Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
L'igienismo di Valdo Vaccaro, tu che ne pensi ?
#1
Pubblico una breve "tesina" di Valdo, che è più una lettera in risposta a un certo Massimo, affinchè sia chiaro, a grandi linee, il pensiero che sta dietro all'igienismo da lui promosso.

Quell'igienismo, come insegnava Ippocrate, che fa del cibo la nostra medicina, per guarire, piuttosto che per essere medicalizzati a vita. E che sembra essere stato confermato dai risultati degli studi fino ad oggi condotti (The China Study in primis) e quindi, molto probabilmente, una realtà con la quale fare i conti:


Le Allucinazioni della Paleodieta

Buongiorno Valdo, mi chiamo Massimiliano seguo la dieta crudista vegana da due anni e mi sento molto bene. So che esiste una relazione tra equilibrio acido basico e salute. Mi sono imbattuto recentemente in questo link "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " e vorrei invitarla a leggererlo per avere un suo parere sulla fondatezza o meno. Grazie mille.

*****


RISPOSTA

Ciao Massimiliano. Questo articolo è scritto da gente preparata, foraggiata dal partito del macello, delle baleniere e della doppietta. Diverse considerazioni sul pH sono condivisibili, ma non certo quella per cui qualunque cosa che facciamo esiste la regolazione automatica del pH tramite la respirazione e i reni. Se fosse vero, nessuno al mondo sarebbe acidificato, mentre le cose stanno diversamente come ben sappiamo. La realtà è che per il sangue vige la regolazione automatica immunitaria, ma per il resto dei liquidi e soprattutto per l’insufficiente acidità stomacale e per l’eccessiva acidità della matrice extracellulare si parla di sbalzi notevoli derivanti dalle nostre quotidiane scelte alimentari e comportamentali.


NON OCCORRE SCAVARE NELLA NOTTE DEI TEMPI

Per le altre considerazioni, siamo ai limiti del ridicolo. La paleodieta è un voler disperatamente riportare in auge il mito di tribù umane cannibali del Borneo o dell’Africa Equatoriale, quando ci sono ricerche antropologiche serie e documentate che una cosa erano i rituali e una cosa era la dieta giornaliera vera e propria. Il tentativo di ribaltare la realtà dei fatti ha del penoso e del patetico. Non occorre certo andare indietro nella notte dei tempi per fare delle verifiche. Gli eschimesi, i lapponi, gli abitanti degli igloo, fanno esattamente le stesse cose idealizzate dai sostenitori della paleodieta. Sono forse esempi da seguire? Sono forse sani? Risulta che hanno una vita media decurtata e che il loro quoziente intellettuale bazzichi sui livelli più bassi.


I PERDENTI STANNO MASTICANDO AMARO

Il partito della bistecca ad oltranza è in stato di belligeranza. Sta facendo il possibile e l’impossibile per recuperare terreno. Ci sono mille prove inequivocabili e condivise dagli ambienti scientifici indipendenti a favore del vegancrudismo, e tante inconsistenti frivolezze da parte dei tormentatori di animali. Le ricerche accurate e decennali di Colin Campbell hanno lasciato il segno. Le defezioni di grandi allevatori nella stessa America hanno lasciato il segno. Gli esempi concreti, visibili e toccabili di donne odierne sugli anta e cariche di energia, di fascino e di condizione psicofisica fuori del comune, come Hessie Honniball, Johanna Quaas, Annette Larkins, Karyn Calabrese e Mimi Kirk, hanno lasciato il segno.


LA CATEGORIA DEI SUCCHIA-SANGUE HA MOLTI SOLDI SPENDERE

I succhia-sangue e i pappa-cadaveri targati McDonald’s e simili hanno una sola risorsa importante. Hanno tanti soldi da spendere e da reinvestire in spot pubblicitari. Coi soldi puoi comprare fior di ricercatori pronti a vendere madri e figli pur di farsi staccare degli assegni sottobanco.


