Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Panzironi [Life 120]
#1
Ogni tanto mi imbatto nel suo canale TV e ascolto qualche storia, penso che lo conoscano tutti qui dentro, soprattutto dopo l'ondata di popolarità dovuta allo scontro con il programma "Le Iene"*.
Da appassionato qualche volta mi soffermo a sentire le persone che sono guarite da diverse patologie come diabete 1 o ipotiroidismo seguendo Panzironi.

E' chiaro che molte di queste diete sono reinterpretazioni della paleo, quindi si torna sempre su quel filone già sviscerato in ogni suo aspetto.

A vederlo mi pare molto magro, inganna il viso che è paffuto ma ha due braccia e 2 gambe piuttosto sottili, esili, ma ok non è uno sportivo e non è importante nella visione della salute che promuove.

Purtroppo la dieta standard italiana permette a molte diete di avere successo per quanto è malsana, è un trionfo di frumento.
Sugli integratori io non trovo interessante parlarne ma se qualcuno vuole... si accodi qui.

*Panzironi dice di aver denunciato il programma "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley

Cita messaggio
#2
Secondo me serve in Italia una persona come lui che sottolinei l’importanza di non consumare cibi finti, industriali, sottolineando che alcuni cibi come grano e latticini contengono antinutrienti che per molte persone sono parecchio problematici e contribuiscono all’insorgenza, insieme a mille altri fattori, ad un numero abnorme di patologie.
Non condivido per niente invece la dieta troppo restrittiva e la non sempre obiettività. Ad esempio dice che la gente ha il diabete per colpa di alimenti, come pasta, pizza, pane, patate, riso ecc quando non è vero, non è scienza. I paesi che consumano più riso raffinato sono quelli con minor tasso di diabete al mondo, il popolo con il microbioma più sano al mondo consuma un’esagerazione di tuberi e frutta percui poco conta. Il diabete è una patologia estremamente complessa che non può essere associata solamente al consumo di un dato cibo, o di gruppi di alimenti.
Poi non sottolinea alcune problematiche delle diete chetogeniche, come la carenza di mucina, la sindrome dell’occhio secco, la sempre dibattuta questione della tiroide che ancora ad oggi nessuno ha risolto, poi alcune persone che hanno disastri metabolici come MTHFR andato, CBS andato, iperproduzione di ammoniaca e idrogeno solforato che se perdurano nel tempo possono anche distruggere l’intestino portando alle MICI, che al contrario lui associa solamente al consumo dei soliti alimenti.
Non è del tutto chiaro ed obiettivo secondo me, e la dieta ha pochissima personalizzazione.
Però qualcuno che andasse contro le granelle glutinose in Italia ci voleva, lo stimo per questo.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
[-] The following 1 user Likes Matz's post:
  • Francescodb
Cita messaggio
#3
Con il nuovo decreto della Lorenzin, entrato in vigore a febbraio,  la vedo parecchio in salita: pene durissime per gente non qualificata, come lo è anche Panzironi, dispensare consigli di tipo alimentare. Siamo quasi al livello che al ristorante il personale non può consigliarti nemmeno il tiramisù della casa...
Comunque, si discute di questo e di quell'altro, si fanno supposizioni, esperimenti, si arriva pure alla guerra fra gli specialisti (e non solo),  ma come ottenere la salute per la maggioranza continua ad essere un bel rebus!
Poi, senza offesa per nessuno, secondo me è inutile fare paragoni con i popoli, o anche con il vicino di casa, che mangiano questo o quell'altro: ci sarà sempre quello fortunato che si sfonda di pasta al forno, cannelloni, che alberga al Mc Donald, che beve come una spugna, fuma, si droga e che muore felice e spensierato di vecchiaia a 100 anni. E ci sarà sempre lo sfigato che morirà di cancro ai polmoni o di cirrosi senza aver mai fumato o bevuto.... c'est la vie! Poi, ancora, se uno per star bene scopre che deve mangiare solo merda di cane, bè, mangi la merda di cane senza tentare di convincere il prossimo che quella è l'unica strada per trovare la salute! Anzi, si consideri pure fortunato perché la maggior parte non scoprirà mai come stare bene! Per concludere, essendo tutti diversi, per par condicio, questo vale anche per me, se uno sta bene mangiando di tutto, non si meravigli e non scassi le palle a quello che sta bene mangiando solo merda di cane!Divertente

