Forum

Heavy Duty - BIIO -...
 
Notifiche
Cancella tutti

Heavy Duty - BIIO - Breve Intenso Infrequente

Pagina 5 / 5

Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
Topic starter  

Me lo sono levata dalla testa, l'equazione mentale dei doms e della fatica come uguaglianza di crescita muscolare e di forza.
A primo istinto la correlazione viene spontanea, mi sento distrutto = ho lavorato bene.
Ma per quanto possano appagare certe sensazioni ho provato ad andare oltre perché di fatto non recuperavo bene e andavo in stallo.
Poi il BIIO non è l'HD, ma una scopiazzatura personalizzata da Tozzi.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

Tozzi ha reso complicato/incasinato quello che di base è di una semplicità estrema.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

Me lo sono levata dalla testa, l'equazione mentale dei doms e della fatica come uguaglianza di crescita muscolare e di forza.

A me i doms, e debolezza del giorno dopo, vengono anche se mi alleno senza cedimento. Penso sia normale essere indolenziti nei giorni successivi. Anormale, secondo me, è essere invalidati dai dolori e stanchezza nei giorni successivi (cosa che a me con l'HD non accade fortunatamente). I doms gli associo al recupero; nel senso che so di aver recuperato quando l'indolenzimento se ne andato e ho di nuovo voglia di allenarmi. Il massimo è quando riesco, nell'allenamento successivo, ad aumentare le ripetizioni con lo stesso peso e/o aumentare addirittura il peso sul bilanciere. Quindi l'indolenzimento, se non invalidante, per me è normale. Fondamentalmente mi preoccupo solo se non miglioro negli allenamenti successivi.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

dr. Ellington Darden e dr. Wayne Westcott super esperti in metodiche H.I.T.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

Ultima intervista a Mike Mentzer
http://www.olympian.it/ir/50_3.cfm
Adoro la mente di quell'uomo!


Mia suocera, poverina, è affetta dalla stessa malattia che avevano i fratelli Mentzer.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
Topic starter  

Una grande personalità e voglia di evoluzione interiore, lo ammiro per la sua ricerca, a tratti mi ci rivedo in quello che dice.
Al di là degli allenamenti, su cui si può o non può essere d'accordo, ho stima per lui, la filosofa Ayn Rand lo ha letteralmente rapito con la corrente dell'oggettivismo, appare quasi ossessionato se lo si giudica superficialmente.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

L'Heavy Duty spiegato da Enrico Bronzetti
http://www.abodybuilding.com/Bronz5.htm

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
Topic starter  

Sta invecchiando, normale, eppure vedo quella tipica espressione in viso che ricorda la mia del periodo infelice della dieta paleo e prima ancora ehretista, viso spento, incanutimento della barba, perdita dei capelli... ha l'aria di essere stressato.
D'altra parte per il lavoro che fa se non supportato da un'alimentazione idonea... certo, per avere quei risultati uno penserebbe che sa il fatto suo, ma la vicinanza con Cianti mi fa sospettare che con una dieta diversa non apparirebbe in viso così smunto e stressato. Non direi che sia il ritratto della salute, mentre anni addietro aveva un viso radioso, sprigionava vitalità.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

Tutto questo per voler dimostrare a tutti i costi la validità delle loro scelte... Fisicamente, ripeto, sono molto migliori i vegani che tanto disprezzano!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
Topic starter  

Qualche problema di colatura col mallo di noce? XD

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

😀

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

Roberto A. H. è più giovane di me di 3 anni, avrei giurato fosse invece più anziano.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
Topic starter  

Il calo vistoso lo ha fatto negli ultimi 2-3 anni, a quei livelli comunque lo stress dell'agonismo ti logora,se va dietro a Tozzi prima e Cianti poi... auguri a lui!

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

Per le tecniche usate per allenarsi non metto bocca: sono simpatizzante dei metodi brevi, intensi e infrequenti. L'unica critica che gli muovo è che Tozzi e Cianti non sono nutrizionisti e che i paleolitici avevano ben altre gatte da pelare che vincere una stupida gara sul chi è più edemantoso. Quindi la "dieta paleo" non è idonea a gonfiare i muscoli di acqua, mentre le diete ricche di carboidrati invece lo sono. Poi ha ragione Roberto Albanesi quando dice che ogni kg. in più è zavorra che ti devi portare dietro, zavorra che credo che per cacciare non fosse l'ideale. Il mio punto di vista viene rafforzato anche guardando gli aborigeni Australiani all'opera: sono secchi come chiodi e non edemantosi ( credo che loro dovrebbero essere un valido esempio di come erano i paleolitici).

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 11 anni fa
Post: 7352
 

http://www.highintensityitalia.com/heavy-duty-che-confusione/?utm_source=ReviveOldPost&utm_medium=social&utm_campaign=ReviveOldPost

Io ho il libro sull'Heavy Duty II e non mi sembra che il suo contenuto sia da interpretare come si fa con la bibbia. Non mi sembra neanche che sia tanto personalizzabile, visto che dice chiaramente che i due allenamenti che propone seguono una logica precisa. Le uniche cose personalizzabili sono la scelta di qualche esercizio alternativo per variare (sempre proposto da lui per rispettare la logica); le tecniche avanzate da utilizzare qualche volta (cheating, rest-pause, negative etc.) per aumentare l'intensità e il variare (aumentando, non diminuendo) dei giorni di recupero fra un allenamento e l'altro (non devono essere mai meno di 4 giorni per l'allenamento 1 e mai meno di 5/6 per l'allenamento 2). Chi fa diversamente da quello indicato nel libro, come faccio spesso anche io,semplicemente fa qualcos'altro... infatti, Mentzer nel libro critica un suo allievo proprio perché una volta fece più di quello che gli si disse di fare: non soddisfatto della monoserie. Per la scelta del tipo di allenamento tiene conto delle capacità di recupero (L'allenamento 2 è stato concepito sia per quelli con problemi di recupero e sia per gli avanzati che hanno più bisogno di giorni di recupero... non solo per gli avanzati). Mah, chi resta confuso sull'HD dopo la lettura del piccolo libro, credo che sia proprio handicappato! A chi veramente interessato all'Heavy Duty definitivo, consiglio vivamente di leggerlo il libro di Mentzer (Heavy Duty II mind and body): quello che serve, su quel tipo di allenamento, è scritto tutto chiaramente in quelle quattro paginette.

P.S. Ho visto che in rete il libro non si trova più da molto tempo. Io lo acquistai telefonando direttamente all'Ultimate Italia: nel catalogo on line non ero riuscito a trovarlo. Credo che la prassi sia ancora quella per acquistarlo.

P.S.2, L'Heavy Duty II sostituisce l'Heavy Duty I proprio, per fare un esempio, come il codice civile del 2016 sostituisce quello del 2015.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Pagina 5 / 5