Forum

Notifiche
Cancella tutti

Ormone della crescita aumento...  

Pagina 1 / 2
  RSS

salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1043
26/09/2011 11:53 pm  

Parliamo dell'ormone più importante contro l'invecchiamento, che ricordiamo si instaura anche nei lunghi digiuni per combattere la perdita di massa magra.

http://www.albanesi.it/Arearossa/Articoli/063GH.htm

Passo importante:

Weltman per primo (1992) ha studiato la risposta della produzione di GH dopo un anno di allenamento aerobico in 21 donne sedentarie, suddivise in due gruppi. Il primo si allenava attorno a velocità corrispondenti alla soglia dei lattati (convenzionalmente 4 mmoli/l, la soglia anaerobica), mentre il secondo gruppo a velocità superiori. Dopo un anno il primo gruppo mostrava un aumento nella produzione di GH inferiore al 20%, mentre nel secondo gruppo l'aumento era del 100% circa.


Quota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
26/09/2011 11:53 pm  

Ecco anche perchè è meglio fare 3 pasti ben distaccati.


RispondiQuota
davideleo
(@davideleo)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 171
26/09/2011 11:54 pm  

Scusate, sono un po' lento oggi: in pratica come ci si deve allenare per stimolare al meglio la produzione di GH?


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
26/09/2011 11:54 pm  

Superando la soglia anaerobica,quindi pesantemente mi pare.
In questo caso parla di scatti,quindi presumo scatti tipo 100m al massimo della possibilità.
Gli scatti in salita dovrebbero darti risultati simili,deve entrare in azione il meccanismo anaerobico,anche i pesi dovrebbero portare ai medesimi risultati se fatti ad una certa intesità.
Comunque la glicemia bassa penso dia risultati identici se non migliori nel lungo periodo,ecco perchè dicevo di distanziare molto i pasti.
Tra l'altro avendo per la maggior parte della giornata concentrazioni basse di glucosio ematico la candida avrà meno possibilità di sviluppo,ecco perchè lo stress la favorisce : noradrenalina e cortisolo rialzando di continuo la glicemia sono una manna per la candida.
Oggi ci si ammala frequentemente perchè allo stress si risponde ingurgitando zuccheri(biscottini,bignè,dolcetti...)magari facendo la vita da sedentario puro.
In questo modo è chiaro che si va a sballare la produzione ormonale e i vari assi,aggiungiamo che le proteine vengono delegittimate da una presunta dieta salutare...l'asse insulina glucagone va afarsi benedire.
Scusate l'ot


RispondiQuota
davideleo
(@davideleo)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 171
26/09/2011 11:54 pm  

Ecco, proprio questo volevo capire. Io odio la corsa. I pesi dunque possono dare gli stessi risultati? Ma che cosa intendi per "una certa intensità"? Parli del ritmo di lavoro (cioè in pratica le pause) o del carico?


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
26/09/2011 11:56 pm  

Più il meccanismo energetico sarà anaerobico alattacido(pesi molto elevati,verso il massimale)più gh verrà prodotto.
Meccanismi anaerobici lattacidi(tante reps con poco peso)portano incrementi ma limitati,almeno mi pare di aver capito questo.


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
27/09/2011 12:35 am  

Comunque questi studi si contraddicono continuamente : una volta lessi su olympians che uno studio aveva dimostrato come gli esercizi anaerobici lattacidi influissero di più sulla produzione di testosterone;salvo poi leggere nel sito,in un altro articolo,che l'incremento maggiore era prodotto da esercizi anaerobici alattacidi...


RispondiQuota
davideleo
(@davideleo)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 171
27/09/2011 12:38 am  

Ma sì, dopo tutto sono convinto che sia proprio sbagliata l'impostazione di fondo di questi studi: non è l'attività sportiva in sé che stimola il rilascio di questo o quell'ormone, ma l'atteggiamento o l'intenzione con cui si affronta. Se ti avvicini al bilanciere dicendo a te stesso: adesso spacco tutto, sono un guerriero, ecc. l'effetto ormonale sarà diverso rispetto a fare lo stesso identico esercizio, con lo stesso carico, con gli stessi tempi, ma dicendo a te stesso: minchia, che tortura, ma chi me lo fa fare, ecc.. Ovvio che certe attività, per essere portate a termine richiedono la giusta predisposizione d'animo e dunque sarà facile trovare risposte ormonali simili tra coloro che praticano la stessa disciplina, ma lo sport è solo un catalizzatore, non lo stimolo, che è sempre solo interiore.
Va bè, è il mio solito punto di vista, ormai lo conoscete e ho capito che non è molto popolare in questo forum.


RispondiQuota
rosenz
(@rosenz)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 184
27/09/2011 12:38 am  

Tutto è relativo, ma su queste "faccende" ti dirò che il mio punto di vista si è avvicinato al tuo, rispetto al passato....
Non sarà forse popolare ma per quanto mi riguarda c'è molto del vero nelle tue osservazioni.

