Forum

Paleo e rendimento ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Paleo e rendimento sportivo.

164 Post
10 Utenti
0 Likes
68 K Visualizzazioni
gianlnicc
(@gianlnicc)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 686
Topic starter  

Biker40,
io ho già sperimentato ai tempi una paleowarrior e le prestazioni stallavano...
quello che denotavo è la mancanza di sperimentazioni in questo senso, per quanto mi riguarda ho già datoi e ora mi trovo troppo bene per richiedere un cambiamento.

D'altronde se i carichi salgono e si sta bene nessuno si inventa un motivo per stare "meglio".


Il mio discorso non è polemico ma osservazione di dati di fatto.
Non è difficile trovare recordman o atleti che semplicemente ignorano qualsiasi dettame paleo, e questo non inficia i loro risultati.
Quindi se basta un dietologo non illuminato per dare una direzione vincenta ad un atleta, tutto questo a che serve?
Prendiamo Carl Lewis vegetariano da sempre, mi sembra ci fosse una discussione aperta in passato.

Tolta l'incidenza rilevante della dieta fortemente mirata sullo sport, cosa rimane?
L'aspetto salutistico... ma qui devo dire di stare molto meglio semplicemente attuando una restrizione calorica e eleiminando alcuni cibi poco "amichevoli".
Allora a che pro?


Tutto questo semplicemente per dire che quello che possiamo delineare sono delle tendenze e qui ne ho viste di molto più interessantiintelligenti di quelle paleo:

- ciclizzazione proteica
- intermittent fasting
- neutralizzazione antinutrienti
- nutrigenomica

Che queste tendenze siano determinanti per la prestazione sportiva, sinceramente è dubbio. Che siano determinanti per la condizione psicofisica non prestativa potrebbe essere e lo verifichiamo con l'espoerienzaallenametno di tutti i giorni.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 7410
 

Tutto questo semplicemente per dire che quello che possiamo delineare sono delle tendenze e qui ne ho viste di molto più interessantiintelligenti di quelle paleo:

- ciclizzazione proteica
- intermittent fasting
- neutralizzazione antinutrienti
- nutrigenomica

Che sono più interessanti non lo metto in dubbio... Non capisco perché, secondo te, dovrebbero essere più intelligenti della "dieta Paleo" promulgata da scienziati come Cordain o Wolf? Secondo me una dieta dove si mangia a sazietà, che ti fa sentire energico e forte, dove non ti attacca nemmeno un raffreddore a pagarlo, che ti fa avere la tartaruga sul ventre tutto l'anno, libido alle stelle, etc. etc., se permettete, è per me più intelligente di certe diete o manipolazioni alimentari... dove per mangiare devi fare lo slalom fra mille stressantissimi sbattimenti del tipo: avere sempre la bilancia sottomano, e ripartizioni dei nutrienti, e quante calorie, e ho fame e non posso mangiare quanto mi pare (o non posso proprio mangiare), e mi devo limitare, e devo ammollare i legumi, e questo e quello, etc. etc. non trovate?

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
gianlnicc
(@gianlnicc)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 686
Topic starter  

Fabietto,
certo una dieta così è bella e sicuramente è la felicità di chi la vende.
Ma se riesco ad ottenere gli stessi risultati semplicemente con una restrizione calorica e un gruppo di alimenti amichevoli per me, cosa sono?
il nuovo guru dell'alimentazione o semplicemente una persona empirica?

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 7410
 

Che dire... nel mio caso Wolf ne ha rimediato solo il costo del libro... mentre io ho ricevuto molto in cambio! Se per te la restrizione calorica, che io vivrei come una punizione, è un buon compromesso... va bene! Per me il tuo approccio, però, è come prendere la strada più lunga fra 2 di diversa lunghezza...

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
biker40
(@biker40)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 544
 

Gian... Carl Lewis era notoriamente un super-dopato...
Fine della storia.


Fabietto ma dove la vedi la polemica?
Gian parla così per sentito dire... Non c'è nessuna polemica.