NON TEMIAMO CONFRONTI E SFIDE

Quando i sostenitori di balorde ed allucinanti paleodiete mi porteranno qualcosa di concreto e di sensato, tipo un gruppo di persone carnivore in piena-forma non a vent’anni, quando è troppo facile esserlo in via temporanea, ma in età matura, potremo riparlarne. Quando mi porteranno una loro clinica carnivora, capace di reggere anche lontanamente il passo con le cliniche igieniste o anche con i Longevity Centers del dr Robert Pritikin, capaci di ridare la salute a decine di migliaia di pazienti famosi, potremo riparlarne. Quando mi porteranno un dr Gerson carnivoro capace di ridar vita a dei malati terminali a base non di dieta fruttariana ma di sanguinanti bistecche di cavallo, allora ne riparleremo. Quando mi troveranno una popolazione di Pimas dell’Arizona confrontabili con quella dei fratelli Pimas della Valle Pimeira, devastati da 50 anni di veganismo e non di carnivorismo (vedi mia tesina  “La formidabile controprova dei Pimas”), allora ne riparleremo.


L’ITALIA AUTENTICA NON È AFFATTO QUELLA DI CREMONINI

Il pianeta è diviso nettamente tra gente che sa e gente che non sa, tra gente guidata e gente fuori di bussola, tra gente che usa il proprio cervello ed altra che incespica ad ogni minima trappola. Noi italiani abbiamo un vantaggio enorme, ed è davvero mortificante che spesso non lo utilizziamo e che lo dimentichiamo. Un vantaggio di posizione che comporta anche delle grosse responsabilità verso il resto del mondo. Non abbiamo soltanto le preziose tracce di Pitagora a Crotone, di Archimede a Siracusa e di Marco Aurelio nella Roma sotterranea Caput Mundi.


SIAMO IL PAESE DI CORNARO E DI LEONARDO

Un primo vantaggio che si chiama Luigi Alvise Cornaro, autore del primo trattato scientifico sulla salute umana. “Gratificare l’appetito vorace ed il palato è causa di malattia e di morte prematura, mentre il più importante piacere della vita sta nella salute del corpo e dell’anima, cioè nel buonumore”. Questo ci ha insegnato l’insigne nobiluomo di Venezia. Ci ha insegnato un valore che si chiama vita sobria. E un secondo vantaggio che si chiama Leonardo da Vinci, che ci ha dato un semplice ammonimento. “Verrà giorno in cui ogni uccisione di un singolo animale sarà giudicata orrendo crimine”. Salute ed etica con si contrabbandano con abominevoli ideologie tese a trasformare l’uomo in divoratore seriale di salme.


Valdo Vaccaro
Cita messaggio
#2
"Questo articolo è scritto da gente preparata, foraggiata dal partito del macello, delle baleniere e della doppietta"

"Ci sono mille prove inequivocabili e condivise dagli ambienti scientifici indipendenti a favore del vegancrudismo, e tante inconsistenti frivolezze da parte dei tormentatori di animali. Le ricerche accurate e decennali di Colin Campbell hanno lasciato il segno."


Serve altro o può bastare?
[-] The following 1 user Likes Yankee's post:
  • AndreaC
Cita messaggio
#3
Ciao Andrea
tanta utopia quella di Valdo Vaccaro! La verità è che non esiste popolazione sulla terra dalla notte dei tempi che non si dedichi alla caccia, pesca e alla raccolta di bacche, tuberi e frutta. Persino gli scimpanzé, nostri diretti parenti, non disdegnano la carne di insetti, vermi, piccoli roditori e, a volte, anche prede più grandi.

Ho frequentato gli ambienti vegan, essendolo stato io per anni, e ti posso garantire che di veramente sani ce ne sono ben pochi. Fisicamente, siccome integravo, non ero messo male, però continuavo ad ammalarmi in inverno dei soliti mali di stagione. Avevo anche sbalzi di umore per via degli sbalzi glicemici. Avevo anche l'intestino perennemente gonfio.

