Forum

supplementi e alime...
 
Notifiche
Cancella tutti

supplementi e alimentazione running  

Pagina 1 / 2
 

rational
(@rational)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 296
06/08/2015 6:35 pm  

potete darmi qualche dritta riguardo supplementi e alimentazione per il running ?


Quota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9778
06/08/2015 7:04 pm  

Carboidrati, miele o zucchero.
Magnesio, potassio, sale.
In conclusione succhi di frutta 🙂
Ma non sono un grande esperto di corsa...

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
rational
(@rational)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 296
08/08/2015 10:45 am  

Carboidrati, miele o zucchero.
Magnesio, potassio, sale.
In conclusione succhi di frutta 🙂
Ma non sono un grande esperto di corsa...

sbagliato, avena in polvere prima di allenarsi e proteine whey + zucchero dopo


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
08/08/2015 11:41 am  

Di fonti di carboidrati ce ne sono parecchie, perché solo l'avena in polvere? Perché lo zucchero e non il miele? E se la seduta di corsa, per vari impegni, coincide con la cena o con il pranzo? Pranzi o ceni con il frullato di whey e zucchero?
Per i runner, prima di una lunga corsa, specialmente in questo periodo caldo, potrebbe essere utile assumere del glicerolo vegetale con molta acqua (50 grammi in un litro di acqua): favorirebbe una forte ritenzione di H2O che eviterebbe la disidratazione (L'unico inconveniente potrebbe essere la zavorra di acqua in più che ti devi portare dietro). Quando correvo i 10 km, l'unica sostanza che non mi sono mai fatto mancare è l'acqua. Penso che sia l'integratore principale di cui, a parer mio, non si possa fare a meno.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9778
08/08/2015 3:30 pm  

Avena e whey+zucchero sembra la classica formula del BBer.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
08/08/2015 10:30 pm  

sbagliato, avena in polvere prima di allenarsi e proteine whey + zucchero dopo

Se lo sai perché lo hai chiesto?


RispondiQuota
rational
(@rational)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 296
11/08/2015 8:59 pm  

Di fonti di carboidrati ce ne sono parecchie, perché solo l'avena in polvere? Perché lo zucchero e non il miele? E se la seduta di corsa, per vari impegni, coincide con la cena o con il pranzo? Pranzi o ceni con il frullato di whey e zucchero?
Per i runner, prima di una lunga corsa, specialmente in questo periodo caldo, potrebbe essere utile assumere del glicerolo vegetale con molta acqua (50 grammi in un litro di acqua): favorirebbe una forte ritenzione di H2O che eviterebbe la disidratazione (L'unico inconveniente potrebbe essere la zavorra di acqua in più che ti devi portare dietro). Quando correvo i 10 km, l'unica sostanza che non mi sono mai fatto mancare è l'acqua. Penso che sia l'integratore principale di cui, a parer mio, non si possa fare a meno.

avena è ok, altre farine pure
il miele costa di piu dello ziucchero
la corsa non deve mai coincidere con un pasto, a meno che il pasto non avvenga dopo la corsa
l'acqua ce la si porta appresso in borraccia


Avena e whey+zucchero sembra la classica formula del BBer.

per discuterne


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
12/08/2015 3:23 pm  

Capisco! Ho chiesto lumi solo perché la risposta che avevi dato a Tropico dava l'idea di dogma. Certo, è ovvio (per chi è informato) che ogni attività fisica, non solo il running, dovrebbe essere svolta a digestione ultimata.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
17/08/2015 12:40 am  

Persino l'ultra marathon si può correre senza carboidrati o altri esotici supplementi.
http://zerocarbzen.com/2015/03/27/zero-carb-interview-ultra-marathoner-ana-teixeira/
Bisogna essere meno dogmatici e con una mentalità aperta.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
rational
(@rational)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 296
17/08/2015 10:59 pm  

cioè questa cosa mangia? solo grassi e proteine??? questa è fuminata


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9778
18/08/2015 1:43 pm  

Per me lo è, ma ti spiego, ci sono persone che riescono ad adattarsi ad usare prevalentemente i grassi come combustibile primario.
E' questa la più grande differenza anche tra le riuscite di diete molto differenti tra loro, basta pensare a chi riesce a stare benissimo in diete ketogeniche o bassissime in carboidrati. Mentre altri che vanno sotto i 120g di carboidrati iniziano ad avere problemi metabolici, tipo il sottoscritto.