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 7410
 

Ok! Ho interpretato male io il tono della discussione! :blush:

Ciao:-)

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
Muso
 Muso
(@muso)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 1170
 

Secondo me a livello di prestazione si possono ottenere ottimi risultati anche senza dieta paleo, come la maggior parte degli sportivi ottengono, la paleo la vedo più in un ottica di salute generale sul lungo periodo. Il fatto è che puoi ottenere tutti i risultati che vuoi ma se ti viene il morbo di chron, l'artrite reumatoide, il diabete, un tumore o qualsiasi altra malattia autoimmune da cui la paleo dovrebbe metterti al sicuro i risultati vanno a farsi benedire.


Teo la paleo non è senza cho!! non infangare tutti i post!!

Nel breve vale quanto affermi.
Nel lungo periodo ti assicuro che più tempo reggi una dieta paleo e più riesci ad allenarti meglio e di più. Di conseguenza migliorano anche le prestazioni sempre all'interno dei propri limiti fisiologici.
Purtroppo quello che vorrebbe fare Gian (manca però Rick per renderlo ancora più divertente) ovvero un paragone ed avere riscontri... Nella realtà non si può fare. Siamo diversi gli uni dagli altri e le capacità di VO2MAX sono diverse da individuo ad individuo alla nascita. Stesso dicasi per gli sport dove la forza pura è predominante. C'è chi nasce più forte e chi più debole e nessuna dieta potrà cambiare o stravolgere questo dato di fatto.
Alcune caratteristiche si potranno solo migliorare. Punto.

L'unica cosa che si può fare ed è ragionevole è la seguente: scrivere questi cazzi di diari. Il paragone fa fatto con se stessi e nel tempo. Nel breve, nel medio, nel lungo e nel lunghissimo termine. Fare test ripetitivi e quant'altro a conferma.

Saluti.


Quello che sto dicendo è che nutro più di un ragionevole dubbio su una dieta che alcuni raccomandano per lo sport.

Fai bene ma se non provi... Non lo saprai mai.
Ho spiegato il perchè.
Ciao.

sono d'accordo, in ogni caso potremmo mandare gianlniccc nel gruppo paleo fb dove in pratica fanno solo grappling e cross fit.


   
RispondiCitazione
gianlnicc
(@gianlnicc)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 686
Topic starter  

Scusa Biker40 ma non capisco se il tuo è semplice pressapochismo o inabilità a portare avanti una discussione.
Carl Lewis era dopato come lo erano gli altri competitors al titolo, tolta la farmacopea che a quei livelli può incidere su frazioni (importantissime) di secondo, resta un atleta che ha vinto di tutto nutrendosi vegano.
I paleo-atleti d'altronde sforano con riso e patate per integrare una dieta che altrimenti non permetterebbe grosse prestazioni... quindi non vedo motivi per cui puntare il dito.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


   
RispondiCitazione
Muso
 Muso
(@muso)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 1170
 

Sì ma se ti dopi non valgono i discorsi che valgono per le persone normali, magari poi a 40 anni ti viene un tumore ma hai fatto tutti i record possibili, che discorso è?
Inoltre tu gianlinicc come fai a dire che stai ottenendo il massimo? Hai fatto una warrior che è una variante della paleo, magari su di te non va bene la worrior, la paleo non è la warrior. Ah non sono polemico, ti faccio solo domande come le fai tu.
Inoltre cosa intendi per cibi "poco amichevoli"? Questo è fondamentale perchè se hai eliminato farinacei e latticini in pratica fai una paleo..
In ogni caso c'è chi i problemi derivanti da un assunzione smodata di cereali li vede prima e chi dopo, per quanto ne sappiamo potrebbe esistere già qualcuno adattato o parzialmente adattato che non li vedrà mai, magari si riperquoteranno sui figli invece...
Ah io non sono per niente radicale, in alcuni periodi per tantissimi motivi non riesco neppure a seguirla la paleo, anzi se tu potessi smentirmi su questi punti con argomenti solidi ti darei subito ragione, mi faresti un favore.