Gli igienisti e i fruttariani? Sono stato anche Ehretista per quasi 6 mesi... Per carità, come mi ero ridotto: uno scheletro ambulante, debole come una foglia, che giustificava il proprio malessere con un'interminabile disintossicazione... Ho una foto, che non posto per motivi di privacy, che ritrae un bel gruppo di igienisti, molti di vecchia data, che sembrano deportati... Persino Valdo, non me ne voglia, non ispira nulla di buono... se quella è per voi l'immagine della salute, io non ci sto!
Se realmente mangiare cadaveri fosse il male, non esisterebbero cliniche come questa "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " veramente supportata da studi scientifici,  dove si curano malattie molto gravi mangiando prevalentemente carne grassa.
Persone come queste dovrebbero crepare da un momento all'altro "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Se la carne fosse veleno allo stato puro Atleti come questo "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "  non dovrebbero ne vincere e nemmeno esistere...

Parliamo di etica.  L'etica della natura non coincide per niente con la nostra! La maggior parte delle creature trova la propria tomba nella pancia di qualche altra creatura. Mentre quella della natura è oggettiva, la nostra etica è soggettiva. Io, per esempio, mi sono convinto che non c'è nulla di etico nel disboscare per poter coltivare frutta, verdura, tuberi e granaglie sia per gli animali da allevamento che per la mandria umana. La frutta, averla tutto l'anno è innaturale! Cosa c'è di etico in questo? "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Mentre, lasciar pascolare felici e spensierate le bestie, che mentre mangiano fertilizzano con i loro escrementi la terra, comefacevano anche gli indiani d'America, macellandone lo stretto necessario, lo trovo molto più naturale e etico.

Il biologico?
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

A chi conviene farci diventare tutti vegani? Quanto costano 25kg di granaglie per il bestiame? Circa 6,00 euro. Quanto costano 750 grammi di fiocchi di mais biologici per la prima colazione? Circa 6,00 euro. Secondo voi, conviene di più dare le granaglie agli animali o a l'uomo? Poi, mentre con le granaglie, parcheggiando i container nei porti franchi, le multinazionali possono fare speculazione con poca spesa,  con la carne questo non è possibile: la carne, siccome ha bisogno di energia elettrica per essere conservata, non si presta alla speculazione. La carne, alimento principe, in questa società, sarà sempre bene di lusso!

Parliamo di me. Lo so che non faccio testo, ma voglio comunque testimoniare che, mentre da onnivoro, da vegetariano, da vegano sopravvivevo, da ehretista quasi vegetavo, ora, a 42 anni, dopo 7 anni di dieta paleo, ho la miglior forma fisica e salute di sempre! Sarà difficile per voi credere che in casa mia siamo anni che non ci piglia più nemmeno un raffreddore e che l'energia è al massimo. Mia figlia, di 12 anni, che anche lei è in paleo da quando lo sono io, è in forma smagliante, sviluppo armonioso del fisico, denti perfetti, non ha perso un giorno di scuola per motivi di salute da anni, eccelle in tutto quello che fa: scuola (massimo dei voti studiando pochissimo), sport, danza, pianoforte, rapporti sociali... Se mangiare cadaveri fosse veramente deleterio, penso che i risultati sarebbero molto peggiori, non credete? Bere la varecchina, quello si che è deleterio!
CiaoFelice
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#4
Il veganesimo è una sciocchezza immonda, porta a nient’altro che la malattia.

