Forum

Notifiche
Cancella tutti

Crohn, crohn, maledetto crohn  

Pagina 3 / 3

fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

Come giustamente aveva fatto notare Tropico nel topic dell'acido ascorbico poi, c'è anche il problema degli antagonisti! Per esempio chi assume molta vitamina C, ha bisogno di integrare, oltre al "rameechissachealtro" anche la b12. Mentre la vitamina C ha azione antagonista con la vitamina B12, calcio e magnesio, per cui se ne sconsiglia la contemporanea assunzione. Ha invece funzione sinergica con la vitamina A, E, B5, B6, B3.
Quindi anche gli integratori non bisognano presi a casaccio ma con criterio

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1945
 

Le colorano apposta per l'effetto placebo.
Tempo fa ho letto non mi ricordo dove che 1/3 del vantaggio è effetto placebo.

Leggi qui:

Elementi costitutivi del principio farmacologico e significativamente attivi nel generare un effetto placebo sono il colore, il sapore, la via di somministrazione, la dimensione, il nome e il prezzo del farmaco. Preparati vivacemente colorati o del colore preferito dal paziente si dimostrano più efficaci essendo in grado di colpire maggiormente la sua fantasia. Determinati colori sembrano in grado di influenzare selettivamente alcuni tipi di patologie: il verde sarebbe più efficace nei confronti dell'ansia, mentre il giallo sembra essere il colore ottimale nei confronti della depressione.
Sapori amari o particolarmente saporiti producono effetti superiori a quelli insipidi.

Fonte: http://www.sicap.it/merciai/psicosomatica/students/placebo.htm


RispondiQuota
energy
(@energy)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 111
 

Come integratore del complesso B io assumo questo:

http://www.naturesplus.com/products/category.asp?criteria=category&category=6

La differenza fra muscolo e grasso è che il grasso non si mette al servizio della volontà. Per questo deve sparire. [Sven Lindqvist, Il sogno del corpo, Ponte alle Grazie]


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

Dieta alta in grassi riduce i batteri intestinali dannosi e i sintomi della malattia di Crohn
https://www.eurekalert.org/pub_releases/2017-06/cwru-hfd062217.php

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1009
 

Dieta alta in  grassi riduce i batteri intestinali dannosi e i sintomi della malattia di Crohn
https://www.eurekalert.org/pub_releases/2017-06/cwru-hfd062217.php

ma per dieta alta in grassi cosa si intende come ripartizione dei nutrienti in %?


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

Lo studio non lo dice. Per fortuna non ho il crohn, ma dalla mia esperienza posso dire che il massimo del benessere intestinale lo sperimento sostituendo totalmente i carboidrati con i grassi saturi.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

La malattia di Crohn è stata trattata con successo con la dieta chetogenica paleolitica
https://www.paleomedicina.com/hu/crohns-disease-successfully-treated-with-the-paleolithic-ketogenic-diet

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

La vera causa delle malattie autoimmuni intestinali
https://youtu.be/O3MiFLstQYY

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Nelle malattie infiammatorie intestinali, una famiglia cresce a dismisura sulle altre creando una monarchia, questa famiglia è quella delle Enterobactriaceae.
Questi ricercatori (santi) hanno notato che il Tungsteno (è un metallo) rimodula il microbiota riducendo solo ed esclusivamente questa famiglia, in maniera specifica, abbassando o spegnendo l’infiammazione e ripristinando un microbiota intestinale normale.
Peccato il Tungsteno sia tossico per l’uomo, ma siamo in dirittura di arrivo, la terapia funziona, si stanno facendo grandi passi avanti.
Speriamo che presto queste persone possano trovare sollievo.
http://snip.ly/5lwjy#http://www.newswise.com/articles/precision-editing-of-gut-bacteria:-potential-way-to-treat-colitis

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

In questi casi mi viene sempre in mente l'esempio della montagna di spazzatura e dei topi che si nutrono di essa. Se uccidi i topi, la montagna di spazzatura crescerà a dismisura e un giorno i roditori torneranno ancora più numerosi. Per far si che i ratti non tornino mai più, bisogna eliminare la montagna di spazzatura. Ecco, con il tungsteno elimini solo i microbi non graditi ma non la causa della loro proliferazione incontrollata. La soluzione più semplice, sarebbe capire di che cosa essi si nutrono ed eliminare dalla dieta tale sostanza.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Si il problema fabietto è che la causa del Crohn è sconosciuta, e comunque quando si infiammano questa povera gente devono prendere il cortisone, il metronidazolo e altri farmaci che gli servono a poco, mentre il Tungsteno finalmente spegne l’infiammazione! È una scoperta quasi epocale per questa gente. Speriamo che vada bene la sperimentazione umana.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
 