   
RispondiCitazione
gianlnicc
(@gianlnicc)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 686
Topic starter  

Ciao Muso,
il regime che sto seguendo non è ne paleo ne warrior, dopo aver provato la dieta di eliminazione proposta da Ongaro anche se per un periodo più breve ho eliminato quasi completamente il glutine e gli zuccheri raffinati.
Quindi a parte gli sgarri che più o meno facciamo tutti, durante la settimana riesco a non mangiarepraticamente mai farine raffinate e zuccheri raffinati, diciamo che mangio riso grano saraceno e legumi come fonti di carboidrati.
Non mangio ne pane ne pasta tutto qui, riso integrale e grano saraceno si.
Ogni tanto reintroduco un pò di grano solo integrale in forma di farine o addirittura della segale (che è una botta di glutine), ma succede una volta al mese massimo.

Il punto, Muso, è che i benefici della paleo sono tutti da dimostrare...
io ero un macrobiotico abbastanza osservante prima, mangiavo tranquillamente carne, pasta, riso (spratutto), pesce e vagonate di verdure
poi ho fatto un periodo solo carne e verdura, quindi non contento ho deciso di trasformarla in una warrior...
poi ritorno a un regime semi-macrobiotico
quindi dieta di eliminazione
e cosa ti scopro?
che togliendo gli alimenti con glutine e reintroducendo le patate
posso essere sia un macrobiotico-eretico che un paleo atleta filo-cordain...

io non ho molte convinzioni
ma l'unica che ci tengo a mantenere
è quella di guardare con sospetto a chi pensa di essere il depositario della verità

cominciamo a parlare di diete "sempre" ad hoc
dire paleo comincia a sembrarmi parlare di una cosa talmente generica che non significa niente

Per quanto riguarda il discorso doping ovviamente concordo, ma stavamo parlando di competizione e regime alimentare non di doping e anti-doping.
Se a parità di prestazioni fra due atleti quello dopato prevale, il punto è che comunque la parita di prestazione di un atleta di elite è frutto di una massa di lavoro inumana. Il doping farà la differenza con altri atleti elite, con il comune atleta basterà la genetica e l'allenamento.
Voler sostenere che che Carl Lewis è arrivato dove è arrivato dopandosi sfiora la chiacchiera da bar senza arrivare oltre.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


   
RispondiCitazione
Muso
 Muso
(@muso)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 1170
 

Gian (posso chiamarti così per brevità?) ci sono studi che tentano di illustrare i benefici della paleo, si basano su persone che fanno esami prima e dopo la dieta e si vede che con la paleo migliorano parecchi parametri: colesterolo HDL/LDL, proteina C reattiva, trigliceridi, emoglobina glicata ecc...Ma a parte questo,secondo me, la cosa lampante non sono i benefici della paleo, ma la dannosità dei cereali. Tu in pratica fai una paleo infatti, tutto il tuo discorso si può riassumere nella frase: legumi e grano saraceno fanno bene o male? Il grano saraceno intanto non è esattamente un cereale, forse si può addirittura considerare paleo; i legumi contengono antinutrienti che non togli nemmeno con ammollo e cottura, tanto mi basta per eliminarli, per quanto possibile, dalla dieta. Togliendo: cereali, legumi e latticini cosa ci rimane? La paleo! Lascia stare l'analisi dei benifci.
Sul discorso Lewis, poteva essere vegetariano quanto vuoi, ma se prendi 100 integratori, dei quali 50 sono vari tipi di aminoacidi, creatina, glutammina;in più acido lipoico, omega 3 a catena lunga, vitamine, minerali ecc, in più ti dopi, è come se facessi una dieta onnivora per quanto riguarda aminoacidi e microelementi, inoltre hai il boost del doping, il tuo potenziale, a prezzo della salute, sicuramente per un periodo limitato della tua vita lo sviluppi al massimo se non oltre


   
RispondiCitazione
gianlnicc
(@gianlnicc)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 686
Topic starter  