L’uomo ha lo stesso apparato digerente di un cane e i denti da onnivoro, nemmeno le scimmie sono vegane, mangiano insetti e altre scimmie, molte specie cacciano e si divertono nel farlo.
Ci sono insetti che mangiano altri insetti, piante che mangiano insetti, perfino le vacche mangiano insetti, hanno 4 stomaci per digerire la cellulosa ma comunque la masticano continuamente e la rigurgitano anche dieci volte prima di inghiottirla definitivamente, per lo più sono costretti a cibarsi quasi la totalità del tempo perché non avendo nutrienti in generale devono mangiarne svariati chili ogni giorno, può essere molto molto dura sull’apparato digerente umano e causare non pochi danni in un intestino disbiotico.
Diverse sono le fibre solubili, o gli amidi dei tuberi che ormai siamo abituati a mangiare, alcuni cibi come latticini e granelle non sono proprio il cibo di élite per la razza umana, ma se vengono fermentate a dovere (quindi si riproduce esternamente quello che alcuni animali svolgono al loro interno) possono diventare cibi nutrienti.

L’uomo più che altro è mangiatore di grasso, da quando è sceso dagli alberi ed ha iniziato essere un nomade ha costantemente bisogno di vitamine liposolubili e cibi molto calorici; tutti i malati hanno problemi a digerire i grassi, ibs, ibd, hiv, Parkinson, gastroparesi, tumori, gastrite, celiachia, sclerosi multipla, allergici, insufficienza renale, autistici e altre mille patologie, una volta migliorata la condizione intestinale si torna a digerire correttamente il grasso, spesso alcune patologie migliorano vanno in remissione per sempre.
Tendenzialmente l’uomo si ammala quando l’intestino non digerisce più i grassi correttamente, da lì parte un dismetabolismo che causa gran parte delle patologie occidentali, per restare in salute è di primaria importanza tornare a digerire correttamente.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
[-] The following 1 user Likes Matz's post:
  • fabietto
Cita messaggio
#5
Grazie per le risposte raga, a parte il tuo link che parla di ortoressia, un'etichetta psichiatrica inventata ad hoc per scoraggiare chi tenta di schivare le proteine animali, o meglio, per sputtanare la categoria (come se non fosse almeno altrettanto "estremista" non trovare nulla in un bar che non contenga proteine animali, salumi/sugna o merda industriale come pizzette di farina triplo zero), vorrei sapere da te, fabietto, di preciso cosa mangi, e mi interesserebbe  anche sapere ogni quanti giorni vai di corpo.

Poi non capisco la storia dei grassi, non bastano gli americani di 400 chili spiaggiati nei letti a suon di cibi industriali / grassi e fluidi animali ?

Non si ammalano forse perchè mangiano anche carnazza dalla mattina alla sera ? O si ammalerebbero piuttosto per misteriose ragioni Prima, finendo per non assimilare più il grasso animale Poi ? Boh

E poi non capisco, per risponderti, Matz, cosa c'entri con l'alimentazione, il discorso del Biologico, cosa c'è di male nello schivarsi pesticidi/ antibiotici e anabolizzanti ? Soprattutto le carni infatti sono piene di inquinanti.

E le foreste pluviali vengono disboscate per il mercato zootecnico, quella soia e quel mais transgenico e il 70 percento degli antibiotici prodotti a livello mondiale sono impiegati negli allevamenti intensivi, e vengono utilizzati per gli animali che poi mangiamo.

O si vorrebbe incolpare "il Biologico" dei danni ambientali insostenibili del mercato zootecnico ?

Il mercato del biologico causerebbe un danno ambientale e i vegan sarebbero malati di mente ? E le arance sarebbero oncogene e acidificherebbero il ph del torrente ematico ?

Questo si vorrebbe far passare ?
A quanto pare sì.

Gli scimpanzè poi mangiano percentuali di proteine animali quasi nulle, meno del 3 percento in natura.

E il China Study non significa nulla per voi ?

Di atleti vegani poi che hanno prestazioni eccellenti non mancano le testimonianze.

