo sulla carne non transige. 

Riguardo i metodi di estrazione del succo, del vino, dell'olio di oliva e via dicendo penso che si dovrebbero mettere da parte i fondamentalismi, per l'appunto, e preoccuparsi degli aspetti pratici e inerenti la salute.

Vaccaro ricorre prevalentemente agli estratti verdi, soprattutto per questioni di tempo. La frutta preferisce mangiarla, invece, e non la estrae.
E sarebbe questa probabilmente la formula migliore.

Oggi mi sono estratto tre patate piccole, qualche zucchina, qualche carota, un melograno, uva, mele e limoni biologici e l'ultimo cetriolo che avevo in casa. Sto cercando quindi di fare dei mix tra estratti di frutta ed estratti verdi, mi rendo conto che troppi zuccheri senza fibra potrebbero alzare troppo velocemente il mio indice glicemico, e la mela è utile essendo i suoi zuccheri ben tollerati anche dai diabetici.

Non mi sono mai preoccupato troppo di questo aspetto, d'estate tendenzialmente in questi 3 anni sono prevalentemente andato a estratti di frutta, probabilmente sbagliando, ma essendo sempre stato bene, non me ne sono mai preoccupato. E d'inverno ricorro prevalentemente alle arance spremute, ma di estratti riesco a farmene di meno.
La barbabietola rossa anche è buona, a volte la estraggo, a volte la aggiungo a qualche insalata.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 5:10 pm  

Grazie Andrea, sei gentile, contraccambio!:-)

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
AndreaC
(@andreac)
Utenti
Registrato: 12 mesi fa
Post: 55
27/09/2018 7:57 pm  

Figurati, fabietto, si vede che ci metti cuore e passione in quello che fai.
Magari tutti i carnivori fossero come te : )
E ad ogni modo non do affatto per scontata la tua gentilezza, la tua grande disponibilità, nè il tempo che dedichi a questo luogo, perchè è qualcosa di importante e non lo considero affatto qualcosa di dovuto.

Leggevo infatti, ieri, mentre si parlava di diabete, zuccheri, grassi animali e sfighe varie, che:

"Frutta e verdura sono carboidrati semplici, composti di base da zuccheri, ma sono molto diversi dagli altri alimenti appartenenti alla stessa categoria, come torte e biscotti, gelati e merendine, bibite e succhi di frutta devitalizzati. La fibra contenuta nella frutta e verdura al naturale cambia il modo in cui l’organismo processa i loro zuccheri e ne rallenta la digestione, rendendoli simili ai carboidrati complessi. Il fruttosio della frutta ha addirittura un indice glicemico 5 volte inferiore al glucosio, ecco perché la frutta è amica e non nemica del diabetico. Il fruttosio aumenta la sensibilità delle cellule all’insulina con effetto diametralmente opposto all’insulino-resistenza".

Interessante anche questa tesina di Valdo che raccoglie le esperienze dirette di queste persone:

https://www.valdovaccaro.com/sovrappeso-amputazioni-ed-inquietudini/


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 8 anni fa
Post: 7322
27/09/2018 8:52 pm  

Anche Mangiare frutta e verdura, contenedo tanta acqua e fibre, è autolimitante. Quindi, difficilmente si riesce a introdurre più calorie del necessario. Mangiando amidi e zucchero raffinato invece è facile sforare. Infatti nelle diete consigliate dai nutrizionisti, che non sono autolimitanti, bisogna usare la bilancia. Il problema non è l'indice ma il carico glicemico!
Un valore troppo importante è quello sell'emoglobina glicata. Il biochimico che seguo,Robb Wolf, sostiene che sopra il valore 5 ci sono guai all'orizzonte! Fibrosi, retinopatie, scompensi cardiocircolatori, fibrosi etc...

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Pagina 9 / 9