Forum

La mia esperienza
 
Notifiche
Cancella tutti

La mia esperienza

Pagina 2 / 2

luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 7 anni fa
Post: 295
 

Ciao tropico grazie. Qualche domanda...... I frutti di bosco(mirtilli e lamponi)sono concessi? Nei condimenti ho visto che non hai messo il burro,però sopra accenni al ghee. Si può utilizzare? Le uova(solo albumi)?

Insalata tipo cicorino?


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  

Insalata no, quasi tutte le verdure sono bandite, sono molto ricche di caroteni, come certi ortaggi/legumi, ad esempio innocui fagiolini verdi ed innocue zucchine sono esageratamente alti, innocue spezie come la paprika o peperoncino idem...

Frutti di bosco non sono molto alti in caroteni, io nel dubbio di un alimento ho confrontato sempre la composizione su questo sito http://www.valori-alimenti.com

Qualcuno che ha seguito questa dieta li ha mangiati, io li ho evitati, anche perché non fanno parte delle mie abitudini, mi capitava di mangiarli solo se stavano sopra i dessert. Devi considerare che pure Luteina e Zeaxantina sono da evitare ed i frutti di bosco ne hanno. Poi sta a te scegliere quanto vuoi stare a regime, in base alle sensazioni.

Per le uova sì, gli albumi sono ok, usale se vuoi variare un pasto a base carne, quella base dieta che ho inserito nel messaggio precedente in realtà era per una persona che mi aveva chiesto una base di partenza e non mangiava uova.

Tutto è focalizzato a minimizzare l'introito di caroteni e retinolo, quindi poche paranoie su legumi e altri cibi, sul glutine onestamente io consiglierei di farne a meno ma non credo sia essenziale per la riuscita, salvo sensibilità-intolleranze note. Grant Genereux ha provato a reinserire glutine ma non ha le stesse sensazioni positive dell'evitarlo, niente di drammatico ma questa è la sua esperienza.

Ultima accortezza, se puoi evita bevande alcoliche o limitale, perché la vitamina A viene degradata dallo stesso enzima che degrada l'alcol.

 

p.s. il ghee qualcuno lo utilizza, contiene retinolo, meno del burro, ma la composizione del grasso aiuta in questa dieta da smaltimento. Io l'ho evitato, sono stato drastico perché ero in una fase tossica da retinolo.  Per me è da evitare comunque, si può rimpiazzare con olio evo tranquillamente. Per le calorie e le quantità ovviamente devi adoperarti tu 🙂

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 7 anni fa
Post: 295
 

Si può sperare di rallentare/combattere l'incanutimento? Mi pare di aver letto qualcosa in giro......


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  

Grant afferma che il suo incanutimento si è invertito... dato l'impatto del retinolo sul metabolismo pilifero ci si può anche credere, però rimango scettico, più che altro i tempi per ottenere questo risultato sono lunghi.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 7 anni fa
Post: 295
 
Postato da: @tropico

 l'impatto del retinolo sul metabolismo pilifero 

Lo puoi spiegare? Non trovo nulla a riguardo.


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  

La letteratura medica è piena di riferimenti sul retinolo e l'impatto su pelle e capelli, giusto per citarne uno https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3237781/

Agisce soprattutto sulle ghiandole sebacee.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 7 anni fa
Post: 295
 

Grazie dell informazioni tropico,ci ho provato ma credo che non faccia per me. Sono abituato a stili piuttosto ancestrali e senza verdure non riesco ad avere sazietà meccanica(mancato volume) e calorica(grassi con cui le condisco).

Finisco per mangiare troppi carboidrati,che per me sono troppo coinvolgenti se non li regolo(posso mangiare un panino dietro l'altro,mangiando anche la pasta o il riso con il pane, arrivando a quantità aberranti). Ed in questo modo non riesco.

 

Se riesci a darmi una dritta su come non intasarmi di vitamina A con uno stile "paleo" te ne sarei grato. Paleo liberale,nel senso che mangio circa 100 grammi di carboidrati giornalieri da cereali a cui aggiungo un po' di frutta ,arrivando probabilmente sui 130/150

Non magio fegato,ma mangio uova e ghee

 

Questo post è stato modificato 2 anni fa da luiss

RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  

Penso che evitando fegato, latticini e vegetali come patate dolci, carote, zucca, peperoni, albicocche, mango e limitando i tuorli dell'uovo, banane, pompelmo, arance... basti per una persona comune per non accumulare troppa vit.A nel tempo.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Membro
Registrato: 9 mesi fa
Post: 8
 

@tropico come stai andando qu sta nuova dieta . Io sono ancora alla ray peta stando attendo a non intossicarmi di vitamina A (credimi lo trovo molto difficile se non usi integratori e se mangi fegato una sola volta a settimana una olà fettina . I carotenoidi delle carote sono precursori della vitamina A che se ti c’è ne in abbondanza verranno urinati via ) 


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  

Gli integratori accelerano parecchio l'intossicazione, senza dubbio.

Mi rincuora il fatto che comunque ragioni sul fatto che è un evento possibile, a cui va dato peso.

Sulla metabolizzazione ed espulsione, il processo è molto molto lento. In due anni a zero o bassissima vitamina A, il livello sierico non è andato mai sotto il minimo.

Ora sono 2 anni e mezzo, e da 6 mesi mangio un po' più di vitamina A ma solo perchè altrimenti rimane difficile avere tutto lo spettro di nutrienti richiesti con una dieta restrittiva, insomma per una motivazione pratica. Ben inteso che comunque non raggiungo mai la RDA, tranne quando faccio pranzi/cene delle festività.

Credo che come ogni altra tossina (vera o presunta) il corpo sa come liberarsene, quindi per il principio dell'ormesi, piccole quantità non destano problemi e mantengono efficiente la via enzimatica di smaltimento del retinolo/carotenoidi.

Il fatto che il retinolo sia o meno una vitamina, rimane di interesse accademico, e meno pratico, ma a me saperlo interessa lo stesso.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
Pagina 2 / 2