Molte delle considerazioni fino ad ora portate a prima vista mi sono sembrate confuse e prive di un filo logico.
Cita messaggio
#6
Scusa Andrea,
stai sereno, capisco benissimo il tuo punto di vista perché ci sono già passato! Però, purtroppo, da come hai liquidato in due minuti le mie argomentazioni, non mi interessa continuare questo discorso sterile con te: potrei sommergerti di valide argomentazioni ma tu, fino a quando non avrai fatto le tue esperienze, punterai sempre i piedi. Per carità, è giusto che sia così: La libertà è una gran bella cosa!

Ora parliamo di cacca: Io vado di corpo due volte ogni giorno, con feci ben formate, appena sveglio e a metà pomeriggio.

Carni allevate in maniera industriale non ne mangio perché, fortunatamente, ho degli allevamenti ovini e caprini, allo stato brado, a km.0. Lo stesso dicasi per le uova, il miele, la frutta e la verdura. L'acqua, per evitare la plastica, la prendo in una sorgente di montagna. Quindi, precisamente, io mangio prevalentemente carni molto grasse ovine e caprine, frutta di stagione, verdura, qualche tubero, mandorle, castagne, nocciole, miele, funghi, uova. Non mangio latte e derivati (tranne qualche raro sgarro a base di gelato) , cereali (tranne qualche raro sgarro, per esempio la cialda del gelato) e legumi secchi.

E' vero che ci sono tanti atleti che vanno veramente forte con il vegan, ma ce ne sono di altrettanto forti che vanno a carne. I campioni, per definizione, sono campioni!

Che dire ancora? Non ho nessun interesse nel farti cambiare idea e, augurandoti ogni bene, ti saluto con affetto!
CiaoFelice
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#7
Ma io sono sereno, fabietto, sentiti libero di scrivere quello che vuoi, e siccome ora sono in giro, mi riserverò di leggere a fondo tutte le fonti che hai condiviso.

Lieto di sapere che vai di corpo regolarmente !!

Le discussioni non sono mai sterili, spero scriverai ancora, ciao bello : )
[-] The following 1 user Likes AndreaC's post:
  • fabietto
Cita messaggio
#8
(12-09-2018, 11:39 AM)AndreaC Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Lieto di sapere che vai di corpo regolarmente !!

Ironico

(12-09-2018, 11:39 AM)AndreaC Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Le discussioni non sono mai sterili, spero scriverai ancora, ciao bello : )
Dipende! Quando si discute per partito preso, quindi quando non c'è apertura mentale da una o entrambe le parti, sono sempre sterili! Emoji (8)

CiaoFelice
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#9
Bè, fabietto, quando si è inamovibili da una convinzione o da una credenza è chiaro che non può esserci una discussione, fino ad oggi non ho mai sentito nulla che potesse confutare in maniera credibile la scienza indipendente di cui Vaccaro si è fatto promotore.


China Studý in primis, studio quasi trentennale condotto da T. Colin Campbell che, da medico che prescriveva carne e latte ai bambini, quando vide i risultati delle sue ricerche, divenne il paladino della dieta vegan crudista.

Per quanto mi riguarda rimango certamente aperto al dialogo, quindi ad una sana discussione, ma non se dall'altra parte sento parlare di Ortoressia (già mi cascano i cosiddetti), o del mito dei vegani denutriti ed emaciati.

Mio fratello mangia formaggi e carnazza e uova e insaccati e sembra più denutrito di me.

E se, come è vero, il nostro disegno biologico è tale e quale a quello dei primati umanoidi frugivori/folivori, come il gorilla o lo scimpanzè, la carne non è il nostro carburante ideale, con o senza inquinanti.

Saremo anche tutti nani sulle spalle dei giganti, ma, appunto per quello, come possiamo in buona fede ignorare uno studio importante come il China Study ?

Questo non riesco a capire
Cita messaggio
#10
Nemmeno io ho nient’altro da aggiungere, per me puoi restare vegano anche tutta la vita, non ne traggo alcun interesse.

Io ho letto libri dal vegano al carnivoro, ho visto testimonianze di ogni dieta in ogni dove in tutti gli angoli del web e debbo dire che per me il lavoro più convincente in assoluto è sicuramente quello del dott. Price.