Ok io non sarei così restio se questi, cosiddetti, studi poi fossero tali.
Nel periodo macro ero pieno di studi e certificazioni, nonché di oncologi e diabetologi che appoggiavano il regime alimentare.
Ma oltre questo avevo un riscontro personale, che ora non collego più tanto al macrobiotico quanto alla qualità degli alimenti.
Perché se proviamo in 10 un approccio alla paleo abbiamo 10 risultati diversi?
Poi con 10 adattamenti della dieta fatti di compromessi e personalizzazioni ci accorgiamo che la semplicità dell'inizio se ne è andata a farsi benedire e l'intento paleo è rimasto solo tale... ma forse abbiamo qualcosa che funziona.
Cosa ce ne dovremmo fare se abbiamo allora perso di vista l'intento iniziale?

Comunque se parliamo di integratori cordain di sicuro non disdegna e nemmeno Tozzi (che mi ritrovo a scrivere qui http://www.paleodiet.it/paleo-diet.html e non è una bella pubblicità).

Dovremmo affrontare il discorso in maniera parecchio più empirica.
Ma qualcuno che mi dice che ha aumentato il suo massimale in paleo devo ancora incontrarlo.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


   
RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9853
 

Tozzi è veramente in gamba per quanto riguarda le sue iniziative imprenditoriali, gli faccio i miei complimenti e non è ironia.
Per quanto riguarda il contenuto delle sue iniziative invece sono meno entusiasta.
Magari qualcuno sentiva la necessità di un referente nazionale sulla paleodieta, può essere, vedremo.
Al di là degli aggiustamenti personali che sono sacrosanti per via della individualità biochimica, una base paleo pare comunque vincente in chiave salutistica e per quanto mi riguarda non perde di semplicità/praticità.
Per il massimale in paleo, secondo me Tozzi ha le tue risposte, scommetto che ti dirà che tutti li hanno aumentati 🙂
Fabietto comunque dovrebbe averli aumentati i massimali,o sbaglio?

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Huxley | La persona intelligente è quella, e solo quella, che riesce a mettere insieme più aspetti della realtà ed è capace di trovare tra di essi una correlazione. C.Malanga


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 7410
 

Fabietto comunque dovrebbe averli aumentati i massimali,o sbaglio?

Si, in 7 mesi di "dieta paleo", senza sgarri di alimenti non concessi (cereali, legumi e latticini), lasciando da parte la mia imperfetta tecnica di esecuzione (che era tale pure prima), ho aumentato, consistentemente, di forza in tutti gli esercizi. Fino ad ora non ho saltato nemmeno un allenamento (perché non mi sono beccato nemmeno un raffreddore); niente stalli, progredisco lentamente ma costantemente. Ho incrementato anche la mia massa magra.
Ma io, non essendo un vero atleta, purtroppo, non faccio testo!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
gianlnicc
(@gianlnicc)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 686
Topic starter  

Ok Tropico,
ma io sono sicuro al 100% che se Fabietto cambiasse dieta e seguisse una programmazione come si deve (niente di complicato) e alcune dritte sull'esecuzione degli esercizi auementerebbe comunque i massimali probabilmente di molto.
Questa sarebbe una prova da fare.

Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 7410
 

Se conoscete la mia storia, io ho un passato di sperimentazioni alimentari non indifferente! Il massimo delle mie prestazioni, salute e forma fisica le sto sperimentando con la "Dieta Paleo". Fossi scemo... io non ho nessuna intenzione di complicarmi la vita con diete con la bilancia e ne tanto meno di inserire di nuovo alimenti neolitici... Specialmente latte e glutine: sono stati la causa di tutti i problemi di salute dei componenti della mia famiglia! Si si si... Fossi scemo a cambiare di nuovo... davvero! :flipoff:
Ho ordinato il libro di Paolo Evangelista, me lo studierò affondo e lo applicherò con cura meticolosa (come con tutte le cose che faccio... del resto)! Vedrete... sono sicuro che migliorerò incredibilmente anche senza cambiare dieta! Dopotutto fino ad ora ho migliorato moltissimo, nel lato "sportivo", senza aiuto alcuno... tutto da autodidatta!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
Pagina 2 / 11