Forum

Notifiche
Cancella tutti

Project Nutrition  

Pagina 2 / 2
 

fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
12/12/2015 5:33 pm  

Devi simpatizzare per il PL, se no sei out!XD

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
13/12/2015 3:44 am  

Beh, bistrattare i bodybuilder su salute e nutrizione e' sempre cosa buona e giusta (come quando i comunisti vengono manganellati, cosi provano prima sulla loro pelle i metodi di governo che supportano)
Però sono d'accordo con tropico, la conoscenza accademica a volte è un bene ed anche un male...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
13/12/2015 11:07 am  

Comunque, penso veramente, senza offesa per nessuno, che chi acquisterà il libro, in questo forum, è come un eschimese che acquista del ghiaccio... cavoli, "eschimese", guarda quanto ne hai di ghiaccio in torno! Una secchiata di acqua gelata per svegliarsi all'eschimese e lode alle capacità di marketing del venditore: saper vendere del ghiaccio agli eschimesi non è da tutti!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
13/12/2015 2:59 pm  

Infatti io non lo acquisto
non è per presunzione, per carità... anzi se fosse gratis glielo darei uno sguardo... ma ho speso gli ultimi anni della mia vita dietro ai concetti trattati nel libro... e come motivazione avevo la mia salute...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9763
13/12/2015 3:20 pm  

I motivi per acquistarlo sono tanti, anche fosse un ripasso, se è ben organizzato e riassunto ha già il suo perché, pensate ad un novizio che si iscrive qui e per mettersi al pari deve leggere una quantità di materiale sparso non indifferente.
Comunque i concetti io li capisco di più provando e sbagliando, arrivandoci per intuito e poi approfondendo sui libri e studi medici, questo approccio non è scevro da controindicazioni perché si rischia di non avere un quadro d'insieme, frammenti che poi non si sanno ricollegare, ma poi sta al singolo individuo colmare, se hai passione diciamo che ti pesa di meno, certo nessuno ti mette un voto a dimostrazione che le cose le sai... quindi i non laureati non avranno mai la stessa credibilità nel mondo reale.
Altrimenti c'è il libro... la visione/riassunto secondo gli autori 🙂
Perché diciamocelo, quelli che Andrea critica come libri spazzatura, sono scritti comunque da persone di scienza, vedi Dr.Cordain, vedi il Dr. Lustig etc.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
13/12/2015 3:25 pm  

Quello che dici avrebbe un senso se il libro l'avessi scritto tu per riassumere e organizzare tutto il materiale del forum. Che c'entra il loro libro con il nostro forum?

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9763
13/12/2015 3:32 pm  

Diciamo che se hai una base accademica sulla biologia e sulla nutrizione (questo la fornisce quel libro in teoria) quello che si dice qui suonerà più familiare, ovviamente questo forum è incentrato molto su esperimenti personali e talvolta estremi... che sono limite nel mondo accademico, basta vedere come ti compongono la dieta quelli che escono da una laurea in biologia della nutrizione.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
13/12/2015 3:44 pm  

Comunque io quel libro non lo compro! Mi è bastato quello del prof. Gelli, di libro/mattone accademico, per capire che qui dentro, senza falsa modestia, siamo avanti anni luce. E Gelli è un professore universitario. Diverso è per chi è digiuno di nozioni; allora sì, dai, se vuoi la pappa pronta, il libro potrebbe essere anche utile... ma sempre nei limiti accademici: se ti fossilizzi a quelli è come se ti metti i paraocchi e ti tarpi le ali!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 1356
13/12/2015 4:11 pm  

Chi ne capisce veramente sta alla larga dal mondo accademico. Sgarbi ad esempio ci è stato lontano, ed è infatti uno dei pochi che ne capisce nel suo ambito, e una delle poche persone intelligenti che compaiono in tv. Peat stesso che è laureato con PhD all'università dell'Oregon disse che prese la decisione di studiare e sperimentare da solo. Io penso che larga parte del mondo accademico, anche in altri ambiti (economia, politica, etc.) rispetto alla salute sia un cancro assoluto, perché produce mostri autoritari che pensano di sapere tutto solo perché hanno una carta da culo con scritto il loro nome. E la cosa più grave è che faranno di tutto per mettersi in posizione di decidere per gli altri.
I ragazzi iscritti all'università oggi hanno perso completamente la capacità di ragionare, accettano passivamente quello che gli viene propinato e stop. Ne conosco alcuni e il loro livello d'intelligenza è estremamente basso; un tempo, intelligenza e istruzione andavano più di pari passo. In questo momento sono due concetti che man mano s'allontanano, seppur vengano confusi in modo crescente. I nutrizionisti "laureati" parlano delle persone che "imparano le diete su facebook o su internet" con disprezzo, come se fossero dei pazzi irresponsabili, in realtà con buone probabilita' la dieta peggiore in assoluto te la dara' il nutrizionista, tranne rare eccezioni.


Lo stesso discorso si può applicare alla psichiatria, che è una branca che produce criminali di prim'ordine, protetti dalla legge.
I nazisti sono adesso reputati dei criminali per quello che facevano (gli esperimenti), ma quello che fanno oggi gli psichiatri con dei farmaci teratogenici e neurotossici non è differente se uno guarda senza paraocchi e pregiudizi. Sempre in ballo la vita delle persone c'è, e viene rovinata.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
13/12/2015 7:16 pm  

È che @Tropico non ha voglia (deve essere passato più di un anno da quando disse che i tempi erano maturi...) XD e io non sono capace, se no sì che, con tutto il materiale che c'è nel forum, ne verrebbe fuori un libro con i controfiocchi. Il problema è poi piazzarlo il libro. Alla fine forse è meglio così: sarebbe pure fatica sprecata. Quelli del project hanno molti seguaci... Noi, invece, siamo quattro gatti...

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
digeridoo
(@digeridoo)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 442
05/03/2016 6:53 pm  

Che ne pensate ne vale la pena?
http://www.projectinvictus.it/project-nutrition-tour/
Qualcuno per caso ha intenzione di andarci?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9763
06/03/2016 2:56 pm  

Dipende dal valore che tu dai a quello che pensi di ottenere... 80€ potrebbero essere una cifra giusta come no, per me è no, ma è un pre-giudizio non avendo mai letto nemmeno il libro:-D

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7362
06/03/2016 3:50 pm  

A me piace essere informato ma, anche se avessi il tempo, siccome ho letto tutto il loro blog e visto tutti i loro video, non sento la necessità di partecipare.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Luca40
(@luca40)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 912
07/03/2016 12:54 pm  

se fanno qualche tappa a Roma, sinceramente ci andrei. Mi piacerebbe leggere il libro, ma ho letto problemi sui tempi di consegna.


RispondiQuota
Pagina 2 / 2