Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
QI in Occidente in calo col calo dei bianchi in % della popolazione
#1
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Il Qi misurato nelle nazioni "Occidentali"--specialmente europa occidentale--sta calando drammaticamente, in accordo conla percentuale di bianchi, che diviene più piccola. Nuove statistiche dimostrano la correlazione.
Cita messaggio
#2
Se importi il terzo mondo ottieni il terzo mondo.
Cita messaggio
#3
E' un concetto così semplice, ma così difficile da farlo capire alla massa di capre !
Cita messaggio
#4
ma il concetto lo capiscono tutti, è che politicamente conviene farci diventare tutti negri, anche economicamente; conviene in tutto...
cosa si gestisce meglio un popolo a QI 120 o un popolo a QI 65?
Cita messaggio
#5
gia'. il fatto e' che va bene per una elite di poche persone, e' negativo per 500 milioni di europei. siamo all'assurdo! questi (i signori che "decidono") andrebbero linciati in mondovisione nel colosseo. cosi' si renderebbe gloria a Roma. tra l'altro ormai non sono nemmeno piu' eletti. tralasciando Renzi. chi prende decisioni per l'Europa non li conosciamo nemmeno. comunque verra' un giorno in cui la poverta' sara' diffusa e succedera' qualcosa. ancora troppo benessere, ma la velocita' con cui lo stiamo bruciando (insieme all'intelligenza) e' da record. gli storici rideranno di noi.
Cita messaggio
#6
diversi studi mettono in evidenza che gli stranieri sono generalmente studenti migliori.
Poi diciamo la verità, noi italiani non è che sembriamo così intelligenti: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Cita messaggio
#7
gli italiani come QI sono tra le popolazioni piu' alte al mondo, tra le prime 5 o 10 a seconda della classifica di riferimento. di quali studi parli? non certo gli stranieri che sono in italia. forse ti riferisci a quelli che vanno a londra, ma è diverso li'.
Cita messaggio
#8
Basta googolare e vedrai diversi articoli in cui si evince come i ragazzi nati in Italia ma da genitori stranieri non sono in alcunché diversi dai loro coetanei.
Per esperienza personale, mia madre che adottò due bambini etiopi, oggi il maschio ha 18 anni e la femmina 14 non sono diversi in nulla dai loro coetanei milanesi. La femmina, come spesso capita, è bravissima a scuola, diligente, volenterosa, educata ecc ecc... Il ragazzo, come spesso capita, più portato per lo sport ed un po' meno che per la scuola. A fare la differenza sono lo stile di vita e le opportunità.
Cita messaggio
#9




A me fanno personalmente schifo sia i due sinistroidi che le scimmie umanoidi.
Sinceramente, tra i due esemplari, io sto con gli ippopotami (spero si capisca la citazione).
Cita messaggio
#10
in america stanno lì da un bel po' di tempo e continuani a delinquere di più. ad avere un QI più basso e a creare degrado, basta che vedi Detroit
Cita messaggio
#11
l'America, con il suo presidente nero, non credo sia un buon esempio Ammicco
Ma le razze esistono davvero?
Da wikipedia: "C'è ampio consenso in ambito scientifico nel ritenere che il termine razza sia inutilizzabile se riferito all'uomo,[2] questo sebbene il suo uso continui da parte di alcuni scienziati in varie accezioni e significati (ad es. viene utilizzato in alcune branche dell'antropologia come l'antropologia forense)[3] [4]. Mentre alcuni ricercatori lo usano per operare distinzioni all'interno di insiemi sfocati di tratti caratteristici, altri ritengono che il suo uso sia semplicistico [5][6] e ritengono che per gli uomini il concetto di razza non abbia alcun significato tassonomico considerato che tutti gli umani appartengono alla stessa specie, l'Homo sapiens sapiens[7][8]. Nel caso dell'uomo si ritiene che le categorie razziali siano costrutti sociali, e che i gruppi razziali non possano essere biologicamente definiti.[9][10]."

Da focus: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

(26-12-2015, 10:07 PM)OmegaNebula Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "



A me fanno personalmente schifo sia i due sinistroidi che le scimmie umanoidi.
Sinceramente, tra i due esemplari, io sto con gli ippopotami (spero si capisca la citazione).

troppo divertente Ironico
Houellebecq, nel suo ultimo libro: "sottomissione", ci mostra l'islamizzazione della Francia e del fatto che il sistema islamico sia strutturato affinché si realizzi una sorta di selezione naturale a favore di chi è più dotato intellettualmente.
Cita messaggio
#12
wikipedia fa schifo. è il peggio del peggio. le pagine sono frutto delle informazioni di regime, secondo il sito l'olio di cocco fa venire le malattie cardiovascolari, la carne il cancro... dovresti considerarlo anche per quello... non capisco perche' gli altri animali debbano essere suddivisi in razze e noi no altrimenti qualcuno si offende... c'e' chi non riesce a distinguere la propaganda supremazista di una razza tra la semplice suddivisione, o la nega, perche' questa piccola cosa chiamata realta' e' un problema per alcuni
Cita messaggio
#13
Tra l'altro il Qi è un numero senza senso. Solo a valori molto bassi conserva un minimo di validità, cioè in casi di gravi deficit cognitivi.
Pensare di misurare e sintetizzare in un numero una cosa così complessa e multisfaccettata come l'intelligenza, sulla cui definizione ancora non c'è consenso tra l'altro, è come minimo ingenuo.
Infatti il Qi in ambito accademico è in disuso da più di un decennio, serve solo ad entrare nel Mensa club ormai e a poco altro
Cita messaggio
#14
le statistiche sul crimine, sugli stupri e sullo sviluppo socio-economico (svezia nel 2030 come la libia, tra i paesi del terzo mondo) pure sono caduti in disuso ?

il QI rispetto alle vostre considerazioni filosofico-religiose rimane un indicatore migliore (ed un predittore) per lo sviluppo della societa' in tutti i parametri che interessano la qualita' della vita. non a caso in iran negli anni 70 era maggiore che adesso e all'epoca le donne si vestivano come volevano, e il paese era all'avanguardia scientificamente. le statistiche sull'intelligenza, la mortalità, etc. vengono sempre più nascoste rimpiazzate da nosense leninista (che voi appoggiate) perché una popolazione stupida e' piu' facile da controllare. ideologie che hanno provocato il maggior numero di morti nella storia dell'umanità, come i 30 milioni di cristiani nei gulag che i libri di storia appena accennano. quando manderete i vostri figli che verranno pestati o stuprati nelle scuole, come accade in alcune zone gia' del nord europa, vi renderete conto della follia. io, personalmente, me la ridero'.
Cita messaggio
#15
Io spero di morire prima: meglio cibo per i vermi che convivere con i primitivi! Vivere in una democrazia fatta di idioti non è la mia massima aspirazione.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Ricordatevi il privilegio di essere bianchi Bloomberg5593 46 4,112 23-09-2015, 02:06 PM
Ultimo messaggio: Tropico

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)