Qualche causa, a livello non ufficiale, già si conosce http://igienenaturaleortopatia.altervista.org/blog/216-2/amalgama-colite-rettocolite-ulcerosa-morbo-crohn/ una percentuale altissima di bambini affetti da autismo ha anche problemi all'intestino di tipo autoimmune. Queste malattie non pigliano a tutti perché non tutti siamo ipersensibili a certe sostanze.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Sono teorie veramente interessanti, a me piace tantissimo leggere queste cose. Adesso si sta parlando un sacco di microbiota orale, pare dalle ultime scoperte che sia il primo ad alterarsi e quando questo si altera, normali batteri residenti del cavo orale migrano fino ad arrivare all’intestino e causano molti disordini quali ibs, sibo, ibd e via discorrendo. Però è nato prima l’uovo o la gallina? Cioè nel senso cosa altera il microbioma orale? Beh oltre al mercurio tante cose, il fluoro ad esempio, il grano raffinato, lo zucchero raffinato e altre mille cose che magari nemmeno conosciamo... vedi perché è molto difficile trovare una causa? Perché molto spesso sono un insieme di co-fattori che interagiscono e scatenano la patologia ed il problema grosso è che possono essere molto diversi! Per quello la medicina si concentra in generale sul sintomo, perché trovare la causa di qualcosa a meno che non sia una cosa univoca come ad esempio faccio uno studio sul particolato o sull’amianto e vedo che dopo vent’anni causa il cancro nel 100% dei casi ed allora è una sostanza sicuramente cancerogena, quindi ho trovato la causa e lo rimuovo.
Io un po’ questo errore/concetto della medicina lo comprendo, è davvero difficile trovare la causa alla radice che spesso sono un insieme di cose e diverse per tutti, d’altro canto si è visto che a formare le ulcere sono questa famiglia di batteri, che poi molti di loro sono probiotici c’è scritto nell’articolo, perché comprendono anche degli E. Coli che difendono addirittura dalle salmonelle; ma vedi quando prendono il sopravvento poi scatenano il patatrac. Alla fine bisogna puntare sempre a non cibarli eccessivamente, se uno mangia molta fibra è bene che mangi molta fibra ma tutte diverse tra loro per cibare molte famiglie, anche le fibre non sono tutte uguali, far crescere un ceppo solo, seppur benefico non è mai una furbata. Beh comunque ho dilungato parecchio, il fatto che il Tungsteno agisca in maniera specifica, su quel ceppo solamente non danneggiando altri ceppi, e riportando l’infiammazione a zero e il microbiota alla normalità io lo considero “quasi” agire sulla causa, perché come ho detto le cause a monte sono molteplici, ma speriamo che un giorno si conosca ancora di più, però mi accontento di questa sensazionale scoperta e considero questi ricercatori davvero svegli, potrebbero in futuro aiutare un sacco di gente che adesso come adesso ha poche scelte, e rischia la vita purtroppo se non va in remissione la malattia.
Ricordo quando ero piccolo, lo zio di un mio amico di infanzia, del mio paese di poche anime, ci lasciò la pelle a causa del Crohn, mi rimase molto impresso, era una persona giovane e in gamba, grazie a Dio la medicina va avanti anche se non la condivido nella sua totalità, sono veramente felice quando escono notizie così.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Questo ragazzo non guariva dalla malattia di Crohn che gli stava scassando la vita, era sotto immunosoppressori e decine di medicinali per cercare la remissione ma non arrivava. Nel frattempo si è messo a studiare, leggere, informarsi, cose che la medicina ufficiale non dice e si è curato da solo. Ora non prende medicine, mangia in stile Weston A. Price, si è creato un sito web di informazione a pagamento dove aiuta altre persone ad uscirne, per farsi pubblicità fa video pazzi su youtube, però fa capire come il cibo vero ti fa uscire dai guai, e il resto è solamente noia... macronutrienti, diete, linee nazionali, non contano nulla se non mangi cibo vero... in Italia possiamo vantarci di avere i nutrizionisti Asse Intestino Cervello, che portano avanti questo messaggio e aiutano le persone più di quante linee guida statali possano fare. Il canale comunque ha un sacco di video interessanti, questo è uno:
https://www.youtube.com/watch?v=rGN3YUvyCUg


RispondiQuota
Pagina 3 / 3