Percui la mia ideologia di nutrizione è totalmente opposta alla tua, c’è pieno di vegani sul web che fanno ammenda perché purtroppo o per piacere non è la dieta dell’uomo, forse qualcuno si trova bene? Non penso, noi non possiamo trarre energia dalla cellulosa, il nostro colon non è creato per fermentate troppa fibra, il nostro stomaco non è ideato per fare lo sprouting come fanno le galline di granelle o tantomeno per spaccare le fibre vegetali o certe proteine.
Il nostro apparato digerente è praticamente uguale a quello del cane, che tu lo voglia accettare o meno, Campbell non ha nulla di scientifico, i suoi studi sono fatti davvero male, sono stati manipolati dati e trarre conclusioni sbagliate, tendenzialmente di parte vegana per indurre chi legge ad aderire a quel tipo di sette. Ad ogni modo non mi interessa ma proprio assolutamente discutere o far parte di quelle robe lì, già hanno smontato pianesi, né smonteranno altri, il grasso animale, la carne verrà pienamente assolta e riabilitata in futuro prossimo.
Gli americani obesi si ingozzano di zuccheri dal mattino alla sera che in combinazione ai grassi crea un surplus calorico che li porta ad ingrassare, poi c’è lo stile di vita, la genetica, l’epigenetica e altri miliardi di fattori come l’inquinamento e lo stress ad esempio nell’insorgere di certe patologie, il tuo è un banalizzare a si cibano di grassi animali, non è il tuo mestiere probabilmente ragionare su certe cose, tendi a canalizzare tutto su unico senso, se ti fa star bene però puoi serenamente continuare a farlo e discuterne con chi ha voglia di discutere.
Io sono già passato da veganesimo, vegetarianesimo e macrobiotica e grazie a all’onnipotente me ne sono liberato.

Vaccaro è stato avvistato più e più volte in locali nutrirsi di cibi animali, i respiriani smascherati su YouTube mangiano carne, la maggior parte dei vegani e vegetariani alla lunga statisticamente o si ammala oppure torna a mangiare la carne.
Il fenomeno è in netta discesa e grazie a Dio.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#11
@Andrea,
nel titolo tu hai chiesto cosa ne pensa ognuno di noi delle teorie che diffonde Valdo Vaccaro. Io ti ho risposto in base alle mie esperienze di vita reale. Discuterne, portando tesi contrastanti al pensiero che ora insegui, fino a quando non farai le dovute esperienze, è senz'altro controproducente.

A proposito, quanti anni hai e da quando sei diventato vegano? O meglio, siccome Vaccaro non è un semplice vegano ma è un igienista orientato al fruttariano, da quando segui Valdo? Se vuoi condividere il tuo percorso con noi, ti consiglio di aprire un diario nella sezione apposita.

Poi, se cerchi informazioni su come la pensa il forum sul veganesimo, l'igienismo, i fruttariani, l'ehretismo, puoi usare la funzione di ricerca avanzata.

P.S. Vaccaro chiede di portargli persone longeve che mangiano cadaveri. La mia terra, la Sardegna, è piena di ultracentenari che hanno vissuto di pastorizia (quindi soprattutto latte, formaggi e carne).
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#12
Allora guarda la scienza, e impara, non dai Vaccaro.
Confronta l’anatomia delle differenti specie animali e l’uomo, il Dott. Kruse viene in tuo aiuto, giusto 2 ore fa l’ha pubblicato, nemmeno a farlo apposta:
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Vedi che siamo come i cani? Cosa mangiano i cani le verdure o la carne? Riesci a comprendere il disegno divino dell’anatomia umana? Noi siamo carnivori, poi possiamo mangiare anche altre roba, ma dobbiamo nutrirci anche di cadaveri in putrefazione grassi se vogliamo star bene.
La tua tiroide ha bisogno di 70 gr di proteine al giorno per funzionare e la metà devono essere nobili, lo dice la scienza non vaccaro. E le scimmie godono cacciare ma godono parecchio, altro che insettini, se appena possono ammazzano altre scimmie e se le mangiano molto volentieri, organi, arti, tutto compreso.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#13
Guarda, sentire che il nostro apparato digerente è tale e quale a quello del cane è ontologicamente sbagliato, il cane, come la iena, mangia anche le feci oltre che le carcasse in decomposizione.

