Forum

[VITAMINA A] e beta...
 
Notifiche
Cancella tutti

[VITAMINA A] e beta carotene

Pagina 10 / 10

Matz
 Matz
(@matz)
Membro
Registrato: 4 anni fa
Post: 893
 

@tropico

Anch’io ho la ferritina fuori range per mutazione eterozigote e non c’è alcun danno al fegato o alcuna correlazione con la dieta carnivora.. che approfondisca, si sta allarmando un po’ troppo forse, comunque concordo sul fatto che sicuramente ne abusava 🤣


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  

Faccia lui... senza scomodare l'essenzialità o meno e le teorie di Grant, tutte quelle quantità di fegato ti faranno andare in ipervitaminosi, è certo. Anni e anni di accumulo. Seguo ogni tanto il gruppo FB di Ray Peat come monitoraggio e purtroppo sono chiusi quanto tutti gli altri diversi gruppi alimentari.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
Matz
 Matz
(@matz)
Membro
Registrato: 4 anni fa
Post: 893
 

Vitamina A, sistema immunitario e batteri intestinali

"Un cambiamento nello stato della vitamina A e dei geni metabolici della vitamina A coincide con le malattie infiammatorie intestinali, ma non sappiamo se ciò favorisca l'infiammazione o meno. Speriamo che aggiungere la nostra scoperta - che i batteri possono regolare il modo in cui la vitamina A viene metabolizzata nell'intestino o immagazzinata - potrebbe aiutare a chiarire perché il campo sta vedendo quello che sta vedendo. "

https://www.medicalnewstoday.com/articles/324066.php?type=medical-news


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  
Postato da: @tropico
Postato da: @matz

Ragazzi, secondo voi Tufano ne assume di vitamina A? XD
https://youtu.be/YDXFN5FI9AM

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

https://www.youtube.com/watch?v=U3x-Q8WrmeQ

Tempo al tempo...

Frank Tufano scrive:

Ragazzi, come ho detto nel video, i danni al fegato possono causare alti livelli di ferritina. Molto probabilmente non ho l'emocromatosi, ma vedrò se posso fare un test per questo. La mia priorità in questo momento è evitare la vitamina A per diverse settimane.

7 anni in dieta carnivora con tanto buon fegato, il super cibo! W l'High Meat!

 
NO MORE CARNIVORE DIET after 7 years! "No Longer Carnivore"
Frank Tufano

Apprezzo la sua onestà.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
Onizukaah01
(@onizukaah01)
Membro
Registrato: 9 mesi fa
Post: 8
 

@tropico salve , vengo dal mondo paleo e poi peat style. Mi trovo molto bene con la ray peat diet ma la tua dieta mi incuriosisce tanto . Sto cercando di essere mentalmente più largo di vedute possibile . Ora più o meno ho capito cosa devo e non devo mangiare nella dieta a 0 vitamina A ma vorrei altre info su come iniziare e soprattuto delle delucidazioni in merito .

1) per quanto tempo posso seguire questa dieta prima di avere problemi di deficienza si vitamina A con tutto ciò che ne comporterebbe ? 
2) la ray peat diet ha delle logiche che trovo davvero interessanti . Il giusto bilancio di calcio e fosforo , la glicina per bilanciare gli aminoacidi infiammatori dell carne ma soprattutto l’attenzione che danno ai danni dei PUFA . Di recente si stanno scoprendo un sacco di problematiche date da prostaglandine create appunto a partire dai PUFA per questo è uno dei pilastri che trovo comunque più validi e da non abbandonare a prescindere . In questa dieta a 0 vitamina A tu i PUFA come li tratti . Ne mangi ? 
3) che integratori devo assumere ? So che hai dedicato delle pagine sull vitamina B ma non ho capito quelli forme devo assumere e quali della famiglia della B devo prestare più attenzione quindi  “abbondare “


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9826
Topic starter  

Allora, io ho iniziato drasticamente togliendo tutti i cibi contenenti vitamina A e alimentandomi di quelli che ne hanno pochissima o zero. I primi mesi, venendo da una dieta Peat, come te, ho lasciato i latticini MA consumando solo quelli scremati, quindi latte scremato 0% e qualche yogurt greco 0% di grassi, perché appunto la vitamina A è nella parte grassa, anche se, altre frazioni di vitamina A sono legate alle caseine e si libera una volta nello stomaco, ma io la reputo una cosa minoritaria.

1) Ragionevolmente, come ho scritto negli articoli a riguardo vit.A, due anni sono un periodo giusto per poi iniziare ad allentare la presa e tornare a mangiare più cibi che contengono anche vitamina A o caroteni.

2) Assolutamente, quelle logiche rimangono per me valide e le seguo compatibilmente con la nuova dieta, quindi i PUFA li tengo più bassi possibile.

3) gli integratori utili nel percorso sono lo zinco, ma io ho fatto esami del sangue per vedere, insieme al rame, perché se lo zinco è già alto non occorre, anzi rischi di compromettere il bilancio col rame e potresti avere alterazioni a livello immunitario.

Poi la taurina, qui non ho controindicazioni.

In una fase tardiva ho poi inserito tutte le vitamine B ad alto dosaggio, questo ha dato lo sprint finale per tornare a stare molto bene. Sperimentalmente, la vitamina B che mi dà maggior energia e benessere è la B12, ma è solo il mio caso personale. Inizialmente ho usato la B1 secondo Lonsdale, ma a lungo andare, se non bilanciata dalle altre forme di vitamina B mi creava ipersensibilità alle terminazioni nervose, ad esempio ai denti, alla sciatica etc., insieme alle vitB è utile il magnesio. E' tutto da testare sulla tua individualità.

P.s. Io sono stato 2 anni in dieta molto stretta, poi ho allentato la presa e mi concedo qualche "sgarro" in più ma continuo ad essere sotto la RDA di vit.A, quindi sono passato, di fatto, da una zero ad una bassa dieta vitamina A. Non manca molto per tagliare il traguardo dei 3 anni, ma non ho più misurato il mio livello sierico di retinolo.

p.p.s come sempre, sappiate valutarvi ed agire cum grano salis, perché i primi tempi potrebbero esserci delle reazioni spiacevoli, tipo emicranie e sensibilità visiva alla luce, che per molti è la prova della carenza di vit.A, se non si ha una base di informazioni solide ed un percorso programmato si tenderebbe a credere che sia così, ma io come altri siamo la prova vivente che qualcosa non torna.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


Marco R. hanno apprezzato
RispondiCitazione
Pagina 10 / 10