Ciao


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
27/09/2011 12:38 am  

Sicuramente quello che tu pensi è possibile,però entrano in gioco anche meccanismi fisiologici che hanno il loro peso.
Ovvio che se uno non si approccia allo sport con la giusta determinazione mentale non arriverà mai ad un livello tale che farà scattare quei meccanismi, ad esempio è possibile che ci siano persone il cui massimale è molto superiore a quello che loro credono sia e continuano ad allenarsi convinti di utilizzare il loro vero massimale.
Comunque la psiche è certamente molto importante,anzi molti ormoni vengono secreti anche solo per motivazioni psicologiche,il cortisolo ad esempio.
Quindi non è da escludere che il testosterone e il GH possano avere comportamento simile,parafrasando se hai di fianco una bella figa e ne senti il profumo è probabile che il tuo testosterone salga alle stelle,altrochè allenamento con i pesi!


RispondiQuota
Pondle
(@pondle)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 66
27/09/2011 12:39 am  

Quello che scrive davideleo trova attinenza con la realtà. Diversi anni fà ero un vero appassionato degli anni d'oro del Bodybuilding, quando ancora aveva una parvenza di disciplina sportiva. Ebbene i grandi campioni degli anni 70 raccontano di come il 90% del loro allenamento fosse effettuato con il cervello, si dice che Schwartzenegger avesse delle vere e proprioe visioni prima del sollevamento pesi, prima di lavorare i bicipiti immaginava che questi si gonfiassero a tal puto da riempire tutta la palestra mentre Frank Zane e Steeve Reeves (il più bello in assoluto) meditavano un'ora al giorno creandosi nella loro mente la forma esatta del corpo che desideravano. Chissà...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/09/2011 12:39 am  

..anche perchè allenarsi controvoglia alza lo stress psichico e di conseguenza fisico, alza il cortisolo antagonista del GH.
La mente è fattore imprescindibile dal corpo.
L'allenamento è sempre condizionato dall'umore e fattori psichici.
Ad ogni modo credo che sia solo una parte del discorso, certi adattamenti fisici avvengono ugualmente a prescindere dalla volontà cerebrale.
Come detto, di certo la mente fa da catalizzatore.

Però una cosa mi è dubbia, si riesce a stimolare il GH tra un pasto e l'altro? Passa sufficientemente tempo?

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Andrea
(@andrea)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 707
27/09/2011 12:40 am  

passa troppo poco tempo tra un pasto e l'altro, non sufficiente ad alzare il gh.


RispondiQuota
Muso
 Muso
(@muso)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1170
27/09/2011 12:40 am  

Io non concordo con questa affermazione.

Il Gh viene in risposta anche a un adattamento del corpo nel bruciare i grassi, cosa che altrimenti lascerebbe il corpo a secco di energia, pertando dipende anche dal tipo di esercizio fatto lungo la giornata.

logico che se fai una colazione ricca, non spendi nulla e vieni da una situaizone di eccesso calorico, il tempo non basta per la produzione.

Mangia una mela e va a spaccare le pietre vediamo se lo produci o meno...


RispondiQuota
salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1043
27/09/2011 12:43 am  

Non c'entra la distanza dai pasti,c'entra la glicemia.

Appunto e iuo che ho detto, con una mela la alzi masismo un paio di ore e se spacchi le pietre non si alza neppure...

Comunque non c'entra neppure la glicemia, entro certi limiti ma l'insulinemia.

Se mangi spesso non avrai mai la glicemia sotto gli 81(è sotto gli 81,ho scoperto,che si annulla la produzione di insulina)se non(forse) per i pochi istanti in cui starai andando a prendere altro cibo.

mah in teoria meno è la glicemia per funzionare meno insulina si ha in corpo, ma questo dipende da altri fattori, anche da eventuali infiammazioni.

Se mangi 3 volte al giorno potresti avere livelli energetici costanti tenendo la glicemia tra 75 e 81 anche per un ora,se in questo periodo lavori anche avrai una produzione di gh notevole nonostante la glicemia si alzi a causa degli ormoni regolatori e dello stress(tra i quali c'è,appunto,il GH).

Esatto, purtroppo molti esperti non calcolano un sacco di cose. Gli Hunza mediamente stanno sulle 2000 kcal al giorno eppure piccoli piccoli non lo sono, tenete a mente che vivono e lavorano al freddo.

Senza GH non diverrebbero mai così grossi.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/09/2011 12:44 am  

Non dimentichiamoci che il GH ha il suo ritmo circadiano, e durante la giornata è sempre a livelli minimi, si "sveglia" solo con dello sforzo fisico pesante e del digiuno lungo...che rappresentano appunto situazioni limite,di catabolismo, da tamponare.
Per massimizzare il Gh la prima cosa da fare è andare a dormire quando si alza naturalmente,cioè a letto alle 22!
Dormire 8 ore dalle 22 alle 06 è gia diverso dall'andare a dormire dalle 00 alle 08.
Sono concorde con Enrico Dellolio quando afferma che non passa sufficiente tempo tra un pasto e l'altro per stimolare GH.
Lo stimolo comunque di GH che si ha con esercizio e digiuno è sempre poca cosa rispetto a quello notturno.
Inoltre l'insulina si oppone al GH, e fare un pasto prenanna "anticatabolico" ha solo la funzione di abbassare il GH e fare l'effetto opposto da quello cercato.
E anche per questo allenarsi a stomaco vuoto (almeno 3ore) è più producente,e anche più vicino al modello cacciatore, nessuno caccia e preda a panza piena,solo quando si ha fame ci si attiva in tal senso.
Poi se volete c'è sempre la somatropina :whistle:

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Pagina 1 / 2