Proviamoci noi a mangiare feci e carcasse in decomposizione e vediamo se rimaniamo in salute.

Il gatto, carnivoro, condivide con il cane gli enzimi uricasi, necessari per scomporre le carni e l'acido urico/cadaverina e via dicendo, cosa che noi non siamo in grado di fare.

Il nostro tratto digerente è invece tale e quale a quello dello scimpanzè, o del gorilla, che sono tendenzialmente vegan, per natura, e tutto fuorchè emaciati o denutriti.

Se non ci fosse il mondo vegetale non ci sarebbe il mondo animale, guarda l'elefante che arriva a pesare 5 tonnellate, quella massa muscolare la attinge esclusivamente dal mondo vegetale.

Noi tra l'altro siamo il mammifero che necessita di meno proteine tra tutti i mammiferi del pianeta, nel latte umano è contenuta una percentuale di proteine del 5 percento se non inferiore, meno cioè della percentuale contenuta in un succo di frutta.

Il nostro intestino non è affatto a rapida espulsione, corto e tozzo come quello dei carnivori (con succhi gastrici molto più potenti dei nostri), e gli enzimi uricasi noi non li possediamo.

Per questo non siamo biologicamente progettati dalla natura per nutrirci di animali morti. 

Il China Studý ha dimostrato, e prima ancora di quello gli studi che Campbell fece nelle Filippine, che ad ammalarsi di cancro e di altre patologie cronico-degenerative erano proprio i bambini delle famiglie più ricche, quei bambini cioè più carichi di proteine animali. 

Mentre i bambini più poveri che si nutrivano prevalentemente di vegetali, quindi compatibilmente col proprio disegno biologico, tendevano a non ammalarsi.

Per questi motivo non puoi venirmi a parlare di sette, perchè se T. Colin Campbell si fosse venduto alle multinazionali della carne e del latte, avrebbe continuato a promuovere proteine e fluidi animali ai propri pazienti. 
Mentre invece, da scienziato, ha fatto esattamente quel che andava fatto, divulgare cioè la verità di quel che aveva scoperto, cambiando lui per primo idea su quel che prima aveva sempre erroneamente creduto.
Cita messaggio
#14
Ma cosa diavolo stai dicendo! Ma guarda i primati che colon hanno e che tenue hanno. Ma dove hai letto delle cavolate del genere? Ironico
Ma come puoi credere a quelle maialate li ahahahahahahah
Ma leggi Kruse cosa dice, gli antropologi e i fisiologi ci definiscono carnivori! Noi abbiamo lo stesso identico stomaco, tenue e colon di cani e gatti! Ahahahahahah guarda le scimmie le vedi nelle immagini che colon hanno? Ma che diavolo di eresie stai dicendo! Ironico
Vaccaro lol

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#15
Il prof Mainardi parla, in maniera scientifica, del nostro apparato digerente "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Se veramente la carne, per giunta grassa, fosse indigeribile per gli esseri umani, visto che ne mangio più di un kg al giorno da più di 7 anni, dovrei essere peggio dei deportati e con problemi intestinali potenti... Sarà che sono un alieno? Poi, stiamo parlando di aria fritta! Ci vogliono fatti, non pugnette!Ironico Quindi, se ne hai voglia, apri un diario e condividi con noi il tuo percorso. Dopo aver sperimentato per un tempo congruo, solo allora potrai parlarne con cognizione di causa.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



[-] The following 1 user Likes fabietto's post:
  • Matz
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)