P.s. Mi piace il percorso scientifico di Matz per ritrovare la propria salute! Panzironi non mi dispiace come persona, purtroppo fa l'errore che fan tutti di generalizzare!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#4
Al di là di analisi del sangue, zone metaboliche più o meno convenienti, un buon intestino digerisce qualsiasi cibo, senza gonfiori, fermentazioni, mal di pancia, stitichezza, diarrea e altre robe. Non è evitando i cibi che si risolvono i problemi ma è rinforzando l’intestino, almeno questo è quello che penso io. Però poi ognuno è giusto che segua la propria strada, certi cibi sono parecchio problematici, è assolutamente vero. Non è essenziale mangiare tutto per star bene, anzi, però è fondamentale avere un intestino sano, perché qualsiasi cosa parte da lì, se la digestione non funziona, non funziona niente. Non credo molto alla genetica più o meno favorevole, a quello che fuma 60 sigarette al giorno e campa fino a 100 anni, sono le eccezioni che confermano la regola, la statistica è l’unica cosa che conta. Chi fuma di più ha molta più probabilità di contrarre il carcinoma al polmone piuttosto che di morire per mille altre cause quindi, se uno fuma non è certo furbo, tanto come uno che mangia o respira l’amianto e via discorrendo. I geni c’entrano, ma i batteri che ci dominano hanno molti più geni di noi, e quell’equilibrio è la cosa che conta di più, perlomeno sempre secondo la mia opinione.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#5
Concordo sull'intestino forte che demolisce anche i sassi, glutine e caseine compresi! La genetica per me invece conta, eccome se conta! Sarebbe bello che tutti fossimo degli adoni prestanti ma invece mi ritrovo ad essere uno sbirulino... La fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo!
Quando si conoscerà come rinforzare un intestino geneticamente debole, senza se e senza ma, al 100% di successo, non benessere illusivo momentaneo, farò una croce su un muro! Per il momento, è gran cosa scoprire anche solo come stare bene eliminando qualche alimento/sostanza disturbante! Quando la psiche accetterà che il cibo è solo mero carburante, sarà un grosso traguardo: certi sacrifici, che si fanno per star bene, quel giorno finiranno di esserlo (sacrifici)!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



[-] The following 1 user Likes fabietto's post:
  • Liuc
Cita messaggio
#6
Io condivido Panzironi, oltre per eliminare gli zuccheri anche perchè consiglia integrazione Med.Ortomolecolare:
C, magnesio, D, multivitaminico melatonina ecccc....
Chiaro che io non compro i suoi integratori Ironico , me li procuro altrove.
Uno poi la dieta la deve fare a secondo dei suoi problemi di salute e il suo terreno, ma di sicuro condivido che se uno è in salute puo mangiare il 10% giornaliero di zuccheri: pane pasta patate legumi, ma non come dice la bufala della dieta mediterranea che ne prevede il 50-60%
Forte questo forum Figo 
Se siete interessati alla medicina ortomolecolare qui ci aiutiamo tutti per la salute alla faccia della medicina ufficiale e le sue medicine chimiche. Ammicco:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Cita messaggio
#7
(06-05-2018, 10:22 PM)Liuc Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Se siete interessati alla medicina ortomolecolare qui ci aiutiamo tutti per la salute alla faccia della medicina ufficiale e le sue medicine chimiche. Ammicco:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Su questo argomento faccio un esempio pratico: useresti una cacciavite a taglio per svitare una vite a croce? Ecco, molto spesso la medicina allopatica usa il cacciavite a taglio (per esempio il cortisone) per svitare qualsiasi vite e bullone, spanandoli. Lo stesso errore fanno le medicine alternative! Ci sono casi dove però è indispensabile usare il cacciavite a taglio ( il cortisone) per salvare la pellaccia. Ci sono casi dove invece serve la chiave a brugola (la vitamina C)... Quindi io non sono contro la medicina allopatica ma per un uso razionale di essa e di tutti gli altri strumenti (dietologia, chirurgia, omeopatia, fitoterapia, psicoterapia, ortomolecolare, ginnastica, etc.). Purtroppo i medici non sono formati in tal senso. Meno male che ci sono professori universitari, come il prof. Alessandro Gelli, insegnante alla facoltà di medicina La Sapienza di Roma, che stanno cercando di colmare, insegnando ad usare gli strumenti giusti caso per caso, questa lacuna nei futuri medici!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)