In teoria il metabolismo a grassi dovrebbe essere controproducente alla lunga, in pratica ci sono molte persone che stanno bene e addirittura riescono a fare sport a livello agonistico.
Prendiamo atto delle differenze, io riesco a bere 4 litri di latte al giorno, altri potrebbero creparci.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
18/08/2015 5:07 pm  

Per me non è fulminata ma furba e fortunata ad essersi adattata: per un atleta di endurance, poter disporre di circa 20000 calorie (quantità di grasso presente anche nell'essere umano più sottile) per percorrere circa 250 km correndo, è un vantaggio senza eguali nei confronti di un brucia carboidrati. Poi troviamo situazioni del genere https://www.mangiaconsapevole.com/forum/T-Sovrallenamento-Overtraining-OTS-L-allenamento-abbassa-il-metabolismo.html?pid=32782#pid32782 dove la "Tipa fulminata quarantanovenne" ne esce indenne. Quindi, come ben dice @"Tropico", bisogna prendere atto che non siamo tutti uguali e non possiamo permetterci di essere dogmatici per quanto riguarda l'alimentazione umana. Ed è anche per questo che è difficile dare consigli alimentari o di integrazione: quello che può andare bene per me, può far male ad un altro.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
rational
(@rational)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 296
13/09/2015 9:09 pm  

Persino l'ultra marathon si può correre senza carboidrati o altri esotici supplementi.
http://zerocarbzen.com/2015/03/27/zero-carb-interview-ultra-marathoner-ana-teixeira/
Bisogna essere meno dogmatici e con una mentalità aperta.

tutto si può fare, ma non è detto che quella sia la modalità migliore, io personalmente ne dubito


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
13/09/2015 9:22 pm  

Se ci fosse un vulcaniano direbbe che il tuo dubitare è illogico XD
Quante calorie sotto forma di glicogeno ci sono conservate nel corpo umano? (L'organismo ne contiene circa 350 gr localizzati principalmente nel fegato e nei muscoli - 4Kcal grammo x 350 = 1500 kcal) Quante, invece, di grassi? Il Dr. Stephen Phinney ha dichiarato che anche le persone più sottili hanno almeno 20.000 calorie di grasso accumulato nelle loro celle dalle quali attingere una volta diventati cheto-adattati. Quindi, un'atleta che ossida prevalentemente grassi, avrà sicuramente un vantaggio nei confronti di chi brucia prevalentemente glucidi. Chi ossida grassi risparmia, confronto a un brucia carboidrati, anche più massa magra nelle lunghe distanze. Infatti, l'atleta di cui ho postato l'intervista, confrontata ai classici maratoneti pelle e ossa, non è per nulla scarnita e, per di più, non è ancora stata colpita dalla sindrome da sovraallenamento di cui certi atleti, della stessa disciplina, sono stati colpiti e non si sono mai più ripresi. http://www.outsideonline.com/1986361/running-empty
Comunque si sa: campioni si nasce, non si diventa! La genetica non è acqua.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
14/09/2015 1:49 am  

Intervista al Dr. Stephen Phinney
http://www.meandmydiabetes.com/2011/04/14/steve-phinney-low-carb-preserves-glycogen-better-than-high-carb/

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
14/09/2015 10:03 pm  

Tim Olson ha vinto una 100 miglia in low carb con 15 minuti di distacco dal concorrente più vicino, senza soffrire del classico "boking". http://www.meandmydiabetes.com/2012/08/11/western-states-100-low-carber-wins-ultramarathon-steve-phinney-and-jeff-volek-study/

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Pagina 1 / 2