2

Caffeina topica, la stai usando nel modo sbagliato!

Quando nel 2007 uscì un articolo scientifico sulla possibilità dell’uso della caffeina topica nell’alopecia androgenetica, molti curiosi vollero subito provarla. L’articolo era molto incoraggiante, poco importava se era uno studio in vitro, dove la maggior parte delle molecole funzionano, anziché uno studio in vivo.
Così quelli più avvezzi al fai da te si cimentarono in miscele di caffeina o più semplicemente tentarono di aggiungerla a lozioni di minoxidil. Il problema è che tentarono con ingenti quantità, dall’uno al 5%, e in alcuni casi ho letto di persone che si spingevano al 10% di caffeina, che è molto difficile da sciogliere in soluzione acquosa. Così scaldavano la soluzione per farla sciogliere ma non appena si raffreddava diventava lattiginosa e la caffeina precipitava.
Bene, hanno fatto tutto questo per niente, non perché la caffeina non funzioni, ma semplicemente le concentrazioni non erano quelle giuste, erroneamente hanno pensato al “più è meglio”, mentre lo stesso abstract citava % molto diverse.
Veniamo al dunque, la giusta dose di caffeina che stimola la crescita del capello è molto, molto piccola, e dose dipendente, ne basta poca in più per un effetto opposto, non neutro, ma opposto.
Come fosfodiesterasi inibitore, la caffeina aumenta i livelli di cAMP nelle cellule e quindi promuove la proliferazione stimolando il metabolismo cellulare, un meccanismo che contrasta il testosterone che induce (tramite enzima intrafollicolare 5-alfa-reduttasi che lo trasforma in DHT) miniaturizzazione del follicolo. In vitro, nel modello di coltura con follicoli piliferi umani derivati da biopsie del cuoio capelluto (da zone colpite da alopecia androgenetica, nel vertice) la caffeina ha dimostrato di invertire l’effetto inibitorio del testosterone sulla proliferazione dei cheratinociti.

Concentrazioni di Testosterone

Concentrazioni di Testosterone di 50 ng/ml, 0,5 μg/ml e 5 μg/ml(*) sopprimono la crescita del follicolo, valutata nel tempo di coltura di 120h, rispettivamente del 94,3%, 78,6% e 78,9% rispetto al controllo. (*)soppressione significativa

La caffeina è stata testata in parallelo con il testosterone, sia in combinazione che da sola. Nei primi tre esperimenti, caffeina alla concentrazione di 0,15% è stata usata in combinazione con il testosterone ed ha provocato forte soppressione rispetto al solo testosterone. Inoltre, c’è stata una soppressione anche alla minore concentrazione dello 0,05%. Come conseguenza, nello studio si sono testate concentrazioni di caffeina inferiori, dello 0,005% e dello 0,001%  Nella maggior parte degli esperimenti con queste basse concentrazioni è stato notato un effetto stimolante, ma alcuni esperimenti hanno mostrato anche effetti neutri o leggermente inibitori.

Significativa soppressione della crescita del follicolo dal solo testosterone (T) a (5 μg/ml) è stata osservata dopo 72 ore di coltura in confronto con i follicoli piliferi coltivati con substrato “William’s E” (controllo). L’ aggiunta di caffeina alla concentrazione di 0,005% al mezzo di coltura contenente testosterone inverte la soppressione della crescita del follicolo testosterone indotta. L’aggiunta di caffeina allo 0,001% al substrato con testosterone ha stimolato anche la crescita dei capelli a livelli superiori rispetto al normale livello di crescita in condizioni di coltura standard (substrato William’s E, senza principi attivi, tranne il supplemento standard). Dove, T è testosterone a 5 μg/ml e C è la caffeina: (a) *** P <0,001–> 0,001% caffeina + testosterone 5 μg/ml vs solo testosterone 5 μg/ml; (b) ***/** P <0.001/0.01–> caffeina 0,005% + testosterone 5 μg/ml vs solo testosterone 5 μg/ml; (c) *** P <0,001–> testosterone 5 μg/ml vs controllo (substrato William’s E). Gli asterischi rappresentano la significatività tra T + C rispetto al T da solo

Per la caffeina, esperimenti dose-risposta hanno mostrato che una concentrazione dello 0,15% era stimolatoria nella pelle, ma soppressiva nel follicolo pilifero. Anche concentrazioni comprese tra lo 0,05% e lo 0,01% hanno evidenziato una soppressione. Queste elevate concentrazioni sono state considerate non fisiologiche o tossiche, un effetto che può essere osservato in molte sostanze. Alte concentrazioni possono causare un’eccessiva stimolazione del metabolismo del follicolo con conseguente consumo esasperato delle riserve energetiche, esaurimento della capacità proliferativa e, infine, mancato allungamento del fusto del capello. Ad oggi, non è noto quale meccanismo sia rilevante per gli effetti della stimolazione della caffeina sulla crescita del follicolo.
L’effetto stimolante della caffeina a basse concentrazioni (0,001% e 0,005%) può essere spiegato con la classica inibizione della fosfodiesterasi e da un effetto diretto contro l’apoptosi, che viene invece indotta nella calvizie androgenetica (AGA). Inoltre è stato osservato che la caffeina riduce il danno da stress sul follicolo pilifero causato dal corticotropin-releasing hormone (CRH).

La trasferibilità degli studi in vivo non è garantita, ci sono altri fattori da tenere in considerazione, la circolazione del sangue fornisce ossigeno, vitamine e minerali, sono presenti anche importanti strutture quali la pilo-sebaceo, la guaina connettivale e l’epidermide.
Generalmente però i follicoli piliferi assorbono meglio la caffeina rispetto alla pelle, permettendo un assorbimento maggiore del principio attivo.
In sintesi, la dose più efficace è quella testata allo 0,001% e non è un caso che alcuni prodotti come ad esempio il Dualgen 5, contengano insieme al minoxidil, una concentrazione di caffeina esattamente dello 0,001% !
In caso di fai da te, la caffeina è di libera vendita, quindi qualora vogliate aggiungerla alle vostre lozioni idroalcoliche armatevi di bilancino di precisione e pesate 0,06 grammi da aggiungere alla bottiglietta da 60ml, 0,1 grammo per la bottiglietta da 100ml, sono dosi calcolate allo 0,001%.
Resta comunque il fatto che questi discorsi sono basati su studi in vitro, in vivo come spesso accade è tutt’altra cosa.
Chissà in quel famoso shampoo, dallo slogan: “doping per i vostri capelli” che % di caffeina è presente.

Forse ti può interessare il seguito di questo articolo: Caffeina Topica in vivo.

Bibliografia

Alessio Di Girolami

COMMENTI